Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

13933

Utenti iscritti al web

6412

Accessi di oggi

6270

Username:

Password:

Registrati


Luraghi: l'uomo che inventò la Giulietta




Editore: Baldini & Castoldi

Il volume, basato sull'Archivio Luraghi, racconta alcuni retroscena dell'industria automobilistica italiana con un occhio di riguardo per le vicende legate all'Alfa Romeo.

Giuseppe Eugenio Luraghi (Milano, 1905-1991) è stato un protagonista dell'economia e dell'industra italiana. "Ho avuto una fanciullezza insignificante", racconta in un testo autobiografico inedito, "ero certamente fragile, pallido perché con lo zio Conto la gente ci chiamava 'i fratelli cerini'." Ma dalla sua gracilità, dalle difficoltà della famiglia seppe ben presto tirarsi fuori, prima con la boxe, autentica scuola di vita, e poi dedicandosi con passione alla sua attività imprenditoriale. Confessa una passione per la pittura a cui dovette rinunciare per la prematura morte dei genitori, e trova nella letteratura "uno sfogo artistico sostitutivo".
Bocconiano, di formazione socialista riformista, Luraghi ha attraversato il secolo alla guida di grandissime imprese italiane (Pirelli, Sip, Iri-Finmeccanica, Lanerossi, Mondadori), ma non c'è dubbio che la sua figura di capo d'azienda è legata ai successi conseguiti dall'Alfa Romeo sotto la sua guida. Uomo di industria e di cultura - ha fondato riviste, le Edizioni della Meridiana, è stato il traduttore di Rafael Alberti, moderno centauro che professa il progresso tecnologico per la liberazione dell'uomo, Luraghi appartiene a quella schiera di uomini che hanno cercato di dare dignità e prestigio all'industria di Stato in anni molto difficili per il Paese. Questo libro si basa sull'Archivio Luraghi che la famiglia ha aperto per la prima volta, consentendo così di consultare materale di rilevante interesse storico. Ci sono le testimonianze delle battaglie di Luraghi per l'industrializzazione del Mezzogiorno, della dura competizione con la Fiat che, tra l'altro, acquista la Ferrari violando accordi con l'Alfa Romeo, della lotta furibonda contro le intromissioni della politica nelle imprese pubbliche. E poi ancora le incredibili vicende di famose dinastie del capitalismo familiare: i Necchi, i Mondadori, i Marzotto, i Pirelli, accompagnate da una lunga carrellata di politici, imprenditori, artisti.

Testo in: italiano
Tipo di copertina: brossura
Pagine: 190
Formato: cm. 14x21
Foto: divrse a colori e in B/N
Prezzo: € 13,43
Anno di pubblicazione: 2003





Il Libro è disponibile presso la Libreria dell'automobile o ordinabile on line.




Ricordiamo ai Soci che la Libreria dell'automobile è convenzionata con il Club Alfa Sport, per saperne di più clicca qui

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum