Chi siamo

Soci Onorari
Convenzioni
Gadget
Iscrizione al club
Contatti
Raduni
MiniRaduni
Gallery
Links


Utenti on-line

4704

Utenti iscritti al web

6400

Accessi di oggi

4704

Username:

Password:

Registrati

Dalla Stelvio, attese importanti in un territorio da conquistare

Ce lo spiega Fabrizio Curci, responsabile del brand Alfa Romeo per larea Emea.




Dopo la berlina Giulia, ecco l'Alfa Romeo Stelvio. Chiediamo a Fabrizio Curci (foto qui sopra), responsabile del brand Alfa Romeo per larea Emea, di parlarci della prima suv nei 107 anni di storia della casa del Biscione.

La Giulia e la Stelvio sono legate da una stretta parentela, visto che la piattaforma la stessa. Con la berlina avete in qualche modo preparato il terreno al nuovo modello, anche sul piano commerciale?
In realt, sono due auto diverse, hanno missioni differenti. La prima, che ormai in vendita in una trentina di paesi, dove sta registrando notevole successo, ha certamente fatto da apripista alloperazione. La Giulia, per, rappresenta il ritorno dellAlfa Romeo in una fascia di mercato combattuta in cui lAlfa Romeo gi stata forte. Con la Stelvio entriamo in un territorio nuovo per noi.

Che cosa vi aspettate dalla Stelvio?
Risultati importanti. E siamo fiduciosi di ottenerli perch la Stelvio ha tutti i contenuti che una suv di questa categoria deve avere, con in pi il dna Alfa Romeo. una suv che si guida come una berlina sportiva. Un cliente che ha speso cifre importanti per unautomobile ha diritto a una guida appagante, deve potersi divertire quando si mette al volante, anche se sta seduto un po pi in alto. Soprattutto se ha scelto unAlfa. La Stelvio glielo garantisce.

Chi il cliente della Stelvio?
Premesso che quello delle suv un settore in continua evoluzione, e che proprio per questo si appropria continuamente di nuovi clienti, prendendoli da vetture di altro genere, con la Stelvio puntiamo a convincere anche chi guarda alle suv senza troppa convinzione. C chi resiste allidea di acquistarne una perch teme di perdere il piacere di guida. Con la Stelvio puntiamo anche a loro. Poi, accanto a tutta la clientela cosiddetta di conquista, che andremo a togliere ad altre tipologie di automobili e naturalmente essendo noi al debutto tra le suv ad altre marche, tra chi comprer la Stelvio ci saranno anche tanti appassionati di Alfa Romeo che attendevano unauto diversa da una berlina.

I competitor nel mirino dellAlfa Romeo sono ancora una volta i migliori marchi tedeschi
Certo. Naturalmente, per definire i modelli con i quali andremo a confrontarci fondamentale il tipo di motore. Per esempio, viste le elevate prestazioni della Stelvio a benzina da 280 CV, sento di poter dire che i concorrenti in grado di offrire un analogo livello di performance e piacere di guida sono davvero pochi. Decisamente pi ampio il campo di battaglia tra i diesel, ma anche se tra le suv a gasolio i competitor agguerriti non mancano, non abbiamo complessi di alcun genere.

A richiamare il maggior numero di clienti sar proprio il diesel?
Tra le suv, il motore a gasolio quello di riferimento, ma in diversi paesi stiamo rilevando una crescente attenzione per le versioni a benzina. Tra laltro, la Stelvio unauto leggera in rapporto alle sue dimensioni, e con un motore a benzina particolarmente efficiente anche dal lato consumi pu essere una seria alternativa al diesel. Questultimo resta il motore che genera la maggior richiesta da parte della clientela, ma ci aspettiamo un discreto bilanciamento tra i due tipi di alimentazione. Per quanto riguarda invece i mercati nei quali saremo pi presenti, un peso strategico lo avr il nostro paese, e non solo perch agli italiani piacciono parecchio le suv, ma perch nel mercato di casa che si gioca la partita pi importante, come sta succedendo anche con la Giulia. Naturalmente, andremo a proporci in tutti i paesi europei che pi apprezzano questo tipo di vetture, ma pensiamo di poter dire la nostra con la Stelvio anche in quelli in cui la presenza delle suv ancora da rafforzare.

Con la Giulia state facendo un gran lavoro nel cosiddetto settore business: la vostra berlina viene sempre pi presa in considerazione per le flotte aziendali. Anche per la Stelvio immaginabile uno scenario simile?
Il mercato delle suv meno dominato dalle flotte di quello della Giulia, in parte per la policy di alcune grandi aziende e un po per via dellorientamento dei clienti. Ma proprio perch la Stelvio, con la sua efficienza, lima parecchio la distanza che separa suv e berline, sapr essere competitiva anche sul fronte dei costi di gestione. E potr quindi interessare non soltanto i professionisti o le piccole aziende, ma anche i gestori delle flotte pi grandi.

E a proposito della vendita in concessionaria e dellassistenza, che cosa deve aspettarsi il cliente Stelvio?
Tutto quanto gli stiamo gi fornendo con la Giulia. Unattenzione particolare che passa attraverso modalit personalizzate di contatto, di vendita e di post-vendita. A questo proposito, ricordo che, soprattutto con la Giulia Quadrifoglio, ai clienti evitiamo persino il disturbo di recarsi in officina, perch il nostro personale provvede al ritiro e alla riconsegna dellauto direttamente sotto casa. Ed altrettanto importante che il cliente, quando entra in una concessionaria, percepisca lidentit di marca dellAlfa Romeo. Nei colori, nellarredamento. Per questo abbiamo sottoposto a un rifacimento importante tutte le concessionarie, un processo lungo che ancora in corso. Questi servizi vanno al di l della Giulia o della Stelvio, superano il singolo modello. la nuova Alfa Romeo che funziona cos.


Ne stiamo discutendo nel nostro forum!
qui

Fonte: alvolante.it
Commenta la notizia

Sezione Storica

Modelli Alfa

 Autobus/Filobus

Interviste
Sport
Modellismo
MiniGuide
Tuning
Mercatino
Stampa/Libri
Forum