Alfa Romeo 33 Stradale Capolavoro di tecnica



Un’auto leggendaria la 33 stradale , che rivive nel cuore degli appassionati ogni volta che viene esposta in un concorso d’eleganza o in raduno storico.

Non so se vi è mai capitato di sentire la seguente frase “le persone diventano nostalgiche quando sono insoddisfatte del presente“. Credo che in queste semplici parole è possibile riassumere tutto l’attuale interesse per le auto “vintage” o “youngtimers”. Trattando questo argomento non posso non citare l’Alfa Romeo, In particolare la mia Alfa preferita è la 33 stradale, una coupè prodotta in soli 18 esemplari alla fine degli anni 60, personalmente la considero un vero e proprio capolavoro sia dal punto di vista estetico sia meccanico. Quest’auto rappresentava il non plus ultra delle tecnologia dell’Alfa dell’epoca la paragono come capolavoro assoluto al pari di una Ferrari 250 gto o della Lamborghini Miura.



Il motore poi è un vero gioiello di meccanica si tratta di un 2000cc v8 aspirato, ideato progettato e realizzato sotto la supervisione del mitico ing. Giuseppe Busso, UN NOME LEGATO PER SEMPRE AL MONDO Alfa costruito in alluminio e magnesio che eroga la bellezza di 230cv ad 8800 gir/min! Ancora oggi rappresenta uno dei motori 2.0 litri aspirati più potenti che siano mai stati costruiti. Numeri ancora oggi incredibili, soprattutto se si pensa al periodo in cui l’auto è stata presentata, con questa cavalleria e con un peso piuma di soli 700 kg aveva prestazioni incredibili lo 0-100 km/h veniva coperto in soli 5,6 sec per una velocità max di 260 km/h. Inoltre all’epoca quando la vettura fù immessa sul mercato era molto più costosa rispetto alle sue concorrenti, basta fare un’esempio l’Alfa costava più di 9 milioni di lire, mentre le Ferrari dell’epoca ne costavano circa 6! D’altronde per ammissione dello stesso Enzo Ferrari “in Alfa Romeo sanno progettare anche i guanti alle mosche” tanto da voler sottolineare le capacità e la bravura dei tecnici milanesi. Onore a voi!


Fonte: newsf1.it

info@alfasport.net | Privacy | copyright club alfa sport 2019 |