Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

3194

Utenti iscritti al web

6447

Accessi di oggi

2940

Username:

Password:

Registrati

 Wifredo P. Ricart

 





È nato a Barcellona il 15 maggio del 1987 ed è morto nel 1974.
Wifredo Ricart entrò in Alfa nel 1936 come consulente per le prove ed i problemi tecnici. Alla fine del mese di marzo del 1945, Ricart lasciò l’Alfa e la guida della Direzione Progettazione Esperienze fu assunta dall’Ing. Gobbato coadiuvato dall’Ing. Satta e dall’Ing. Catti.


QUESTE LE REALIZZAZIONI DURANTE LA SUA PERMANENZA ALLA DIREZIONE TECNICA DI PROGETTAZIONE:
  • Nel campo delle vetture:
    1939 MODELLO 162MONOPOSTO DA CORSA, 16 CIL., PROTOTIPO
    1940 MODELLO 512MONOPOSTO DA CORSA, 12 CIL., PROTOTIPO
    1941 MODELLO 163BIPOSTO DA CORSA PER LA CATEGORIA SPORT, 16 CIL., PROTOTIPO
    1943 MODELLO GAZZELLA6 CIL. 1954 Cm3, PROTOTIPO

  • Nel campo dei motori d'aviazione:
    1940 MOTORE ALFA 10014 CIL A V, PROTOTIPO
    1941 MOTORE ALFA 10128 CIL. A 7 FILE DI 4, 2000 CM3




La 512 utilizzava un nuovo motore collocato in posizione posteriore centrale in senso longitudinale, cioè alle spalle del pilota ma davanti all'asse delle ruote posteriori che sono anche motrici. Il motore, completamente nuovo, segnò una rivoluzione nel mondo automobilistico: è infatti il primo motore boxer della storia, ossia a cilindri contrapposti, in numero di 12 e disposti parallelamente all'asfalto, inoltre sovralimentato grazie a due compressori con una cilindrata di 1500 cm3 invece dei 3000 cm3 della concorrenza. A causa dello scoppio della guerra, la 512 rimase un prototipo, ora esposto al Museo di Arese.


Elvira Ruocco

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum