Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

3646

Utenti iscritti al web

6450

Accessi di oggi

3251

Username:

Password:

Registrati

Le emozioni vissute dai principali Interpreti



Da sinistra: Carlo Alberto Monti e, al microfono, Giuseppe Palma


Come sempre, descrivere le emozioni di un raduno è sempre difficile e per questo ancora di più.
Ci abbiamo lavorato sopra incessantemente per molti mesi, tra mille peripezie, ma alla fine organizzatori e partecipanti sono rimasti soddisfatti.
Questo raduno è stato per noi di Alfasport una sfida con noi stessi, un mettersi alla prova dopo quasi cinque anni di attività ufficiale.
Riuscire a far partecipare così tante Autorità locali, Associazioni culturali, ospiti importanti, l’Alfa Romeo, sponsor e ben quattro Club è stata un’impresa ardua, ma quando i partecipanti ti ringraziano e ti chiedono di ripetere l’esperienza, capisci che ne è valsa la pena e sei spinto a fare di meglio.
Ci tenevamo molto a fare un evento che andasse oltre l’incontro tra appassionati dello stesso Marchio, volevamo innanzitutto parlare di una delle corse automobilistiche più belle e importanti, non solo della storia italiana, ma mondiale, che ha visto partecipare le auto e i piloti più prestigiosi, con ben 10 vittorie dell’Alfa Romeo, dalla prima edizione del 1924 vinta da Ferrari su RL, all’ultima di Fangio su Alfetta 158 e per farlo abbiamo scelto quattro preparatissimi e autorevoli relatori, gli autori del libro “Il Circuito di Pescara”, Francesco Santuccione e Paolo Smoglica, Alessandro Silva dell’AISA e la nostra cara Sig.ra Elvira Ruocco, che purtroppo non ha potuto partecipare, ma che ci ha comunque permesso di leggere il suo toccante intervento. La conferenza è stata aperta da Marco Fazio, Responsabile del Centro Documentazione Alfa Romeo, con l’esposizione delle attività dell’Automobilismo Storico di Arese, il quale, visibilmente emozionato e contento di trovarsi tra Alfisti, ci ha rincuorato anticipandoci i futuri progetti della Casa del Biscione e dandoci una speranza di un ritorno ai gloriosi fasti del passato.
Quasi inutile ribadire che noi di Alfasport, pur consci che un epoca gloriosa si è chiusa definitivamente, abbiamo sempre creduto e crediamo, anche nei momenti più bui e difficili come questo, nella rinascita di Arese.
Non meno emozionanti sono stati i momenti in cui hanno preso la parola Gian Luigi Picchi, che negli anni ’70 ha ottenuto molte prestigiose vittorie con le Alfa, e Susanna Romeo che ci onora sempre della sua appassionata presenza, corredata oltretutto proprio della Coppa Acerbo assegnata al suo bisnonno nel ’24 per la vittoria di Enzo Ferrari. Ma anche Maurizio Valentini, Responsabile delle relazioni esterne dell’Assomotoracing, ha fatto centinaia di chilometri per assistere solo alla conferenza e poi ripartire, facendosi anche portavoce proprio del figlio di Ferrari, Piero, che per un improvviso impegno non ha potuto presenziare.
E’ stato bellissimo vedere la sala piena, con la gente in piedi, tutti entusiasti e affamati di storia. Devo confessare che mi sono trovato più volte in imbarazzo a fare da moderatore a personaggi così autorevoli e di fronte a così tante persone, ma la passione e il calore dimostrato dai presenti mi ha dato la forza necessaria.
Al termine dell’interessantissima conferenza ci siamo spostati tutti al Ristorante Villa Chiara per una gustosa cena.
Il giorno dopo lo spettacolo è continuato al parcheggio della Concessionaria G.Auto di Silvi Marina, in fase di ristrutturazione e pronta ad accogliere la nuova MiTo. Ciò che si parava di fronte agli occhi di tutti era quasi un miraggio, con circa 200 persone e una settantina di Alfa Romeo di ogni epoca, una più bella dell’altra, tanto da non sapere dove guardare. A deliziare il nostro udito ci hanno pensato una Giulietta e una Giulia GTAm da competizione veramente fantastiche, così come lo erano la Giulietta del Museo della Polizia e la splendida P3 che, in quel contesto, splendeva di luce propria.
Poi il corteo si è messo in moto, e che moto … una sinfonia di motori. Gli equipaggi, scortati dalla 156 della Guardia di Finanza e dopo aver ricevuto la busta con i gadget della giornata ha percorso l’antico, bellissimo percorso del Circuito di Pescara, che con le vetture dell’epoca doveva essere veramente duro e pericoloso per uomini e vetture. Un paesaggio splendido, compreso tra il mare e le bianche montagne della Maiella, ci ha accompagnati fino al ristorante, ma la P3 di Nuvolari ha sostato di fronte alla statua raffigurante una P2 per la foto di rito con le autorità locali e i presidenti dei Club, che per l’occasione hanno deposto una corona di alloro.
Arrivati al ristorante, le bellissime Alfa hanno formato una cornice fantastica, mentre oltre 160 persone hanno potuto banchettare con cibi raffinati e abbondanti e ottimamente serviti.
Al termine del pranzo, ci sono state le premiazioni e i doverosi, nonchè sinceri ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito con spontaneità e passione alla riuscita di questo bellissimo evento.


Carlo Alberto Monti
Presidente Club Alfa Sport




Voglio aprire questo commento con la splendida frase pronunciata dal Dott. Marco Fazio Sabato 29/03/2008 a pranzo: ”La magia dell’Alfa Romeo”.
Mai tanto appropriata ad un evento motoristico che univa le vetture Alfa Romeo presenti al nostro evento: Storiche, attuali con il pensiero rivolto al futuro del nostro Marchio.
Sarà stata una casualità, ma poche ore prima del raduno, Alfa Romeo mandava in onda il meraviglioso Spot dedicato agli “Alfisti di Ieri, oggi e domani”, con la splendida canzone di Lucio Dalla a descrivere le grandiose imprese di Nuvolari a bordo di una ”Alfa Rossa”.
Casualità? Al raduno era presente proprio l’ ”Alfa Rossa” pilotata da Tazio Nuvolari…
Erano presenti Alfisti appassionati con meravigliose Storiche, Alfisti con le vetture attuali e bambini con occhi meravigliosamente abbagliati dai colori delle nostre Alfa Romeo, gli Alfisti del futuro… Insomma, la ricetta è stata sapientemente dettata dal nostro Presidente Carlo Monti, che ha creduto nella mia idea sin dall’inizio. I commenti espressi dal Presidente e le immagini disponibili, più di ogni altra cosa rappresentano l’importanza e la meravigliosa riuscita dell’Evento, che fin dal Sabato, evidenziava un raduno Alfa Romeo da “Mi.To”.
La presenza di Personalità, Presidenti dei Club, Appassionati, Giornalisti, Forze dell’Ordine, Sponsor, sin dalle prime ore del sabato pomeriggio davano una esatta idea dell’importanza di questo Evento che si preannunciava fantastico. Il Raduno “Alfasport sul Miglio Lanciato” aveva, come principale scopo, far conoscere alle attuali generazioni una delle più importanti e belle competizioni che si svolgevano sulle strade del “Circuito di Pescara”.
Nessuno più degli autori del libro, Smoglica e Santuccione, presenti e relatori del convegno del sabato, potevano rappresentare meglio la “Storia” e i risvolti organizzativi di questa grande competizione.
La presenza della “Coppa” consegnata al Costruttore “Nicola Romeo” proprio in occasione della manifestazione Pescarese negli anni ’20, gentilmente mostrataci da “Susanna Romeo” che ci ha deliziato ancora una volta della sua Nobile presenza, ha garantito una presenza “Storica” e “Viva” di questa Kermesse.
La vettura Alfa Romeo P3, presente grazie al notevole contributo della Concessionaria Alfa Romeo G.Auto di Teramo, rappresentata dal Dott.Lucio Renzetti, in collaborazione con il Museo Alfa Romeo di Arese, presente con il Dott.Marco Fazio, evidenziava l’apice della Storia ancora presente e viva tra noi.
Ripercorrere le strade che hanno visto vincere queste vetture, pilotate da “Ferrari” o “Nuvolari”, con il colore ancora splendido del “Rosso Alfa”, unito ai colori dalla natura che ci circondava, il clima primaverile, il cielo meravigliosamente azzurro, ci consentivano la visione del Mare alle nostre spalle e della catena innevata del Gran Sasso innanzi ai nostri occhi, rendendo il paesaggio meravigliosamente unico: questo è l’Abruzzo.
Tutti i presenti hanno contribuito alla riuscita di questa manifestazione.
Il rispetto verso le vetture, la gentilezza e il comportamento di “stupore” che si evinceva dal viso dei presenti, meglio di ogni cosa evidenziavano la “Magia dell’Alfa Romeo” che si diffondeva tra noi.
Un ringraziamento particolare lo devo a tutti gli Sponsor:
grazie al vostro contributo l’Alfasport ha realizzato uno dei più importanti raduni degli ultimi anni.
Un grazie particolare al Dott. Antonio Di Cosimo, titolare della ditta “Ceteas”, che fin dai primi giorni, più di tutti, ha fortemente voluto questa manifestazione, scoprendo una parte di storia di “Montesilvano” sconosciuta quasi a tutti i nostri concittadini.
Le bellissime frasi pronunciate Domenica 30 dal Sindaco Dott. Pasquale Cordoma, e l’invito al prossimo anno, annunciato ai presenti, rappresentano per me motivo di Vero Orgoglio.
Il messaggio è stato recepito dal Club Alfasport e da tutti i Club che hanno contribuito alla riuscita di questo raduno: “Uniti, riusciremo a fare una manifestazione ancora più bella”.
La collaborazione prestataci dal socio Roberto Sgattoni, la sua presenza, i racconti delle “Esperienze” vissute al Portello prima ad Arese dopo, l’attività di officina autorizzata Alfa Romeo prestata da decenni in maniera encomiabile, hanno allietato le nostre orecchie, golose di ascoltare.
Ringrazio ancora: la Remu srl, il Gruppo Ceteas, la Ceit srl, la Casa della Batteria, Tenute Barone di Valforte, PmiAbruzzo e la Banca di Credito Cooperativo Abruzzese di Cappelle sul Tavo.
Un ringraziamento Speciale lo devo a mia Moglie Claudia:
mi ha “Supportato” e “Sopportato” sin dall’inizio, ed anche lei ha contribuito sapientemente all’organizzazione. E’ stata ampiamente ripagata dagli occhi della nostra piccola “Giulia”, allietati dai colori delle meravigliose Alfa Romeo, che si riflettevano nei suoi occhi, azzurri come il cielo di queste splendide giornate di Marzo.
Ringrazio Tutti, nessuno escluso, presenti e non all’evento.
Avete contribuito in maniera esemplare alla riuscita di questa Manifestazione, senza di Voi tutto questo non era possibile.

Grazie di vero cuore.


Giuseppe Palma
Coordinatore Club Alfa Sport per l'Abruzzo

Pagina principale

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum