Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

3546

Utenti iscritti al web

6450

Accessi di oggi

3151

Username:

Password:

Registrati

Alfa Romeo Giulia 1600 TI 1966 - Provence Moulage ref. K572
Recensione di Gianluca66


Un esemplare della vettura reale


La Giulia berlina non è un modello che ha bisogno di presentazioni particolari,oggi nel campo del die-cast è fin troppo inflazionata, ma nel campo dei kit in resina non ha avuto grandissimo risalto.
Tra i produttori ritroviamo essenzialmente Provence Moulage, Hostaro e poi il connazionale Tron (che ne ha ricavato varie versioni).
Tuttavia, nel campo degli speciali la versione 1600 TI 1a serie è stata riprodotta solo, e per prima, dal produttore francese.

Il kit è completamente in resina, eccetto paraurti, scudetto e parte dei cerchi che sono in metallo bianco cromato. La rimanente parte dei cerchi è in alluminio tornito.
Poche le fotoincisioni : solo i due deflettori ai vetri anteriori, i tergicristalli e la calandra.
Le decals riproducono invece i fregi sul coperchio bagagli (corrette), le targhe (anteriore e posteriore) lo stemma da apporre sullo scudetto (molto nitido e dettagliato)e la strumentazione.
Il fregio sul cofano anteriore è stato posto dal sottoscritto, ed è stato ricavato da un adesivo cromato.
I vetri sono in monoblocco di acetato, abbastanza trasparenti.

Scarse le indicazioni di montaggio (praticamente solo due foto di 3/4 del modellino factory built), il colore "grigio nube" è stato tratto da documentazione dell'epoca in quanto le istruzioni non danno suggerimenti di sorta.

vista laterale


La vista laterale presenta un buon livello di dettaglio, in particolare la forma dei ripetitori laterali è esattamente come nella vettura originale. La linea nella parte posteriore è forse la zona meno azzeccata, la bagagliera appare troppo corta ed eccessivamente sottile, inoltre il passo delle ruote sul fondino non corrisponde esattamente con quello dei parafanghi della scocca (la ruota posteriore, praticamente, tende a sparire verso la porta posteriore).
I cerchi sono correttamente riprodotti ma i più esigenti lamenteranno la mancanza di un piccolo cerchio nero che sarebbe giusto ci fosse.

vista posteriore


La parte posteriore risulta alla vista ben riuscita, le decal rendono al meglio (essendo ben definite) le peculiarità della Giulia prima serie... forse la targa è un po' sproporzionata ma si riesce, addirittura, ad apprezzare la stella della RI.

vista anteriore


La parte anteriore risulta ben proporzionata, ottima la scelta del produttore di dotare il kit di lenti adesive per la riproduzione dei fari...ben dettagliato anche lo scudetto (pur essendo di metallo bianco).

Un'ultima valutazione sull'interno: riproduce fedelmente il cruscotto con strumentazione orizzontale ed il volante con semicerchio per l'avvisatore acustico. Unico appunto per i sedili separati (in realtà la prima serie aveva un'unica seduta ed i due schienali sdoppiati ma uniti), la leva cambio impera invece sul tunnel centrale, imponente ed inclinata come nella realtà.




Torna all'elenco delle recensioni




Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum