Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

3569

Utenti iscritti al web

6450

Accessi di oggi

3174

Username:

Password:

Registrati

Alfa Romeo 8C Competizione - Cararama
Recensione di piazzone



Un esemplare della vettura reale



Il modellino, anche se a mio avviso non a livello della Brera, conferma la crescita di questo produttore economico, che con 3€ o poco più (per l'esattezza pagato 3.29€ al Carrefour) propone riproduzioni che messe in vetrina, mischiate a edicolose e altri Die-Cast, non attirano l'attenzione per particolare bruttezza, anzi.
Questa 8C mi pare ben proporzionata, anche più della Fabbri/Metro che costa il triplo.

La parte più riuscita è il posteriore, con ottimi gruppi ottici (meglio della Spark!), scarichi e pure luci retro/fendinebbia, che la Metro non ha. Inoltre credo che sia stata azzeccata dimensione e posizione del tappo serbatoio anche più di Spark. Unici nei, il profilo del posteriore un po' poco pronunciato, e il bordo del lunotto troppo esagerato.





Fiancata: ottimi i cerchi e i dischi freno (ancora una volta meglio della Metro/Fabbri), ok le proporzioni, bordo vetro tampografato, e c'è pure la firma del centro stile. Forse gli specchietti sono un po' troppo grandi. La presa d'aria laterale ha il bordo verniciato (male) color carrozzeria.





Frontale: la parte realizzata in maniera più approssimativa, non tanto per la forma e proporzioni ok, ma per i particolari: i fari sono semplicemente dei tondini di plastica grigi, i cupolini non combaciano perfettamente con la carrozzeria, bave dappertutto (fendinebbia, scudetto, cupolini). Rimane un mistero il perché gli stemmini Cararama siano su sfondo giallo.





La vernice, troppo giallo limone, con una luce intesa tende a sembrare più scura e si avvicina a quella del modello reale.
Ci sono dei punti quà e là verniciati male, ma è poca cosa.
Gli interni invece sono molto approssimativi, sia nella forma del cruscutto che nel posizionamento dei particolari (boccole, airbag ecc) e nella colorazione. Manca la leva del cambio!

Per quello che costa, ottimo per tappare semplicemente i buchi di colore nella collezione senza spendere una cifra.
Ripeto, modellino che si può lasciare in vetrina anche in bella vista senza avere pretese ma neppure nulla da vergognarsi.
Peccato non averla trovata anche bianca!

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum