Alfa Romeo
La Giulietta Spider nella serie The Politician




Ancora un volta una scoperta del Biscione è protagonista Oltreoceano davanti alla macchina da presa: l’Alfa Romeo Giulietta Spider fa bella mostra di sé nella serie The Politician, disponibile da pochi giorni su Netflix. La guida Payton Hobart (interpretato da Ben Platt), un ambizioso studente che mira a diventare presidente del collegio studentesco della sua scuola a Santa Barbara, mentre coltiva il sogno della Casa Bianca.

Nata per gli Usa. Quello tra gli americani e le scoperte di Arese, del resto, è un rapporto molto speciale. Proprio la Giulietta Spider entra in produzione nel 1955 per le esigenze del mercato a Stelle e Strisce: è Max Hoffmann, importatore ufficiale del marchio negli Usa, a commissionarne 600 esemplari alla Casa del Portello. Una richiesta che fa vacillare i vertici del brand: la produzione di una roadster su base Giulietta, che non era prevista, ottiene il disco verde.

La soluzione. Il brand lombardo si affida così a due grandi atelier: Bertone e Pininfarina (o meglio, Pinin Farina: questo il suo nome all’epoca). Il primo elabora due proposte avveniristiche, il secondo ricalca l’impronta stilistica, più classica, della Lancia Aurelia B24, proponendo una linea semplice e al contempo filante. La spunta la carrozzeria fondata da Battista Farina, che dà vita a una delle auto più belle di sempre.

Al cinema. Se è soprattutto la Duetto “Osso di Seppia” l’icona delle Alfa Romeo negli Usa, grazie al film “Il Laureato”, anche la Giulietta Spider trova il suo posto nel firmamento del cinema, comparendo in “8 e 1/2” (1963) di Federico Fellini, che nel nuovo millennio darà ispirazione al musical “Nine” (2009), diretto per il grande schermo da Rob Marshall. Anche qui non manca la Giulietta Spider, la cui presenza viene omaggiata dalla MiTo Nine, un ricco allestimento speciale. E ora, la versione scoperta della fidanzata d’Italia è di nuovo protagonista sul piccolo schermo, seppur in streaming.


Fonte: quattroruote.it




info@alfasport.net | Privacy | copyright club alfa sport 2019 |