Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

3604

Utenti iscritti al web

6450

Accessi di oggi

3209

Username:

Password:

Registrati

Qui di seguito trovate una FAQ per lo smontaggio e la personalizzazione di cruscotto e plancia.
Buon divertimento !!!



1) Come si smonta la console centrale delle Alfa 145/146 ?
2) Come si smonta il cruscotto nelle Alfa 145/146 ?
3) Come si può cambiare colore all’illuminazione interna del cruscotto e della plancia nelle Alfa 145/146 ?
4) Come posso mettere delle lampade aggiuntive nel cruscotto delle Alfa 145/146 ?
5) Dove posso mettere della strumentazione aggiuntiva e quale ?
6) E’ possibile sostituire il cruscotto della prima serie delle 145/146 con quello della 3° serie, con le cromature ?
7) Vorrei cambiare la striscia di tessuto che sta sopra il cruscotto nelle 145/146 e farla in tinta con la macchina. Come faccio a smontarla e cosa posso metterci per farla di quel colore ?
8) Come si può montare l’accensione a pulsante ?


1) Come si smonta la console centrale delle Alfa 145/146 ?

Per smontare la console bisogna procedere come segue:
1. Svitare la vite che tiene la tappezzeria davanti al passeggero e togliere tale rivestimento.
2. Togliere la tappezzeria da dietro al volante dove c'è il sensore dell'aria
3. Svitare le 2 brugole poste in alto nella bocchetta sotto al vetro.
4. Con pinza e buona volontà estrarre le manopole del clima.
5. Togliere il posacenere ed estrarlo svitando le 4 viti che lo fissano.
6. Svitare la vite dietro la manopola della ventola, le 2 viti al fianco dove c'era la tappezzeria e le 2 viti poste dietro al posacenere.
7. Tirare dolcemente il tutto ricordandosi di staccare i connettori del posacenere,del clima e dell'orologio.
8. Avete la console in mano ora buona fortuna!

Torna all'indice


2) Come si smonta il cruscotto nelle Alfa 145/146 ?

Bisogna innanzitutto rimuovere le due piccole viti esagonali poste sulla cornice nella parte alta, poi bisogna sfilare la cornice che ha due incastri nella parte bassa....a questo punto si svitano i 4 bulloncini esagonali posti agli estremi del gruppo strumentazione....non resta che sfilare il gruppo, e staccare le due scart poste ai lati della scatola.
Una volta liberato il gruppo, bisogna procedere a svitare due piccole viti a croce nella zona po-steriore, poi rimuovere il coperchio posteriore allargando leggermente gli incastri e fare la stes-sa cosa con quello anteriore. A questo punto, per sfilare i singoli strumenti bisonga premere sui contatti sulla arte posteriore del circuito stampato che vedi sulla parte posteriore.....ed a questo punto spero per voi che la vostra alfa non sia troppo nuova perché come gia scritto sul forum, l'ultima generazione ha i cristalli liquidi con uno zoccolo saldato sulla scheda che rende impossibile l'operazione di sfilaffio della mascherina verde che dà il colore appunto ai cristalli del parziale e del totale ... comunque una volta sfilati tutti gli strumenti dalle loro sedi, viene il bello....praticamente bisogna staccare le lancette che a seconda delle versioni possono essere solo appoggiate o praticamente saldate per il piacere delle unghie spappolate ; comunque due cose prima di compiere questa operazione sono importantissime....

A) Togliere le lancette del contagiri e del tachimetro non comporta grossi problemi, quindi non preoccupatevi tanto con il pensiero di romperle...(basta che prendete e fate forza solo alla base della lancetta vicino al fulcro per intenderci), mentre per quella della benzina e dell'acqua sono uccelli per diabetici!!!! ....quelle si rompono con niente e poi addio!!! ...l'unica soluzione che trovata è questa: bisogna svitare le vitine che tengono fissati i due avvolgimenti sul corpo dello strumento (acqua e benzina), guardate bene questi avvolgimenti dalla parte bassa, noterete che ci sono dei sottilissimi fili di rame su 3 dei 4 lati degli avvolgimenti....nell'unico lato libero infilate una pinza a punte e andate a bloccare il perno centrale facendo molta attenzione e con l'altra mano roteate la lancetta tirandola verso di voi per sfilarla, facendo sempre attenzione che il perno sia ben bloccato dalla pinza altrimenti spaccate tutto e vi ritrovate con la lancetta ed an-nesso perno in mano ; vi assicuro che non è una bella sensazione quella; ed aggiungo: se non avete delle belle mani allenate da anni di palestra, vi consiglio di farvi mantenere la pinza da qualcuno ben stretta (ma senza esagerare altrimenti piegate il perno) mentre voi sfilate la lancetta.

B) Gli strumenti sono tutti tarati, quindi come muovete le lancette non riprendete i punti esatti neanche se piove nel deserto... unica soluzione trovata è quella di togliere i fine-corsa delle lancette e spingerle dolcemente in senso antiorario(dove peraltro vanno da sole) fino a quando non si fermano perché giunte a fine corsa......a questo punto prendete una bella matitina e fate due bei segnetti a desta ed a sinistra della lancetta in modo che poi quando andrete a rimontare non dovrete fare altro che rimettere la lancetta a fine corsa nello stesso punto segnato.
Ps: se pensate che durante le altre lavorazioni potreste cancellare i segni, innanzitutto ricopriteli con dello scotch e poi per essere ancora più sicuri, fate una bella tacchetta sul bordo dello strumento in corrispondenza del centro della lancetta... la sicurezza non è mai troppa, poi fate voi;
A questo punto, con gli strumenti senza lancette cominciate a staccare i fondini dalla superficie in plecsiglas senza perderci tanto tempo... fate solo attenzione a staccare poco per volta ruo-tando lo strumento in modo da staccare il fondino in modo uniforme dall'esterno verso il centro...
Una volta con lo sfondino in mano o raschiate prima il verde o togliete prima la colla....fate un po voi, tanto è uguale, tranne che forse con la colla vi rompete un pò di più... per togliere il verde non ci vogliono particolari attenzioni perché lo strato dove sono i numeri è praticamente irraggiungibile, comunque cercate di togliere solo il verde ed al massimo un pò di nero tutto attorno (è inevitabile). Ripetete l'operazione per tutti e tre gli strumenti, rimontate tutto facendo attenzione alle posizioni delle lancette e godetevi la prima visione.

Torna all'indice


3) Come si può cambiare colore all’illuminazione interna del cruscotto e della plancia nelle Alfa 145/146 ?

Per modificare il colore dell’illuminazione interna del cruscotto e della plancia vi sono 2 proce-dimenti ugualmente efficaci.

Procedimento 1:

Per eliminare il colore verde grattate i vari fondini con la lama di una forbice e i numeri diventano trasparenti. Ricordatevi di stare leggeri altrimenti toglierete anche il nero e i vostri numeri non avranno più il contorno fatto da mamma alfa.

Procedimento 2:

Per eliminare il colore verde è possibile utilizzare una gomma da matita e tanto olio di gomito e i risultati secondo me sono migliori perché non c’è il rischio di portare via anche il nero. Certo è un poco più faticoso e stancante, ma il risultato è più che accettabile.


Ora che avete eliminato il verde potete acquistare delle lampadine da cruscotto con cappuccio colorato al prezzo di 2 euro l’una oppure fare come ho fatto io e cioè posizionare delle fondine semitrasparenti del colore che volete dietro a quella nera e il lavoro è fatto. Per crearvi le fondine potete usare carta da lucido oppure le copertine dei quaderni che utilizzavamo da bambini (naturalmente quelle lisce e non quelle ruvide).
Un consiglio? Per avere un colore più bello mettetene due strati.


Cruscotto tipo I




Cruscotto tipo II



Torna all'indice


4) Come posso mettere delle lampade aggiuntive nel cruscotto delle Alfa 145/146 ?

Per quanto riguarda l'illuminazione:
Allora io avevo dei problemi nella zona della temperature, tra lo 0 e l'altra estremità del contaKm ed in fine sulla zona rossa del contagiri quindi ho utilizzato questo procedimento:
1) comprate quattro lampade, oppure quante ne volete;
2) individuate le zone d'ombra nel vostro caso e, dopo aver smontato tutto il quadro e separato la scheda elettronica (seguendo le istruzioni del punto 2)... individuate dove volete posizionare le vostre lampade supplementari, facendo attenzione che - 1 - non ci siano piste sulla piastra, e - 2 - richiudendo il tutto le lampade non urtino da nessuna parte ed illuminino la parte da voi interessata.
3) dopo aver individuato la posizione potrete procedere in due modi : o vi procurate dei porta-lampade, e quindi praticate dei fori della giusta dimensione degli stessi, oppure fate come me: con un trapanino forate la piastra in modo che si crei una fessura delle dimensioni giuste per incastrargli la lampadina che è piatta all'estremità.
Se avete seguito la seconda strada proseguite leggendo altrimenti passate al punto 4b).
4a)prendete le vostre lampadine e saldategli dei fili sottili ai due capi piegandoli prima verso il basso.
4b) Se siete qui significa che avrete trovato i portalampade.
Allora saldate dei fili sottili sui portalampade e proseguite nella lettura.
5) Saldate le estremità dei fili in parallelo ad un portalampade preesistente, dico in parallelo perché cosi l'intensità luminosa non cambia e per ora non ha nessuna controindicazione, mentre collegandole in serie diminuirebbe.
Mi raccomando di collegare una lampada nuova per ogni portalampade preesistente e non tutti su di uno, penso sia meglio e più comodo.
6) a questo punto io ho utilizzato della colla a caldo per fermare le lampade dal didietro, se non l'avete potete utilizzare il silicone bianco che però ci mette un'eternità a seccare.
7) se siete arrivati fino qui ed avete fatto tutto per bene non vi resta che montare tutto e godervi lo spettacolo, altrimenti fatemi sapere ma penso che siate gia molto pratici, le idee vengono lavorandoci .

Torna all'indice


5) Dove posso mettere della strumentazione aggiuntiva e quale ?

L'unico posto che mi viene in mente è sotto l'autoradio al posto del vano porta oggetti oppurenelle bocchette centrali dell'aria o anche sul montante della portiera.







Gli strumenti possibili sono:

- Pressione olio
- Temperatura olio
- Pressione turbo

Procedimento d'installazione:

1) Materiale occorrente:

. alluminio liscio spessore 2 massimo 3 mm;
. un foglio di carbonio "finto" adesivo;
. 3 strumenti diametro 52 mm;

2) Preparazione:

. tagliate l'alluminio (si taglia anche con le forbici) della dimensione giusta del vano così che diventi una piastra rettangolare;
. praticate i 3 fori da 52 mm, centrandoli bene sulla piastra con compasso, con il sistema che si ritiene più opportuno;
. per sostenere la piastra occorre fare 2 fori in corrispondenza del sostegno dell'autoradio (togliendo il cassettino sotto l'autoradio, dove andranno poi gli strumenti, troverete una barretta di plastica che ai due estremi termina con 1 vite autofilettante; togliete la vite, fate il foro sul pan-nello di alluminio e sostituite le viti originali con viti più lunghe per comprendere anche il pannello appena costruito);
. rivestite il pannellino con il foglio di finto carbonio togliendo le parti dei fori;
. per gli strumenti dipende da ciò che volete mettere: l'importante è che siano di diametro 52 mm.
Per acquistarli io sono andato presso un riparatore/installatore di contaKm, chiedendo degli strumenti aggiuntivi Veglia Borletti (ci sono anche i VDO ma costano di più) ed in base a ciò che volete cambia il costo.
Vi posso dire che il più economico è il Voltmetro.
. montate poi gli strumenti con i relativi supporti in dotazione, posizionate il pannello e con le viti più lunghe fissate il tutto sui supporti (la barretta in plastica ...) e il gioco è fatto !!!
Per i collegamenti elettrici dipende da ciò che scegliete di mettere!!
La strumentazione l'ho pagata dai 25 ai 40 €; per il montaggio l'ho fatto io e ovviamente per il manometro olio ci vuole anche il bulbo, che costa circa 45 €.
Gli altri due sono un voltmetro normale ed uno invertito (nel senso che segna l'assorbimento, l'ho modificato io), quindi per i collegamenti è molto facile:
1 positivo (sotto chiave), 1 negativo, 1 positivo alle luci di posizione.

Torna all'indice


6) E’ possibile sostituire il cruscotto della prima serie delle 145/146 con quello della 3° serie, con le cromature ?

Per chiunque voglia cimentarsi nella sostituzione del cruscotto della prima serie con quello delle terza serie con le cornici cromate sappia che; per la sostituzione del quadro strumenti non c'è speranza visto che questo è identico a quello della 155 nel caso della prima serie , mentre nella seconda abbiamo una scart tipo videoregistratore.
Per il centrale invece non dovrebbero esserci problemi, se non nel fatto che sulle prime serie di climatizzatori non esisteva la posizione dell'automatico, e la ventilazione sui piedi e corpo contemporanea, quindi il problema sarebbe solo quello di avere due icone in più.

Per montare le cornicette cromate, dovete procurarvi un quadro della 3^ serie, anche non fun-zionante, perché oltre alle cornici, che comunque non trovate come singolo ricambio, dovete sostituire anche la parte nera dove le stesse vanno incastrate. In pratica per fare questa modifica ho utilizzato un quadro non funzionante da cui ho prelevato le parti necessarie e le ho montate sul mio cruscotto originale.


7) Vorrei cambiare la striscia di tessuto che sta sopra il cruscotto nelle 145/146 e farla in tinta con la macchina. Come faccio a smontarla e cosa posso metterci per farla di quel colore ?


Deduco che la tua è una prima serie, giusto ? Io sono stato avvantaggiato perché la mia era di finta radica (ex pack lusso) ed è stato sufficiente smontarla e verniciarla. Nel vostro caso, credo dovresti levare quella originale di stoffa e comprare quella di plastica nera. A quel punto il gioco è fatto: carteggiatina, aggrappante per la plastica, spruzzata del colore che preferite e una o due mani di trasparente.

Torna all'indice


8) Come si può montare l’accensione a pulsante ?

Il pulsante lo si può montare dietro al volante vicino al sensore della temperatura.
Il pulsante deve avere un ingombro di circa 6 o 7 mm nel retro,ma se il pulsante ha un ingombro maggiore posteriormente bisogna cambiare posto... io suggerirei o affianco al cambio oppure bi-sogna creare una placchetta che chiuda il vano porta oggetti sotto la radio e fissarlo li.
Comunque per montarlo è molto semplice: bisogna smontare la paratia sotto il volante e vi tro-verete davanti al blocchetto di accensione. Mettete la chiave a quadro e cercate con un cerca corrente dove passa la corrente(comunque mi sembra che i fili siano solo due o tre), a questo punto fate il collegamento con i nuovi fili che poi farete correre sotto le plastiche fino al posto che avrete scelto.
Per accendere l'auto mettete a quadro (io ho mantenuto anche l'accensione normale... sempre meglio evitare problemi) e premete il pulsante avendo cura di mollarlo appena sentite che la macchina si sta per accendere altrimenti rischiate di rovinare il motorino di avviamento.
Questa è la procedura di accensione con il pulsante.
Con il “baby go” alzate la copertura rossa, tirate su la levetta e poi appena sentite l'auto che si accende chiudete la copertura che automaticamente mette in off la levetta.
Io preferisco questa soluzione perché evita di poter schiacciare inavvertitamente il pulsante quando l'auto è in moto, con ovvio logorio del motorino...
Per spegnere l’auto basta girare la chiave su spento, come al solito.

Torna all'indice

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum