Club AlfaSport Forum - "Quale futuro per l' Alfa Romeo"?


Club AlfaSport Forum

Club AlfaSport Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Passione Alfa
 Cuori Sportivi!!!
 "Quale futuro per l' Alfa Romeo"?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 89

max2566





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Albano Laziale


687 Messaggi

Inserito il - 07/05/2015 : 10:47:50  Mostra Profilo Invia a max2566 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La registrazione audio finale é da brividi...

SOCIO NR. 154
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 07/05/2015 : 11:16:20  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alfa 75 3.0 V6...mamma mia è da pelle d'oca il sound....


Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 08/06/2015 : 00:52:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L’ Alfa Romeo torna a sorridere: riapre la pista di collaudo di Arese

Il 24 giugno riaprirà anche il Museo del Biscione

E' l'anno dell'Alfa Romeo e giugno sarà il mese decisivo. Il 24 verrà, infatti, presentata la nuova Giulia e ricorrerà il 105esimo anniversario del marchio del Biscione, intanto i fan sorridono vedendo riaperta la pista di collaudo di Arese Alfa Romeo torna a sorridere: riapre la pista di collaudo di Arese
Alfa Romeo – Dopo tanti anni di abbandono riapre la pista di collaudo di Arese, che ieri è tornata ad ospitare auto e moto in occasione della quinta tappa di “Velocità e lentezza”, un tour nei luoghi del motorismo italiano organizzato dalla rete Anci delle Città dei motori.
Lo storico Museo dell’Alfa Romeo aprirà lo stesso giorno in cui verrà presentata la nuova Alfa Giulia, il prossimo 24 giugno, ovvero lo stesso giorno in cui ricorre anche il 105esimo anniversario della fondazione del marchio lombardo. “Oggi sono emozionata e felice. Fino a poco tempo fa dell’Alfa Romeo rimaneva solo il nome della strada dove sorgeva lo stabilimento. Oggi c’è di nuovo vita ad Arese e questo farà davvero piacere agli alfisti, che con la loro passione tengono vivo il mito di questo marchio“, ha dichiarato Elvira Ruocco, per anni responsabile dell’archivio storico Alfa Romeo.
Cinquanta anni fa nasceva la Giulia Sprint GTA,quaranta anni fa veniva messa sul mercato l’Alfa 75 ed un secolo fa, i nel 1915, si celebrò il matrimonio tra l’Alfa e Nicola Romeo, l’ingegnere meccanico napoletano che acquistò l’azienda. “Durante la prima guerra mondiale l’Alfa Romeo produceva 10.000 proiettili al giorno per l’artiglieria e solo alla fine del conflitto tornò a produrre automobili, dando impulso all’attività sportiva, culminata nel 1925 con la vittoria del primo campionato del mondo“, aggiunge la Ruocco.
Entrata in Alfa Romeo nel 1972, Elvira Ruocco ha lasciato l’azienda nel 2005 collezionando una lunga lista di ricordi. “Questa è stata un’azienda di primati, tutti hanno attinto alle innovazioni elaborate nei suoi stabilimenti”, rimarca Elvira Ruocco. “Per questo è questo vivere la giornata di oggi è stata una grande emozione”.

Quotidiano.net


Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

Ian Gillan





Regione: Lombardia
Prov.: Brescia
Città: Rudiano


6908 Messaggi

Inserito il - 08/06/2015 : 06:04:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ian Gillan Invia a Ian Gillan un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ottimo post maurino!!!


Scuderia Fil de Fer

Alfa Crosswagon 1.9 jtdm 150CV - Safety Car aka "Great Booster" MY'07 - Fiat Uno 1.1 i.e. S 5P Cat. MY'93
Alfa 146 1.8 T.S. 16v 144CV Pack Sport MY'99 - Bolide Rosso aka "Brain Condor"

Miniraduni Lombardi Canale You Tube Alfasport Lombardia
Torna all'inizio della Pagina

max2566





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Albano Laziale


687 Messaggi

Inserito il - 09/05/2016 : 09:35:29  Mostra Profilo Invia a max2566 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
O.T. Sabato scorso ho provato la Porsche 911 Carrera S (420 cv), la 718 boxster (350 cv), e la Macan 3.0 turbodiesel (250 CV)...

SOCIO NR. 154 - 156 1.8 TS 159 Sportwagon 2.0 jtdm 170 cv
Torna all'inizio della Pagina

brambil





Regione: Emilia Romagna
Prov.: Ravenna
Città: Faenza


2399 Messaggi

Inserito il - 09/05/2016 : 12:04:57  Mostra Profilo Invia a brambil un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
e.... un parere?

Io di Porsche relativamente recenti ho avuto modo di guidare 911 997 4s e Cayman s 987. La Cayman, meno cavallata, mi è parsa "quasi" facile e comunicativa. La 911 997 molto più "da guidare" (nulla a che vedere con la 930 3.3 Turbo 4M)


GTV 2.0JTS 2004 Omologato RIAR.
75 1.8 1988
147 1.6TS 2001
In cerca del 6V giusto...
The best mod for a 2.0 JTS is an Autotrader advert and buy a GT 3.2 or a GTA
Torna all'inizio della Pagina

max2566





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Albano Laziale


687 Messaggi

Inserito il - 09/05/2016 : 18:57:42  Mostra Profilo Invia a max2566 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Auto incredibilmente facili, sensazione sempre di totale sicurezza (sempre comunque con tutti i controlli inseriti...). Cambio fantastico. Della Macan se ne può fare tranquillamente a meno, d'altra parte è una Q5 rimarcata. Finiture impeccabili

SOCIO NR. 154 - 156 1.8 TS 159 Sportwagon 2.0 jtdm 170 cv
Torna all'inizio della Pagina

Capitan Harloock





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Colleferro


4822 Messaggi

Inserito il - 02/02/2018 : 12:05:08  Mostra Profilo Invia a Capitan Harloock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sorpresa, le classic car le vende direttamente FCA

La sezione Heritage lancia il nuovo servizio “Reloaded by creators”: in listino Alfa Romeo Spider (1991), Lancia Fulvia Coupé Montecarlo (1973), Spidereuropa Pininfarina (1981), Alfa Romeo SZ (1989) e Lancia Appia Coupé (1959)




I collezionisti sono già a caccia: il Gruppo Fiat, attraverso la sua sezione FCA Heritage vende direttamente le auto d'epoca. Per ora una selezione limitata, ma si tratta di auto perfettemente restaurate e assolutamente conformi ai massimi standard delle classic car.

Si comincia con un elenco da sogno: Alfa Romeo Spider (1991), Lancia Fulvia Coupé Montecarlo (1973), Spidereuropa Pininfarina (1981), Alfa Romeo SZ (1989) e Lancia Appia Coupé (1959). Poi si vedrà.

Il progetto è stato appena presentato a Torino, in occasione dell’apertura ufficiale di “Automotoretrò”: qui Robeto Giolito, responsabile di FCA Heritage, con il suo “Reloaded by Creators”, ha iniziato a far sognare i collezionisti...

"Con il nuovo progetto “Reloaded by Creators” si apre una nuova e inedita fase per noi - spiegano ad FCA Heritage - perché da questo momento il Dipartimento si incarica anche di proporre in vendita un numero limitato e selezionato di auto classiche, acquisite appositamente dall’Ente, che sono state riportate allo splendore originario e certificate dal costruttore (da qui il nome del servizio). I ricavi ottenuti saranno successivamente impiegati per finanziare nuove attività di scouting al fine di accrescere di nuovi pezzi significativi la collezione storica di FCA. Dunque, si tratta di una vera e propria iniziativa culturale che prende spunto da quanto fatto dai Musei d’arte in tutto il mondo".

Ma perché proprio queste auto? Ce lo spiega direttamente FCA Heritage con una scheda dettagliata, modello per modello. Eccola in versione integrale.

Alfa Romeo Spider (1991): Icona delle vetture scoperte “all’italiana”, l’Alfa Romeo Spider proposta in vendita appartiene all’ultima versione prodotta del glorioso modello, nato nel 1966 come ultima opera diretta da Battista Pininfarina. L’esemplare in esposizione, sempre appartenuto a FCA, è stato utilizzato per effettuare test tecnici come la prova colore extra serie, che la rende un’Alfa Romeo praticamente unica.





Lancia Fulvia Coupé Montecarlo (1973): la Lancia Fulvia Coupé nasce nel 1965 sulla base del pianale accorciato della Lancia Fulvia berlina, ispirata nelle forme da quelle dei motoscafi Riva. L’esemplare in proposto in vendita appartiene alla serie “Montecarlo”, nata come edizione limitata celebrativa della mitica vittoria del 1972 al Rally di Montecarlo per opera di Munari e Mannucci. In particolare, la “Montecarlo” in vendita è basata sulla seconda serie della Fulvia Coupé ed è equipaggiata con motore 1.3 da 90 cavalli. Fu assegnata alla Filiale Lancia di Napoli il 19 aprile 1973 conserva ancora le sue “targhe nere” originali.

Spidereuropa Pininfarina (1981): rappresenta l’ultima evoluzione della 124 Sport Spider – una delle più longeve vetture costruite da Fiat nel secolo scorso. Disegnata da Pininfarina nel 1966 e prodotta fino al 1985, la 124 Sport Spider ha vissuto una doppia vita tra Europa e Stati Uniti – per i quali fu prodotta in esclusiva a partire dal 1975. Fece ritorno su questa sponda dell’oceano solo nel 1982, quando Pininfarina decise di proporre la Spidereuropa. L’esemplare esposto è uno dei primi prodotti e ha percorso solamente 10.000 chilometri: per il due litri da 105 cavalli praticamente poco più del rodaggio!

Alfa Romeo SZ (1989): la vettura fu sviluppata per riportare l’eccellenza tecnologica del marchio italiano nel settore delle grandi coupé sportive. Auto di grande personalità, l’Alfa Romeo SZ ha la carrozzeria totalmente in materiali sintetici, e veniva assemblata artigianalmente alla Zagato sulla base del pianale e della meccanica Alfa 75 3.0 V6. La trazione è posteriore con classico schema transaxle Alfa Romeo. Fu prodotta nell’unico colore "Rosso Alfa", in 1.000 esemplari numerati venduti all’epoca a un prezzo superiore ai 100 milioni di lire. La vettura in mostra ad Automotretrò è del 15 settembre 1989 (una fra le primissime) e proviene dal circuito di Balocco, dove era impiegata per prove e sperimentazioni. Le differenze rispetto all’auto di serie le danno una unicità quasi prototipale.

Lancia Appia Coupé (1959): è entrata nelle cronache del cinema italiano come la vettura guidata da Sylva Koscina nel film “Il vigile” di Luigi Zampa. Si tratta di un coupé 2+2 disegnato da Pininfarina e costruito sul telaio predisposto dalla casa torinese per le fuoriserie. Tra i suoi elementi caratteristici l’abitacolo curatissimo e la carrozzeria bicolore che evidenzia l’eleganza del padiglione, definito dal caratteristico montante a V. la vettura presentata ad Automotoretrò è stata prodotta il 16 aprile 1959.


Fonte: repubblica.it/motori




Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 89  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Club AlfaSport Forum © 2003-2012 Club AlfaSport Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,12 secondi. herniasurgery.it TargatoNA.it SuperDeeJay.Net Snitz Forums 2000

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it