Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

13297

Utenti iscritti al web

6433

Accessi di oggi

9657

Username:

Password:

Registrati

Dietro le quinte della nostra Alfa Romeo Giulietta Spider Film Shoot del 1956




Chiedete a qualcuno per strada di nominare una casa automobilistica italiana e ci sono buone probabilit che la vostra domanda possa rispondere con "Ferrari" o "Lambo", ma non ci sarebbe nessun Miura senza la 250 e nessun cavallo rampante di cui parlare senza la croce e il serpente di Alfa Romeo. Il marchio milanese ha una storia che attraversa oltre un secolo di ingegneria geniale, trionfi in pista e in strada, e uno stile evocativo dai pi grandi nomi della costruzione di carrozze. Dalle umili ma affascinanti city car ai podi Grand Prix, Alfa senza dubbio la pi pura incarnazione di tutto ci che amiamo del romanticismo e dell'ingegno italiano, e per il fondatore e CEO di Petrolicious Afshin Behnia queste auto sono le navi perfette per guidare con gusto. Unisciti a lui questo Natale per un viaggio lungo la Angeles Crest Highway nella sua Giulietta Spider del 1956.

Come tanti buoni Alfas, questa macchina l'ha trovato invece del contrario; poco dopo l'acquisto della bianca Giulia SS vista all'inizio del film di oggi ( e nel suo film, qui ), gli amici di Afshin hanno trovato questa Giulietta in vendita in Florida. Lo implorarono di aggiungere il piccolo Spider alla sua fiorente collezione di Alfa Romeos, e non essendo uno da dire no a chi gli era vicino, Afshin telegraf i soldi e acquist la macchina non vista. Arriv nel suo vialetto dieci giorni dopo. Sembrava che avesse un corpo solido, si presentava abbastanza bene - era "tutto l" - ma le gioie della prima unit non duravano molto prima che il motore perdesse il suo potere e il suo petrolio. Si scopre che le fasce elastiche non stavano facendo il miglior lavoro di sigillare le cose all'interno del twin-cam inline-four.

Sappiamo tutti come va, guasto al motore o altro: una volta individuati alcuni difetti importanti nella tua auto, inizi a dubitare e a scrutare il resto con un occhio pi critico. In questo caso, il tag VIN dipinto sul firewall diventato motivo di preoccupazione, l'identit della vettura chiamata in domanda. La sabbiatura rivela tutti i peccati, ma una volta rimosso lo strato di vernice crinkle resistente al calore, i tag si rivelarono uno, presente, due, corretto e tre, molto presto nella sequenza temporale della produzione della vettura iniziata nel 1955. Con il L'identit di Alfa confermata e la sua baia misura con un motore completamente ricostruito non sono stati reclami da allora.

E chi potrebbe minimizzare qualcosa del genere? Giulietta Spider il tipo di auto che ci si potrebbe aspettare da un grande magazzino di tipo Harrod's per co-optare per il suo catalogo di vacanze rosso-rosso e ricco di regali nel sedile del passeggero accanto a un Babbo Natale con un gusto particolarmente buono. Pu essere descritto come adorabile, certo, ma questa macchina stata e rimane un'esperienza di un'auto sportiva unica. Non ha il potere di stampare 11s sul pavimento, ma ti far diventare un driver migliore.

Si tratta di una macchina di slancio che non copre i tuoi errori con sprechi di software e potenza. Devi essere in sintonia con questo roadster per ottenere il massimo da esso, ma come tutte le cose che chiameremmo "pure", i premi sono molto pi piacevoli per la conoscenza della tua parte nel raggiungerli. Nel bene o nel male, non c' niente nel modo in cui la macchina fa quello che gli dici, e non c' bisogno di spiegare quanto questo sia speciale per quelli di noi che apprezzano essere parte dell'esperienza di guida sportiva piuttosto che uno spettatore che succede essere seduto al posto di guida.

E una volta che hai finito il disco, tutto ci ti costringe a guardare indietro e ad ammirare il suo fascino statico. Una miscela di sorta tra il design originale di Franco Scaglione per la Giulietta Sprint (la versione coup che ha preceduto il Ragno di un anno e alcuni cambiamenti) e Pininfarina (che stata introdotta per adattare lo Sprint al Ragno), l'auto occupa uno stretto figurativo lo spazio innegabilmente carino e dolce, ma non sdolcinato. La sua forma pi femminile del maschile, ma le linee delicate non sono prive di muscolatura prominente.

Il design sta invecchiando bene, cos bene che si pu obiettare che non nemmeno l'invecchiamento in un certo senso. Questo non vuol dire moderno, per. Gli standard per i crash test e le proporzioni e le comodit sempre crescenti delle nostre automobili precludono qualcosa di simile alla nascita nel nostro futuro, ma siamo grati di avere un passato da cui attingere.












Fonte: petrolicious.com

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum