Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

19333

Utenti iscritti al web

6408

Accessi di oggi

17719

Username:

Password:

Registrati

Alfa Romeo: la dinamica di guida delle vetture del Biscione

Dalla trazione integrale con tecnologia Q4 all'impianto frenante




Alfa Romeo e la dinamica di guida, un tema importante per le vetture del Biscione. Dalla trazione integrale con tecnologia Q4 al differenziale autobloccante Q2, passando per le caratteristiche dell'impianto frenante.

La dinamica di guida è un tema fondamentale per tutte le vetture, ma in particolare per Alfa Romeo. La casa del Biscione ha sempre fatto di questo elemento uno dei punti di forza dei suoi modelli ed ora ha deciso di svelarne i ‘segreti’ nel corso di un workshop a Balocco. Riflettori puntati sulla trazione integrale con tecnologia Q4, progettata per gestire la motricità del veicolo in tempo reale, e sulla frenata, con l’Intelligent Breaking System ed il Brake.

La trazione integrale con tecnologia Q4

Il sistema Q4 di Alfa Romeo permette di guidare una trazione posteriore fino a quando, all’approssimarsi del limite di aderenza o in funzione di una specifica richiesta del pilota, chiude le frizioni presenti nel sistema di ripartizione e trasferisce in meno di 150ms fino al 50% della coppia motrice all’assale anteriore. La ripartizione di coppia fra asse anteriore e posteriore viene quindi modulata continuamente con estrema precisione in funzione delle condizioni di trazione effettive.

La trazione integrale Q4 consente di aumentare la maneggevolezza del veicolo, stabilizzandolo prima dell’intervento del programma elettronico di stabilità. Le versioni con trazione integrale Q4 possono essere completate con il differenziale posteriore autobloccante meccanico, disponibile a richiesta anche sulle versioni con la sola trazione posteriore. Questo aumenta l’agilità ed il carattere sportivo delle Alfa Romeo, con una maggiore stabilità del veicolo in curva e maggiore sicurezza in condizioni di fondo bagnato o scivoloso grazie a un controllo costante delle ruote e alla riduzione dello slittamento.

Alfa Romeo e l’Intelligent Breaking System

Un altro elemento chiave della dinamica di guida Alfa Romeo è l’Intelligent Breaking System, in cui gli ingegneri hanno lavorato su due componenti principali dell’impianto frenante: l’impianto base ed il sistema di attuazione. Per minimizzare la riduzione delle masse non sospese, la gamma delle vetture del Biscione è equipaggiata all’asse anteriore di impianto frenante con pinza in alluminio. Rispetto alla tradizionale pinza flottante in ghisa, quella in alluminio pesa circa la metà e contribuisce al miglioramento del contatto ruota strada.

Sulle versioni Quadrifoglio, le pinze in alluminio sono presenti sia all’asse anteriore che a quello posteriore, con lo sviluppo di un impianto carboceramico per sfruttarne al massimo la dinamica della vettura. Inoltre, l’ala mobile anteriore, oltre a generare deportanza, è stata disegnata in maniera tale per cui flusso d’aria da lei generato, unito ad una geometria dedicata dei ripari calore, convoglia un flusso aggiuntivo alla normale convezione per prolungare la vita e l’efficienza dell’impianto.

Il sistema Brake by Wire su Alfa Romeo

Restando in tema di freni, la principale innovazione introdotta nella gamma Alfa Romeo è rappresentata dal sistema brake by wire Continental MKC1, un’anteprima mondiale nel mondo dell’auto. Questo sistema disaccoppia il pedale del freno dal circuito idraulico delle pinze, con un tuning del feeling pedale freno, una maggiore stabilità del pedale in utilizzo sportivo ed un aumento delle performance.


Fonte: motorionline.com


Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum