Club AlfaSport Forum - SuperProduzione


Club AlfaSport Forum

Club AlfaSport Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 L'Alfa Romeo e lo sport
 2004
 SuperProduzione
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 30/04/2003 : 22:51:32  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
MAGIONE 27 Aprile

Tre appuntamenti, tre vincitori diversi, stessa vettura: l'Alfa Romeo 147!
A vincere in Umbria è stato De Micheli, arrivato al Clever Cats Team dopo l'abbandono di Pigoli. Già fattosi valere nello scorso appuntamento, ora conquista il gradino più alto del podiomeritatamente, rimanendo davanti per tutta la gara.
La BMW di De Lorenzi, partita dalla terza posizione, passa TAvano e cerca di affiancare De Micheli, che scappa via e tiene la testa della gara. Tavano chiude il gruppetto dei primi tre. Dietro il botto: fuori 4 vetture, quelle di Brogi, Bacci, Caldarelli e Di Fant. A questo punto Pigoli, con una Clio non perfettamente a punto, cercava di accodarsi al trio di testa, senza riuscirci.

Ecco la classifica dei primi dieci aggiornata alla terza gara:

SUPERPRODUZIONE AUTO TOT MISANO BINETTO MAGIONE
Tavano Salvatore Alfa Romeo 147 47 2° 1° 3°
Pigoli Massimo Renault Clio 41 1° 4° 4°
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 E46 40 4° 2° 2°
De Micheli Adriano Alfa Romeo 147 34 - 3° 1°
Passuti Christian Alfa Romeo 147 19 5° 8° 5°

Rangoni Luca Renault Clio 12 3° - -
Bacci Andrea Peugeot 306 rally 8 12° 5° RT
Brogi Marco Peugeot 306 7 8° 7° RT
Falessi Lorenzo Alfa Romeo 147 6 6° RT 6°
Dal Cucco Dino Bmw 320 6 5° 6° 9°


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 21/05/2003 : 14:10:40  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
IMOLA 18 Maggio

Commento dal sito ufficiale del CIVT
www.civt.it


Quello di Imola è un momento decisivo della stagione, la Bmw di De Lorenzi cerca la sua prima affermazione stagionale, ma le qualifiche del sabato pongono l’Alfa 147 di Salvatore Tavano in pole, proprio avanti all'alfiere della GDL Racing. Con De Micheli impossibilitato a disputare al meglio le qualifiche; un solo giro valido per lui, la seconda fila è occupata da altre due 147 , quella del bolognese Passuti e dell'abruzzese Caldarelli. Per quest'ultimo, alla luce delle ottime precedenti performnace, ormai non si può più parlare di sorpresa. Il rientrante Rangoni piazza la sua Renault Clio in terza fila. Con il quinto miglior tempo, bene anche Bacci su Peugeot.
Qualifiche part-time anche per Falessi e Sambataro, malgrado ciò per entrambi discreto il piazzamento in griglia. Attardati i vari Mittiga, Romagnoli, al rientro su Rover, Dal Cucco (Bmw) e Bonello (Alfa 147). In gara non troveremo quest’ultimo. Al via come prevedibile De Lorenzi prova a sfruttare la partenza, ma Tavano regge al primo posto. Caldarelli si porta al terzo avanti a Passuti mentre De Micheli scala posizioni e Brogi passa Falessi. Due secondi di vantaggio per Tavano al termine del primo giro. Dietro a Caldarelli si crea un trenino con Passuti, Bacci, Rangoni e De Micheli. Attacca Bacci ma Rangoni tiene la posizione. Dietro ne approfitta De Micheli ed anche Di Fant che si riavvicina. Passuti vorrebbe provare a passare Caldarelli, ma dietro ha Rangoni che lo insidia, i due bolognesi al quarto giro sono in lotta. La sfida vede il pilota della Clio disunirsi, Passuti dunque conservato il quarto posto potrebbe tornare a concentrarsi su Caldarelli. Rientro ai box per Rangoni, De Micheli sale al quinto posto. Ora il problema di Passuti si chiama De Micheli, due amici - rivali. Quello di Di Fant è il quarto ritiro, dopo quelli di Mittiga, Brogi e Rangoni. Al quinto giro vantaggio di Tavano pari a tre secondi e quattro. Bacci è sesto, Sambataro settimo e Falessi ottavo. Cede qualcosa Caldarelli che scivola al quinto posto. Fianco a Fianco tra Passuti e De Micheli nella discesa che porta alla Rivazza. Alla chiusura del settimo giro al quarto posto transita De Micheli. Nove i piloti in gara. Sambataro è sesto. Ora De Micheli potrebbe fare un favore a se stesso ed a Tavano se riuscisse a prendere e superare De Lorenzi. Sulla seconda della Rivazza, contatto tra i due con De Lorenzi che sbanda e perde due posizioni, anche Passuti si porta avanti a lui al terzo posto.
A tre giri dalla fine il romano Mittiga in cerca di punti classifica, rientra in gara. Del tutto tranquillo risulta Tavano, ormai prossimo alla seconda vittoria stagionale. Si tratta di un podio tutto Alfa Romeo, De Lorenzi "solo" quarto. Dopo tante ottime qualifiche ed altrettante assai sfortunate gare, primo piazzamento per Caldarelli, quinto. Per la terza volta quest'anno Falessi cattura un sesto posto. Ancora a punti Sambataro, e finalmente a punti anche Romagnoli su Rover.


Classifica:

Tavano Salvatore Alfa Romeo 147 punti 68
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 E46 punti 50
De Micheli Adriano Alfa Romeo 147 punti 49
Pigoli Massimo Renault Clio punti 41
Passuti Christian Alfa Romeo 147 punti 31
Falessi Lorenzo Alfa Romeo 147 punti 18

Rangoni Luca Renault Clio punti 12
Bacci Andrea Peugeot 306 rally punti 8
Caldarelli Vitaliano Alfa Romeo 147 punti 8
Brogi Marco Peugeot 306 punti 7
Dal Cucco Dino Bmw 320 punti 6
Sambataro Sergio Alfa Romeo 147 punti 5
Di Fant Gianni Bmw 320 E46 punti 4
Mittiga Giancarlo Alfa Romeo 147 punti 4
Bonello Stefano Alfa Romeo 147 punti 4

Meloni Walter Bmw 320 E46 punti 1
Toby Opel Astra punti -
Romagnoli Riccardo MG ZR punti -
Alessi Giuliano Renault Clio punti -


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 17/06/2003 : 15:28:24  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
PERGUSA 15 Giugno

Commento a cura del sito ufficiale del CIVT
www.civt.it


All'appuntamento di Pergusa si presentano quasi tutti i principali protagonisti della classifica della serie tricolore. Assenti però alcuni ottimi piloti, piuttosto sfortunati nelle precedenti 4 gare. Alludiamo a Di Fant a Dal Cucco. Discorso differente per Lorenzo Falessi reduce da brillanti piazzamenti, che però ha preferito non prendere parte alla doppia gara prevista in Provincia di Enna. A Roma è restato anche il duo Sambataro-Mittiga. Giancarlo Storti atteso sul circuito siculo, all'ultimo ha preferito rimandare il suo esordio stagionale alla gara del Mugello del 13 luglio. Prima gara per Enzo Ferlito della Motortech che in appuntamento “di casa” utilizza l'Alfa 147, affidata, lo scorso campionato, alla De Adamich. Gia nelle prove libere Vitaliano Caldarelli aveva sfoderato un' ottima performance, stabilendo il giro più veloce, si pensava però, che poi, al momento delle qualifiche i principali protagonisti avrebbero tirato fuori le unghie. Alla fine sarà la sola BMW della GDL Racing, con Gianluca De Lorenzi ha far meglio della privatissima 147 a disposizione dell'abruzzese, che può contare sul supporto tecnico del trio Buccione, Mori, Santuccione . La loro auto era stata in pole per gran parte dei 40 minuti a disposizione. Dopo Imola ancora qualifiche sfortunate per il genovese De Micheli, fuori pista dopo solo 5 tornate. Sia lui che il leader della classifica in terza fila con il quinto tempo. L'incidente di De Micheli soi rileverà pwerò assai grave, non tanto per le condizioni del pilota, praticamente illeso, quanto per la sua 147, decisamente inservibile.Questo impedirà al pilota della Clever Cats di potersi schierare in griglia.
Gara 1
Colpo di scena a pochi minuti dalla partenza. A Caldarelli non entra una marcia, non riuscirà quindi ad inseririsi in tempo sulla griglia essendo costretto a partire dai box, il posto in prima fila affianco a De Lorenzi risulta dunque vuoto. Alla bandiera verde De Lorenzi allunga sino a conquistare un margine di 5 secondi su Tavano. In terza posizione c'è Passuti attaccato da Bacci. Il duello tra i due si protrae per alcuni giri sino a quando sulla Zagaria, Bacci prova l'attacco, Passuti lo rintuzza, e il toscano su Peugeot 306 taglia la curva ritrovandosi avanti all'avversario su 147. Passuti trovandosi davanti a Bacci è costretto a disunirsi. Ne approfitterà Brogi che con una robusta spallata si porterà al 4° posto. Da li a poco Bacci sarà costretto a fermarsi ai box per problemi all'anteriore destro. Intanto Caldarelli, dapprima accosta facendo pensare ad un ritiro, poi riparte con un distacco che alla fine sarà di quattro giri, ma sufficiente per incamerare 4 punti in classifica. Quinto al traguardo Enzo Ferlito con Bonello, Bacci e Caldarelli alle spalle.
Gara 2
Grazie alla sua prima affermazione stagionale conseguita in gara 1, Gianluca De Lorenzi, parte dalla pole in questa seconda gara, a distanza di sole 26 ore dalla precedente. Out De Micheli, sono otto i partenti. Malgrado i problemi ed i malesseri usciti ad Imola, secondo molti tutt'ora non risolti, sin dalla gara del Mugello del 13 luglio dovrebbero rientrare almeno altri 5 o 6 protagonisti. Euforia in casa Antonelli Sport, dopo il primo podio stagionale conquistato da Brogi, e tanta voglia di rivalsa da parte di Bacci e Caldarelli, penalizzati dal fato in gara 1. Nel giro di ricognizione problemi per Ferlito, costretto a rientrare ai box, partendo con oltre un minuto di ritardo. Altra "vittima" Bonello, appena superato da Caldarelli, usce in sbandata dalla Schumacher. Gara finita e tanti danni. Gran bella staccata di Bacci che supera Brogi, poco prima superato anche da Passuti. Scatenato il toscano che si porta al terzo posto. Due secondi e quattro il vantaggio di De Lorenzi su Tavano. Bacci è a 7 secondi dal leader della classifica. Tra Bacci (terzo) e Caldarelli (sesto) solo due secondi.Quarto giro: Bacci allunga, a difesa del suo terzo posto. Cresce lentamente ma costantemente il vantaggio di De Lorenzi, che malgrado la zavorra, porta ad oltre tre secondi il suo margine su Tavano. Caldarelli, apparentemente tranquillo in sesta posizione, sfodera il suo attacco, all'ingresso della zagaria, passando Brogi. Anche lui sarà vittima della Schumacher, la sua 147 andrà a sbattere contro le protezioni proprio all'uscita della curva intitolata al pilota della Ferrari. Il fuori pista del pilota del Runner Team, con la conseguente entrata in pista della Safety car, comporterà il riavvicinamento di Salvatore Tavano a De Lorenzi. Disagio anche per Bacci riavvicinato da Passuti e Brogi. Tra la proserpina e le piscine, errore di Bacci che si farà superare dal trio alle sue spalle per poi, ritirarsi subito dopo il traguardo. Malgrado tutto De Lorenzi riesce a resistere al primo posto, a tre giri dalla fine. Mentre Passuti sembra possedere un discreto margine su Brogi, Tavano si riavvicina pericolosamente. Ferlito si riferma ai box per l'ennesimo aggiustamento. De Lorenzi guadagna sul diritto, per riperdere qualcosa sul misto. Al traguardo passa sempre con diversi decimi, ma poi, lungo i quasi cinque chilometri del tracciato di Pergusa, Tavano sembra molto vicino. Vince De Lorenzi, seconda vittoria consecutiva, ed oltre 11 punti rimangiati all'avversario, arrivato nella sua terra con un vantaggio in classifica assai cospicuo, ed ora bruscamente ridimensionato. La BMW del ravennate sembra essere al top, ed il campionato si riapre. Al Mugello ne vedremo delle belle. Certo ora alla casa tedesca farebbe molto comodo poter contare su di un aiuto, ed il duo Di Fant-Dal Cucco, non chiedono di meglio. BMW Italia farà un'ennesimo sforzo, o lascerà De Lorenzi da solo in lotta con un nugolo di Alfa 147 e delle Peugeot discretamente in palla? Si vedrà!


Classifica

Tavano Salvatore Alfa Romeo 147 98
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 E46 62
Passuti Christian Alfa Romeo 147 53
De Micheli Adriano Alfa Romeo 147 49

Pigoli Massimo Renault Clio 41
Brogi Marco Peugeot 306 29
Falessi Lorenzo Alfa Romeo 147 18
Bacci Andrea Peugeot 306 rally 18
Ferlito Vincenzo Alfa Romeo 147 16
Rangoni Luca Renault Clio 12
Caldarelli Vitaliano Alfa Romeo 147 11
Bonello Stefano Alfa Romeo 147 10

Dal Cucco Dino Bmw 320 6
Sambataro Sergio Alfa Romeo 147 5
Di Fant Gianni Bmw 320 E46 4
Mittiga Giancarlo Alfa Romeo 147 4
Meloni Walter Bmw 320 E46 1
Toby Opel Astra -
Romagnoli Riccardo MG ZR -
Alessi Giuliano Renault Clio -


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 23/07/2003 : 22:36:34  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
MUGELLO 20 Luglio

Commento a cura del sito ufficiale del CIVT
www.civt.it


MUGELLO - SUPERPRODUZIONE
Esordio stagionale per la Bmw E46 di Storti e per la seconda Clio della MIG Power affidata a Riccardo Romagnoli. Assenti Dal Cucco e Mittiga erano ugualmente più di quindici i partenti. Pole position per Tavano con un ottimo Rangoni al suo fianco in prima fila. Alle loro spalle De Micheli ed il sempre performante Caldarelli. Attardata la Bmw di De Lorenzi, solo il settimo tempo per il pilota ravennate. Nella gara di casa, buone qualifiche anche per un grintoso Marco Brogi, 6°.
Al via De Lorenzi risale sino alla terza posizione, lenta viceversa la Clio di Rangoni. Bravo Caldarelli a risalire in terza posizione, anche se ben presto i vari Brogi, Rangoni e Passuti riusciranno a sopravanzarlo. Dopo 2 di giri, si crea una spaccatura tra il terzetto di testa ed il folto gruppo alle loro spalle. Diversi i contatti in pista, tra gli altri ricordiamo quello tra Caldarelli e Bacci entrambi costretti al ritiro all’altezza della San Donato. Levato il casco scintille tra i due. Momento decisivo della gara quando ad un passaggio sulla San Donato, Tavano arriva lungo e De Micheli può superarlo all'interno. La sensazione è che, quando si accorgerà che De Lorenzi avrebbe potuto approfittare di tale spazio, in quell’istante probabilmente arriva la decisione di dare il tempo al compagno di squadra di riguadagnare la testa della gara. De Lorenzi riuscirà a conquistare la seconda posizione, inizialmente difendendola assai bene. Nel giro seguente però il ligure De Micheli riuscirà a passarlo consegnando alla Clever Cats l'ennesima doppietta stagionale. Tavano, in un circuito tortuoso quale quello di Varano dovrà fare i conti con la zavorra prevista per il vincitore della gara del Mugello. Ad oggi il vantaggio in classifica del siracusano è di 15 Punti, buono ma non sufficiente per sedersi sugli allori. De Lorenzi è ancora in grado di sferrare l’attacco decisivo, ma Tavano sa che, al caso, ora può contare anche su De Micheli. Risale in classifica il toscano Marco Brogi, che con il quinto posto del Mugello si porta al sesto posto, avanti a grandi piloti quali Rangoni, Falessi e Bacci.


Classifica

Tavano Salvatore Alfa 147 119
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 104
De Micheli Adriano Alfa 147 64
Passuti Christian Alfa 147 59

Pigoli Massimo Renault Clio 41
Brogi Marco Peugeot 306 37
Rangoni Luca Renault Clio 22
Falessi Lorenzo Alfa 147 18
Bacci Andrea Peugeot 306R. 18
Ferlito Vincenzo Alfa 147 18
Caldarelli Vitaliano Alfa 147 11
Bonello Stefano Alfa 147 11

Dal Cucco Dino Bmw 320 6
Sambataro Sergio Alfa 147 5
Di Fant Gianni Bmw 320 4
Mittiga Giancarlo Alfa 147 4
Romagnoli Riccardo MG ZR 4
Storti Giancarlo Bmw 320 3
Meloni Walter Bmw 320 1
Toby Opel Astra -


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 09/09/2003 : 15:04:02  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
VARANO 7 Settembre

Commento a cura del sito ufficiale CIVT
www.civt.it


A tre giornate dalla fine i giochi risultavano ancora più che parti con De Lorenzi (Bmw) ancora in grado di recuperare il distacco in classifica dall’Alfa di Tavano. A Varano due esordi, Bruni Alfa 147 (Motortech) insieme ad una vettura portata in pista dalla Cibiemme. Ancora una volta a rompere le uova nel paniere è arrivato l’ottimo Ado De Micheli che con l’altra 147 della Clever Cats strappava la pole, inserendosi quindi a “protezione” del compagno di squadra. Non ve dubbio che il pilota genovese se fosse arrivato sin dalla prima giornata e non avesse dovuto rinunciare alla doppia gara di Pergusa, avrebbe avuto grosse chances di vincere egli stesso il titolo italiano. La gara vive nella partenza la sua fase più importante. Al via scatta benissimo De Micheli mentre Tavano perde qualche metro e si vede affiancato da De Lorenzi che trova solo l'esterno per sfruttare lo scatto della sua Bmw: i due contendenti al titolo si toccano ed ha la meglio Tavano che esce terzo dalla prima variante superato però dalla Bmw di Di Fant. Nel corso del primo giro Tavano si porta in seconda posizione mentre De Micheli passa con due secondi di vantaggio sugli inseguitori. Al secondo giro un grosso brivido per Ado che arriva per primo sull'olio alla curva Ickx lasciato da uno dei concorrenti in coda al gruppo. La vettura si intraversa e scivola pericolosamente verso le gomme della via di fuga; per fortuna all'ultimo, anche grazie alla trazione anteriore De Micheli riesce a riallineare la macchina e a rimetterla in pista. Nel corso del terzo giro Ado rallenta e permette a Tavano, passato nel frattempo al secondo posto, di raggiungerlo e sopravanzarlo. Intanto la Bmw di Di Fant, piazzatasi molto bene in qualifica e partita benissimo in gara, dava spazio a De Lorenzi, che dal terzo posto iniziava a dare vita al suo tentativo di rimonta. In evidenti ambasce tecniche la 147 di Falessi. Ritiro sofferto per Brogi, pur reduce da un ottima prima parte di gara che lo aveva portato in zona podio. Si rifarà poco dopo, dominando la gara di N5. nella fase centrale della gara si registra un calo da parte della Bmw di Di Fant (Kest Competition) il friulano però ne uscirà recuperando posizioni sino al brillante quarto posto finale. Forfait bruciante anche per Sergio Sambataro che aspira a chiudere la stagione con una vettura che possa permettergli di “giocarsela” Tavano fa il ritmo della gara ma De Lorenzi è più veloce e recupera terreno su De Micheli che non può forzare l'andatura. Al nono giro però la Bmw scivola sui residui dell'olio in pista e fa un'escursione nella sabbia. Per i due piloti Alfa non vi sono altri problemi e marciano vicini verso la bandiera a scacchi. Il colpo di scena avviene a tre giri dalla fine quando, forse per il contatto avvenuto al via, sulla Bmw cede la sospensione anteriore sinistra e De Lorenzi è costretto al ritiro, lasciando il podio alla terza Alfa di Passuti. Abbiamo registrato una dichiarazione post gara di De Micheli. "Il momento più emozionante per me è stato quando ero in testa al secondo giro e ho trovato olio in pista. Era segnalato ma non puoi mai sapere quanto ne troverai. E' uno dei punti dove si arriva più veloci e ce n'era tantissimo... quando ho frenato e la macchina è partita pensavo veramente di uscire. Mi è andata davvero bene. Per il resto ho fatto il mio dovere; sportivamente mi dispiace per il ritiro di Gianluca (De Lorenzi) ma questo risultato mi permette di puntare alla vittoria nelle prossime due gare. La seconda posizione in campionato non è persa matematicamente anche se sinceramente non mi interessa più di tanto. Sono contento perchè nella squadra godo di buona considerazione e punto a vincere per dimostrare tutto il mio potenziale." Tavano conquista un vantaggio in classifica così cospicuo da sfiorare la matematica vittoria del tricolore. Ormai, a due prove dalla fine, il titolo è saldamente nelle sue mani. Gli bastano 7 punti per la vittoria matematica. E con il titolo Marche già conquistato l'Alfa Romeo lascerà i piloti liberi da giochi di squadra. Terzo podio stagionale per Passuti e quarto per Di Fant. Anche la coppia Bonello (5°) e Caldarelli (6°) da un calcio alla sfortuna catturando punti preziosi. Dispiace per il ritiro del giovane romano. David Bruni, il suo forfait gli leverà un buonissimo piazzamento, che nella gara d’esordio in Superproduzione, si sarebbe fatto ricordare a lungo. Per lui comunque i “primi” 3 punti in classifica. Per il 2004 esiste la possibilità di un ritorno nel CIVT per Marco Brogi, sempre con il Team Antonelli. Anche lo stesso Caldarelli, nel giorno del primo podio in carriera del “suo “ Alan Simoni (N3) dichiara di essere alla sua ultima stagione agonistica, rivelando di prepararsi alla creazione di un nuovo ambizioso team impegnato anche nel CIVT.


Classifica:

Tavano Salvatore Alfa 147 139
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 106
De Micheli Adriano Alfa 147 80
Passuti Christian Alfa 147 71

Pigoli Massimo Renault Clio 41
Brogi Marco Peugeot 306 38
Rangoni Luca Renault Clio 22
Falessi Lorenzo Alfa 147 22
Bonello Stefano Alfa 147 19

Bacci Andrea Peugeot 306 18
Ferlito Vincenzo Alfa 147 18
Caldarelli Vitaliano Alfa 147 17

Dal Cucco Dino Bmw 320 6
Sambataro Sergio Alfa 147 5
Di Fant Gianni Bmw 320 4
Mittiga Giancarlo Alfa 147 4
Romagnoli Riccardo MG ZR 4
Bruni David Alfa 147 3
Storti Giancarlo Bmw 320 3
Meloni Walter Bmw 320 1


Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 12/09/2003 : 22:39:48  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
Ho inviato le congratulazioni a Tavano per l'ormai quasi sicuro titolo Superproduzione sul forum CIVT per errore, comunque "forza Tavano".

Torna all'inizio della Pagina

S a X





Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna


6115 Messaggi

Inserito il - 15/09/2003 : 17:28:47  Mostra Profilo  Invia a S a X un messaggio ICQ Invia a S a X un Messaggio Privato
Sarebbe bello se potesse leggere anche lui questo sito e, magari, raccontarci da dentro come vanno le cose (nel suo team, in casa Alfa...).

* Sax *
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 20/09/2003 : 14:45:24  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
Lettera aperta a Tavano (io spero proprio che ci legga, possibile che un Pilota Alfa non sappia dell'esistenza di "ALFASPORT"?):

Tavano, sei grande! Io ti ho "scoperto" per la prima volta in occasione della "24 ore" di Pergusa del 2001, quando con una Lamborghini Diablo (di proprietà del "gentleman driver" Ferreri), hai fatto faville, restando al comando per molte ore e dove realizzasti la "pole position" con un tempo, se non erro, sull'1'48", con una vettura "trofeo" quasi di serie! Spero di vederti presto nell'Euroturismo e magari al Motor Show.

Ciao campione

Manlio



Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 30/09/2003 : 01:55:31  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
Salvatore Tavano (Alfa 147 2000 TS 230 cv) è il nuovo Campione Italiano Superproduzione. Con il secondo posto ottenuto a Monza domenica 28/9 dietro il compagno di squadra Di Micheli, ha vinto matematicamente il titolo. Congratulazioni!
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 04/10/2003 : 10:58:05  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
MONZA 28 Settembre

Commento a cura del sito ufficiale del CIVT
www.civt.it


Pole per un velocissimo De Lorenzi con alle sue spalle il duo Clever Cats con De Micheli e Tavano. Pole position "Privati" virtuale ma sempre di tutto rispetto per Vitaliano Caldarelli, ancora una volta ottimo in qualifica. Passuti supera Di Fant in staccata portandosi alle spalle di Caldarelli. Attacco del duo Peugeot Brogi-Bacci sulla Bmw di Gianni Di Fant. Falessi, Bonello e Bruni chiudono il gruppo al termine del primo giro. De Micheli attacca De Lorenzi. Il ravennate rientra ai box per uno stop and go, per una probabile partenza anticipata. De Micheli al comando con Caldarelli ad una manciata di decimi da Tavano, che lotta per chiudere in Brianza il suo Campionato 2003. De Lorenzi è ultimo. Mentre Bacci passa Brogi, Passuti si avvicina a Caldarelli Sarà questo l'unico vero duello nel corso della gara monzese. Passuti arriva al terzo posto nel corso della settima tornata, mentre il toscano Bacci, si avvicina. Bruni intanto supera Falessi in un duello tra 147 "private". Un secondo e due il vantaggio di Passuti su Caldarelli. Il bolognese strappa un brillante giro veloce con 2.08.299. Di Fant scende in 11° posizione, mentre Falessi diviene nono. Al termine del 12° giro il siracusano Salvatore Tavano, conquista il titolo italiano Superproduzione 2003 con una giornata di anticipo. De Lorenzi chiuderà la sua rimonta al quinto posto, perdendo al fotofinish il rush finale con Caldarelli. Miglior risultato stagionale per l'abruzzese. Ennessimo piazzamento per Passuti, terzo. Purtroppo ritiro a pochi giri dalla fine per Di Fant.


CLASSIFICA

Tavano Salvatore Alfa 147 154
De Lorenzi Gianluca Bmw 320 115
De Micheli Adriano Alfa 147 100
Passuti Christian Alfa 147 83

Brogi Marco Peugeot 306 42
Pigoli Massimo Renault Clio 41
Caldarelli Vitaliano Alfa 147 27
Bacci Andrea Peugeot 306 24
Falessi Lorenzo Alfa 147 23
Rangoni Luca Renault Clio 22
Bonello Stefano Alfa 147 22
Ferlito Vincenzo Alfa 147 18

Di Fant Gianni Bmw 320 14
Bruni David Alfa 147 9
Dal Cucco Dino Bmw 320 6
Sambataro Sergio Alfa 147 5
Mittiga Giancarlo Alfa 147 4

Romagnoli Riccardo MG ZR 4
Storti Giancarlo Bmw 320 3
Meloni Walter Bmw 320 1



Torna all'inizio della Pagina

S a X





Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna


6115 Messaggi

Inserito il - 08/10/2003 : 14:07:55  Mostra Profilo  Invia a S a X un messaggio ICQ Invia a S a X un Messaggio Privato
Ma per caso Tavano è iscritto nell'ETCC con l'Honda ???? E se si, per quale assurdo motivo ????

* Sax *
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 09/10/2003 : 01:46:30  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
Leggi la mia ipotesi sul Topic ETCC.
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 09/01/2004 : 01:13:19  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
Superproduzione in disarmo!!!

Si legge sull'ultimo Autosprint che quest'anno i ranghi del superproduzione saranno ancora + ridotti del 2003.

C'è scarso interesse per questo campionato, anche perchè nel 2005 dovrebbe nascere il campionato super 2000 (per intenderci con le vetture dell'ETCC).

La "fuga" dal superP andrà a vantaggio della coppa 147 Europa, con un travaso di piloti e team appunto provenienti dal Superproduzione.
Torna all'inizio della Pagina

Gismondi
Utente


Regione: Marche
Prov.: Macerata
Città: Tolentino


10205 Messaggi

Inserito il - 10/03/2004 : 18:35:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gismondi Invia a Gismondi un Messaggio Privato
Ecco qui riportato il calendario in programma relativo alle gare del 2004 del campionato SUPERPRODUZIONE e DRIVERS THROPHY


Geom. Michele Gismondi 145 1.9 JTD MY '99 Tolentino (MC)


Edited by - gismondi on 10/03/2004 18:35:40
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 19/03/2004 : 19:10:05  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato
ANCORA 10 GLI ISCRITTI AL CAMPIONATO 2004!

Anche quest'anno le Alfa 147 sono le favorite per la vittoria finale del Campinato Italiano Supeproduzione.

Ecco i Teams iscritti al campionato ad oggi:


- Alfa-Bigazzi 147 (De Micheli - Bonello) - team semi-ufficiale
- BMW-GDL 320 (De Lorenzi e Zadotti) - team semi-ufficiale
- Alfa-Pescara 147 Corse (Alessi e Caldarelli)
- Team Falessi 147 (Falessi)
- BMW-Kest 320 (Bernardini - Di Fant) + forse una terza vettura
- Opel-Carenini (Toby)

Quasi sicuri:

- Alfa-AGS 147 (2 auto)
- Alfa-Motortech (1 vettura)

Dovrebbero correre anche alcune Pugeot 306, forse non in tutte le gare.






Pilota

Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 08/04/2004 : 11:40:19  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
ADRIA 4 Aprile 2004

Commento a cura del sito ufficiale del CIVT
www.civt.it


SUPERPRODUZIONE
Come previsto, sul circuito di Adria è andata in scena l'ennesima sfida tra Alfa Romeo e Bmw, che già dalle prove libere occupavano con De Micheli e De Lorenzi le prime due posizioni in classifica. Nella sessione di prove ufficiali i due piloti hanno dato vita ad un appassionante duello di tempi sul giro che ha visto prevalere alla fine Ado De Micheli e la sua Alfa Romeo sulla Bmw di De Lorenzi. Seconda fila per Filippo Zadotti ancora su Bmw e per Stefano Bonello, compagno di squadra di “Ado”. Al via, come da copione, scatta benissimo la Bmw in prima fila che infila subito il muso all'interno dell'Alfa di De Micheli che comunque, con una buona partenza, riesce a contenere i danni restando in seconda posizione. Alle spalle dei battistrada, il confronto è serratissimo specie nelle prime tornate. Filippo Zadotti (BMW 320 E46 GDL Racing), insediatosi subito alle spalle di De Micheli, allora secondo,doveva inizialmente cedere a Lorenzo Falessi (Alfa 147 Errepi Racing) prima di riprendere la posizione da podio. I primi giri della gara vivono sul duello tra gli inseguitori del duo di testa, Bonello, Zadotti e Falessi La bagarre, che si apriva tra i tre piloti, vedeva il suo epilogo durante il quinto giro, Bonello nel forzare il sorpasso per la terza posizione, viene toccato sul posteriore esterno da Falessi. In seguito al contatto dovrà ritirarsi con una sospensione piegata. Il 25enne pilota romano ed il ternano Falessi si portavano così nelle posizioni, che, poco dopo, gli avrebbero assicurato il 2° e 3° gradino del podio in compagnia di De Micheli. Il colpo di scena arriva difatti a metà gara, quando De Lorenzi, ancora in testa seguito a meno di tre secondi da De Micheli, è costretto al ritiro per il cedimento della trasmissione De Micheli dunque si ritrova servito su di un piatto d’argento la vittoria dovendo limitarsi al solo controllo fino alla bandiera a scacchi. Zadotti su Bmw concluderà al secondo posto davanti a Falessi. Classifica campionato: De Micheli 21, Zadotti 15, Falessi 12, Di Fant 10, De Lorenzi 1.

Classifica:

DE MICHELI Alfa 147 20
ZADOTTI Bmw 320 15
FALESSI Alfa 147 12
DI FANT Bmw 320 10
DE LORENZI Bmw 320
CALDARELLI Alfa 147
BONELLO Alfa 147


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 06/05/2004 : 10:50:15  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Commento a cura della redazione di ITALIARACING.NET
www.italiaracing.net


Magione, gara: Zadotti fa felice lo sfortunato De Lorenzi
A segnare le sorti del secondo appuntamento stagionale del campionato italiano Superproduzione è stato nuovamente il ritiro di Gianluca De Lorenzi. Anche a Magione, infatti, il pilota e team manager della GDL Racing, saldamente al comando per la prima metà di gara, ha dovuto concludere la corsa con un ritiro. Dopo aver segnato il miglior tempo in prova, De Lorenzi pareva essersi involato definitivamente al comando della gara, ma al 12° giro il cedimento del differenziale sulla sua BMW 320 E36 lo costringeva ancora
una volta a cedere una vittoria fino a quel momento mai insidiata. E se ad Adria era stato De Micheli a ritrovarsi tra le mani il successo, questa volta De Lorenzi può gioire almeno nelle
vesti di team manager con il suo alfiere Filippo Zadotti (BMW 320 E46) che, fino a quel momento in seconda posizione a circa 3”, coglie così la sua prima vittoria di categoria ed il primo successo stagionale per la GDL Racing. Con il secondo posto ad Adria ed il successo a Magione il 25enne pilota romano, peraltro, si candida a rappresentare l’avversario più pericoloso per Adriano De Micheli (Alfa Romeo 147-Scuderia Bigazzi) che con la vittoria in terra
veneta ed il 2° posto in Umbria riesce a precedere in classifica Zadotti solo grazie al punto guadagnato con la pole position di Adria. A completare il podio è Gianni Di Fant (BMW 320-Kest
Competition) che, dopo i problemi patiti al differenziale durante le prove ufficiali, è riuscito a riscattarsi in gara davanti a Stefano Bonello (Alfa 147-Scuderia Bigazzi).
Il Campionato Italiano Velocità Turismo ha riservato al pubblico umbro uno straordinario spettacolo agonistico. La N3 (da 1.800 a 2.000 cc), in particolare, ha anche esaltato le attese. Dopo una sessione di prove ufficiali con i primi 12 piloti racchiusi in soli 7 decimi di secondo, la gara ha visto sorpassi e colpi di scena praticamente in tutti i 20 giri completati. Ad imporsi è il milanese Alessandro Bernasconi (BMW 320-W&D Racing) che prima riesce ad uscire
indenne dalla bagarre dove era piombato dopo un’esitazione al via dalla pole position e poi regola al 15° giro il romano Giorgio Fantilli (Alfa Romeo 156-Fantilli Racing) che nelle fasi
iniziali guidava la gara. Dominio romano nella N4 (da 1.500 a 1.800 cc.) con Giovanni Mancini (Fiat Punto Hgt-Leone Motorsport) che, partito in pole si invola subito al comando e non ha difficoltà a segnare la prima vittoria stagionale davanti al compagno di squadra Antonio Giangiacomo. Sfortunata invece la prova di Nicola Papagni (Peugeot 106 16V-RF Racing) che dopo il primato nelle qualifiche di N5 (1.400 -1.600 cc) si ferma al 15° giro per la rottura della bobina. La vittoria va così al napoletano Luigi Sambuco (Peugeot 106 16V-Progetto Corsa) che coglie il primo successo stagionale davanti al viterbese Michele Arena (Peugeot 106 16V-System Tecnica). Nella N6 (fino a 1.400 cc), infine, Gennaro Garofano (Peugeot 106 1.3-Progetto Corsa) bissa il successo di Adria con un dominio
mai in discussione ed il napoletano oltre a segnare il giro più veloce rifila più di 13” di distacco al barese Antonio Angrisano (VW Polo 1.4-System Tecnica).

DE MICHELI Alfa 147 36
ZADOTTI Bmw 320 35
DI FANT Bmw 320 22
FALESSI Alfa 147 20
BONELLO Alfa 147 10

LOMBARDO Peug.306 6
DE LORENZI Bmw 320 3



Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11866 Messaggi

Inserito il - 31/05/2004 : 00:41:37  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato

SUPERPRODUZIONE A PERGUSA: ISCRITTI MAI COSI' IN BASSO!




Commento a cura di pilota54


Mi sono recato a Pergusa per assistere, tra l'altro, alla gara del Superproduzione. In realtà la gara del SUPERP è stata aggregata a quella della N4-5-6- in quanto i partecipanti erano solo 5 (cinque), mai così pochi da quando esiste il campionato, che a questo punto l'anno prossimo o ci si da una mossa o potrebbe essere abolito.

La gara-1 è stata vinta dalle 2 Bmw di De Lorenzi e Zadotti, con le 147-Bigazzi di De Micheli e Bacci 3. e 4.. Caldarelli (Alfa 147), partito dalla pole con il fantastico tempo record di 1.52.648 e presto superato da De Lorenzi, è uscito di pista al 7. giro.

La gara-2 è stata senza dubbio + combattuta, con De Lorenzi e De Micheli che hanno lottato per tutta la gara. Alla fine, dopo un sorpasso da brivido dentro la variante delle piscine, l'ha spuntata il coriaceo De Micheli (Alfa 147). Buono il terzo posto di Bacci, per l'occasione sulla seconda Alfa 147 Bigazzi.


