Club AlfaSport Forum - News Alfa Romeo


Club AlfaSport Forum

Club AlfaSport Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 L'Alfa Romeo e lo sport
 News sportive
 News Alfa Romeo
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente
Autore  Discussione 
Pagina: di 2

Arese06





Regione: Emilia Romagna
Città: Reggio Emilia


6269 Messaggi

Inserito il - 19/03/2018 : 15:43:24  Mostra Profilo Invia a Arese06 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dagli ultimi test pare che l'AlfaSauber abbia un retrotreno ballerino visto i fuoripista di entrambi i piloti.
Sembrerebbe un problema di gomme che non lavorano a dovere complicato dalla maledetta regola che limita il numero di test.

Questa domenica (25 marzo) si parte
AUSTRALIA GP - su TV8 la replica alle 21.00


GENERAZIONI
Bialberi Alfa Romeo
JTS PROUD OWNER

Modificato da - Arese06 in data 19/03/2018 15:44:51
Torna all'inizio della Pagina

Bracco





Regione: Marche
Prov.: Ancona
Città: Fabriano - Senigallia


7956 Messaggi

Inserito il - 19/03/2018 : 19:10:20  Mostra Profilo Invia a Bracco un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Speriamo bene!


ex Alfasud - ex Alfetta 2.0 '84 - ex 156 1.8 T.S. Pack Sport '98 - ex 145 1.4 T.S. L '98 - ex 156 2.0 JTS
GT 1300 Junior '74 - 147 1.9 JTD - Alfetta 2.0L '80 - Spider 1.6 '91 - GTV 916 V6 TB '97 - Giulietta TB GPL '16


Torna all'inizio della Pagina

Arese06





Regione: Emilia Romagna
Città: Reggio Emilia


6269 Messaggi

Inserito il - 22/03/2018 : 22:12:13  Mostra Profilo Invia a Arese06 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Vasseur, ossia il Todt dell'Alfa Sauber.
"In Austrailia tra i primi 10 se davanti qualcuno si ritira".
Ci sarà da portare molta pazienza in questa avventura...


GENERAZIONI
Bialberi Alfa Romeo
JTS PROUD OWNER
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 30/04/2018 : 15:26:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Pazzesca rimonta e tripudio Alfa Romeo ad Imola: Ferrara vince anche Gara 2





Giornata memorabile per il barese con la Giulietta della V-Action. Sul podio salgono anche Bettera e Larini, Baldan recupera fino al quinto in una gara da brividi sotto tutti gli aspetti. Kralev semina il panico, Altoè fa il bis in DSG.

La giornata trionfale ad Imola di Luigi Ferrara e del V-Action Racing Team si conclude con una fantastica vittoria in Gara 2 ottenuta dal barese nel secondo round del TCR Italy.

Dopo aver festeggiato in Gara 1 questa mattina, "Gigi" è scattato con il coltello tra i denti dall'ottava casella della griglia invertita e al volante di una Alfa Romeo Giulietta TCR costruita dalla Romeo Ferraris che sembrava avere le ali, il pugliese ha infilato in sequenza tutti quelli che lo precedevano (spesso con staccate mozzafiato alla "Rivazza 1"), andandosi a prendere meritatamente il secondo trofeo del vincitore.

"Finalmente mi sono divertito partendo dalle retrovie e in condizioni difficili - ha detto Ferrara una volta giunto al traguardo - Ho praticamente superato una macchina ad ogni giro, avevo parecchia fiducia alla "Rivazza", dove la traiettoria interna era bagnata e quindi si scivolava. Gli altri non osavano andarci, io mi sono preso dei rischi perché se vuoi vincere devi fare così".

Come spiegato dal mattatore di giornata, la pioggia ha rimescolato ulteriormente le carte poco prima del via: i commissari hanno deciso di far scattare la gara dietro alla Safety Car, che si levata di mezzo quando sul cronometro mancavano 20'. Qui è cominciata una bagarre serratissima fra tutti i concorrenti in azione, fra staccate, sportellate, escursioni fuori pista, errori ed incidenti che consigliamo a tutti gli appassionati di andarsi a rivedere nei video su internet.

Il poleman Giovanni Altoè poco ha potuto contro i rivali armati di vetture a cambio sequenziale decisamente più veloci della sua Audi RS 3 LMS TCR, con la quale però il ragazzo della Pit Lane Competizioni ha tagliato il traguardo settimo e nuovamente da vincitore della Classe DSG.

Bel recupero anche per il suo compagno di squadra Enrico Bettera (Audi), il quale non si è fatto intimorire quando c'era da battagliare e alla fine conquista un secondo posto meritato beffando nel finale Andrea Larini (Cupra TCR).

Matteo Greco è invece quarto con la Cupra TCR che ha condiviso con Salvatore Tavano, mentre si registra la furibonda rimonta dalle retrovie di un Nicola Baldan indemoniato, per altro privato del possibile podio dalla bandiera rossa che ha posto fine anzitempo alla contesa. Il Campione in carica della Pit Lane Competizioni era riuscito a risalire la china con la sua nuova Hyundai i30 N TCR, avendo anche passato in sequenza prima Greco e poi Larini, ma la classifica è stata aggiornata al giro precedente allo stop, per cui il veneto torna dietro alle due Cupra.

L'interruzione anticipata è stata causata da una collisione molto ruvida fra l'Audi RS 3 LMS TCR di Plamen Kralev (Kraf Racing) e la Seat Leon TCR DSG di Gabriele Volpato sul rettilineo principale. Le due auto si sono agganciate (probabilmente per una azione azzardata del bulgaro che già in precedenza aveva mandato K.O. Eric Scalvini e spedito nella via di fuga Greco) picchiando poi contro le barriere e spargendo detriti ovunque. Impossibile quindi proseguire.

Al sesto posto si classifica José Rodrigues, il migliore delle Honda Civic TCR FK2 in azione. Il portoghese della Target Competition, che aveva lottato fra le prime piazze inizialmente, paga un paio di errori in uscita dalla variante alta che lo hanno fatto finire indietro.

Detto di Altoè settimo, il giovane di Adria si ritrova davanti alla nuova Honda Civic Type R TCR FK7 della MM Motorsport con la quale ha debuttato Max Mugelli, mentre Kralev viene classificato nono e Marco Pellegrini decimo con l'altra Honda Civic TCR FK2 della Target Competition.

Gara da dimenticare per Scalvini con la Hyundai i30 N TCR della BRC, fermatosi per una foratura dovuta al contatto con l'Audi di Kralev. Il bresciano non le ha mandate a dire all'avversario. Undicesimo il suo compagno di squadra Federico Paolino, seguito dalla SEAT di Francesco Savoia (Gretaracing), sul podio della Classe DSG che viene completato da Ermanno Dionisio (Audi - Pit Lane Competizioni).


Fonte: motorsport.com


Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 02/05/2018 : 17:53:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alfa Romeo: a Budapest si soffre, ad Imola è un trionfo!






Le Giulietta TCR della Romeo Ferraris hanno vissuto un weekend molto diverso nei campionati dove sono state impegnate. Morbidelli e Giovanardi continuano a lavorare duro nel WTCR, Ferrara festeggia nel TCR Italy.

Si è concluso un fine settimana molto intenso ed operoso per Romeo Ferraris. Il costruttore di Opera ha infatti visto le sue vetture impegnate su tre fronti differenti in ben quattro campionati.

In occasione del round inaugurale del TCR Italy, l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris del V-Action Racing Team ha conquistato entrambe le vittorie sul circuito di Imola, e grazie a Luigi Ferrara è ora leader di campionato.

Terzo in qualifica, il barese ha gestito egregiamente le complicate fasi di partenza, andandosi a prendere la leadership con un soprasso antologico alla Tosa in gara-1, mentre nella seconda corsa con la griglia invertita ha recuperato con caparbietà e determinazione, riprendendo la prima posizione quando al termine mancavano ancora addirittura sette minuti.

Di grande valore anche l’impegno nel WTCR sul circuito di Budapest, secondo round della World Touring Car Cup, dove il Team Mulsanne schiera due auto per Fabrizio Giovanardi e Gianni Morbidelli.

I due esperti piloti italiani, dopo un ottimo passo nelle prove libere, nella qualifica del sabato hanno ottenuto rispettivamente la diciottesima e ventesima posizione, riducendo notevolmente il gap rispetto alla prestazione del primo appuntamento, andato in scena ad inizio mese a Marrakech.

In gara-1 tuttavia, dopo un eccellente partenza ed un buon ritmo, Gianni è stato coinvolto in un contatto con Berthon che ha posto fine alla sua gara, mentre un’altra Audi ha costretto al ritiro anche Fabrizio. Domenica, un malfunzionamento al sensore dell’acceleratore ha tradito Morbidelli, mentre Giovanardi si era qualificato 16°, ad un decimo dal taglio del Q2.

Tuttavia non avendo visto la chiamata dei commissari al peso, Fabrizio è stato arretrato a fondo griglia in entrambe le manche domenicali. Un contatto tra i due ha però compromesso la gara di entrambi, con Morbidelli 22° e Giovanardi 23° in classifica. La terza manche, ha visto Fabrizio doversi ritirare per una foratura dopo un buon recupero nel primo giro di gara, mentre Gianni ha arpionato la quindicesima posizione finale.

"Siamo migliorati e questa è la notizia positiva, certamente c'è grande motivazione da parte di tutti di voler fare bene e crescere - ha dichiarato Morbidelli a Motorsport.com - Purtroppo abbiamo avuto anche sfortuna, in Prima Qualifica i tempi cronometrati si sono alzati rispetto alle Libere, poi nella Seconda Qualifica si è verificato un problema ad un sensore e mi sono dovuto fermare. Ma non siamo lontanissimi dalla Q2. Lavoriamo tutti con grande impegno per arrivarci, poi è chiaro che quando si è così in tanti si fatica anche solo a raccogliere qualche punticino, difatti mi piacerebbe che rivedessero il sistema di punteggio. All'Hungaroring siamo partiti indietro e, oltre alle sofferenze dela Giulietta dovute alle caratteristiche del tracciato, non era facile sorpassare. Ora ci concentriamo per il Nordschleife, pista sulla quale non ho mai corso e che risulterà una lotteria per tutti".

In Ungheria, a supporto del WTCR, era anche impegnata l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris del team Unicorse, uno dei primi a credere in questo progetto. Iscritti nel FIA CEZ con Balint Hatvani, gli ungheresi hanno conquistato la vittoria di classe nella corsa del sabato ed il terzo posto in quella domenicale.

Ma non solo il Vecchio Continente ha visto gareggiare le auto del costruttore di Opera, perché un’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris ha preso parte anche al Pirelli World Challenge in Virginia. Il danese Martin Jensen ha ottenuto su un circuito molto impegnativo e selettivo un settimo e quinto piazzamento nelle due gare disputate.

Michela Cerruti, Romeo Ferraris Operations Manager: “Questo è stato uno di quei fine settimana intensi per cui speriamo di avere un po’ di tempo per recuperare le forze, ma in realtà molti nuovi impegni sono dietro l’angolo. A Budapest abbiamo visto le nostre macchine vincere con Unicorse e fare notevoli progressi con Team Mulsanne nel FIA WTCR. Ovviamente siamo al settimo cielo per il debutto di Gigi e V-Action nel TCR Italy. Lo scorso anno avevamo seguito con grande attenzione le fasi iniziali di questo programma, che nel corso dell’inverno ha dato i suoi frutti. Sapevamo che la vettura si sposava bene con le caratteristiche del tracciato nel Santerno, e si sono visti i risultati".

"Grande impegno è anche stato profuso per il Pirelli World Challenge in Virginia, che rappresenta una sfida nuova per noi e per tutto l’universo delle vetture TCR. Per quanto riguarda la World Touring Car Cup la prossima gara al Nordschelife sarà una vera roulette, quando parallelamente la serie italiana tornerà in azione a Le Castellet. Anche Laser Racing che corre nel TCR UK, il 13 maggio, sarà in azione a Knockhill. Non ci faremo mancare le serie intercontinentali, perché a fine maggio ci sarà il debutto di una nostra auto in Cina, dunque tutto il nostro personale è in attesa e fibrillazione per queste nuove sfide”.


Fonte: motorsport.com


Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 19/05/2018 : 23:21:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mille miglia – 1st stage



Mille Miglia - 2nd STAGE: CERVIA – ROMA



Mille Miglia - 3nd STAGE: ROMA – PARMA







Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

maurino





Regione: Lombardia
Prov.: Cremona
Città: Crema


1258 Messaggi

Inserito il - 24/05/2018 : 16:53:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maurino Invia a maurino un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alfa Romeo @1000Miglia. The emotions behind a legendary race.





Ex: Alfa 147 1.6 120CV Ora: Alfa Nuova Giulietta 1.6 109CV Alfa Giulietta 1.750 TBI Q.V. 235CV
Torna all'inizio della Pagina

max2566





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Albano Laziale


687 Messaggi

Inserito il - 31/05/2018 : 09:52:50  Mostra Profilo Invia a max2566 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Consigli per gli acquisti...

https://youtu.be/e-Eq9WhBi2U

SOCIO NR. 154 - ex 156 1.8 TS. Ora 159 Sportwagon 2.0 jtdm 170 cv
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2  Discussione   
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Club AlfaSport Forum © 2003-2012 Club AlfaSport Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,1 secondi. herniasurgery.it TargatoNA.it SuperDeeJay.Net Snitz Forums 2000

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it