Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

11789

Utenti iscritti al web

6366

Accessi di oggi

1952

Username:

Password:

Registrati

Alfa Romeo, spunta una 1900 ex Guardia di Finanza




Imbattersi in unAlfa 1900 Super del 1954, ferma da oltre 15 anni e quindi un po trascurata, ma completa e non aggredita dalla ruggine, un evento che solleticherebbe la maggior parte dei collezionisti. Scoprire poi che non si tratta di una 1900 qualunque, ma piuttosto di una delle vetture destinate al tempo, in un piccolissimo lotto alla Guardia di Finanza, non farebbe altro che accrescere la soddisfazione.



Proprio quello che successo a Pier Paolo Garofalo, collega de Il Piccolo di Trieste. LAlfona nera non sembrava una macchina particolare, per esaminandola con calma qualcosa di inconsueto ha cominciato a rivelarsi: intanto la manomissione del cassetto portaoggetti, dal quale era stato smontato il motorino elettrico del tergicristallo per far posto a un radiotelefono della prima ora.

I tergi, cos, sono incernierati sopra il parabrezza e azionati da un motorino ciascuno (in pratica sono quelli della fuoristrada Matta). Sulla plancia, poi, fissata una targhetta metallica con il numero di matricola per inventario, come su tutti i beni dei Corpi militari. Se ci potevano ancora essere dei dubbi, un foglio incastrato sul fondo del portaoggetti li ha cancellati: il contratto per lassicurazione della 1900, anno 1957, fra una compagnia di Roma e il Comando Guardia di Finanza.





La persona che ha venduto lAlfa a Garofalo ricordava che fosse appartenuta alla polizia, fatto che non lavrebbe resa poi cos rara quanto invece in effetti. Uno dei responsabili del Museo Storico della Guardia di Finanza di Roma, arrivato a Trieste per valutare lacquisizione della 1900, che con ogni probabilit andr a buon fine, ha confermato che lauto stata consegnata al Corpo nel settembre 1954 e assegnata al nucleo di Trieste a ottobre, giusto in tempo per il ritorno della citt allItalia dopo gli anni passati sotto il governo degli Alleati.

Originariamente verniciata in Grigio Alba, come risulta dalle foto delle gemelle dellepoca, quasi certamente la 1900 serviva per azioni anti contrabbando. Quando le prestazioni del generoso quattro cilindri smisero di essere al vertice, fu ridipinta di nero e adibita al trasporto del comandante locale. Secondo i responsabili del museo lunico esemplare rimasto del piccolo numero assegnato ai finanzieri.

Merita pertanto sicuramente di essere riportata alle condizioni dorigine e di essere esposta nel museo del Corpo. Se poi si riuscisse a scovare qualche immagine o documento che comprovasse la partecipazione della nostra 1900 Super allingresso delle prime truppe italiane a Trieste, il suo valore storico ne sarebbe considerevolmente accresciuto.






Fonte: ruoteclassiche.it



Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum