Alfa Romeo 159 Alfetta, la regina madre della di F1 torna a Silverstone




Alfa Romeo 159 Alfetta, la regina madre della Formula Uno tornerà dove tutto iniziò.

Per onorare la vittoria del primo GP della storia della F1, che si corse a Silverstone il 13 maggio 1950, l’Alfa Romeo porta sul circuito inglese la GP Tipo 159 “Alfetta”, l’evoluzione della 158 che Nino Farina guidò per vincere la prima gara. E poi il mondiale.

La monoposto farà da apripista alla “drivers parade” che precede il GP. A condurla Kimi Räikkönen dell’Alfa Romeo Racing Team.
L’Alfetta, progettata nel 1938 e dotata di un motore 1,5 litri in linea 8 sovralimentato, vinse nel 1950 11 gare su 11 e Nino Farina divenne il primo Campione del Mondo di F1 Anche nel 1951 l’Alfa Romeo vinse il Campionato del Mondo di F1, con l’Alfetta 159 di Juan Manuel Fangio.

L’Alfetta 159 appartiene alla collezione di FCA Heritage e proviene dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese, dove è esposta in modo permanente.

158 e 159, che macchine!

La potenza della Alfa Romeo 158 Alfetta campione mondiale nel 1950 era di 350 cavalli a 8500 girn. per una velocità di 290 km/h. Nella 1951 arrivò la GP Tipo 159. Il propulsore fu spinto a 425 cavalli a 9300 giri, con picchi di 450 CV e velocità massime che superavano i 300 km/h. Una coppia imbattuta.








Fonte: quotidiano.net/motori

info@alfasport.net | Privacy | copyright club alfa sport 2019 |