CLASSIICHE:

GARA1:

1) De Lorenzi (Bmw 320)
2) Zadotti (Bmw 320)
3) De Micheli (Alfa 147)
4) Bacci (Alfa 147)
5) Caldarelli (Alfa 147) (6 giri)

GARA2:

1) De Micheli (Alfa 147)
2) De Lorenzi (Bmw 320)
3) Bacci (Alfa 147)
4) Zadotti (Bmw 320)


Dopo questa doppia gara De Micheli (Alfa Romeo 147 - Bigazzi) mantiene il comando della classifica assoluta.

[img]http://www.alfasport.net/public/upload/alfamia2.jpg">

Pilota


Modificato da - Pilota54 in data 31/05/2004 00:43:59
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 13/07/2004 : 12:04:49  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
MUGELLO 12 LUGLIO

Commento a cura della redazione di CIVT
www.civt.net


SUPERPRODUZIONE - Mugello
Qualifiche apparentemente in mano a Filippo Zadotti, ma sarà De Micheli a fare il colpaccio con un crono migliore di pochi millesimi realizzato nell'ultimissimo giro disponibile, a tempo praticamente scaduto. Avanti a De Lorenzi, terzo tempo per Caldarelli. Subito un colpo di scena al via:contatto tra i primi due, Zadotti e De Micheli si toccano , il romano va in testa coda mentre il ligure a seguire arriva lungo sulla San Donato. Risultato De Lorenzi al comando con Caldarelli ad inseguire e la coppia Bacci Falessi dietro. Alle loro spalle Di Fant. Zadotti riuscirà a rientrare su De Micheli superandolo . Otto secondi e tre il margine del leader della gara dal leader in campionato. Al traguardo del terzo giro Bacci passa avanti a Caldarelli, mentre Zadotti è ormai alle spalle dell'abruzzese. Bacci difende la sua terza posizione dagli attacchi di De Micheli. Quest'ultimo si porta dietro a Zadotti, ed un suo tamponamento sulla Bmw avanti a lui costringerà al ritiro il romano e la sua 147 ad una sosta ai box per il cambio della anteriore sinistra. Caldarelli approfitta degli ultimi avvenimenti portandosi al terzo posto dietro a Bacci. Di quattro secondi il vantaggio del toscano sull'inseguitore. De Micheli ha un giro di ritardo.
Di Fant attacca Falessi riuscendolo a passare all'ottavo giro. Come se non bastasse ulteriore colpo di scena con lo stop and go attribuito a De Lorenzi. Una decisione che gli costerà la vittoria. Probabile sanzione comminatagli per qualche accadimento avvenuto al via. In testa dunque va Andrea Bacci e Caldarelli diventa momentaneamente secondo. Soli 5 decimi di vantaggio per il pilota della Pescara Corse. A meno di due giri dalla fine. Bacci ormai ha la vittoria in pugno con un vantaggio di oltre otto secondi. De Lorenzi si riappropria della seconda piazza ma per Caldarelli si prospetta ugualmente una grossa soddisfazione con il suo secondo podio in Superproduzione e dopo la brillante pole position di Pergusa. Prima vittoria, nella sua pista per il toscano Bacci, che ai tanti successi ottenuti mancava di questo.


Così all'arrivo :

1. Bacci A. - Alfa Romeo 147 - 12 giri in 26'10.876
2. De Lorenzi G. - GDL Racing - BMW 320 - a 7.477
3. Caldarelli V. - Alfa Romeo 147 - a 10.875
4. Di Fant G. - Di Fant - BMW 320 - a 13.714
5. Falessi L. - Errepi Racing - Alfa Romeo 147 - a 16.243
6. De Micheli A. - Bigazzi Team - Alfa Romeo 147 - a 1 giro

Non classificati :
Zadotti F. - GDL Racing - BMW 320 - a 7 giri


Classifica campionato:

DE MICHELI Alfa 147 76
ZADOTTI Bmw 320 62
DE LORENZI Bmw 320 54
BACCI Alfa 147 42
DI FANT Bmw 320 32
FALESSI Alfa 147 28
CALDARELLI Alfa 147 13
BONELLO Alfa 147 10

LOMBARDO Peug.306 6



[img]http://www.alfasport.net/public/upload/alfio.gif">

Modificato da - Pilota54 in data 15/07/2004 01:48:50
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 05/08/2004 : 21:33:03  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato

IMOLA - SUPERPRODUZIONE - 1 AGOSTO 2004



Commento a cura della redazione di CIVT
www.civt.it


Imola - SUPERPRODUZIONE
Inaspettato record di iscritti in Superproduzione. Esordio stagionale per Alessi e Brancatelli.
Qualifiche decisamente atipiche quelle disputate ad Imola sotto al caldo opprimente molti piloti hanno potuto disputare ben pochi giri. Tra questi particolarmente penalizzati i vari De Lorenzi, Zadotti, Alessi e Brancatelli. De Micheli intasca immediatamente la pole e parcheggia.2.08.524 il suo miglior giro. In pista restano Di Fant, Bacci, Falessi e Caldarelli. Sarà quest'ultimo a trovare un colpo di coda che gli consegnerà un crono da prima fila.2.09.448. Al via il più lesto è un sorprendente Falessi che dalla seconda fila si porta al comando. Alle sue spalle De Micheli inseguito dalla Bmw di De Lorenzi. Bacci supera Caldarelli Falessi al secondo giro viene passato da entrambi, perdendo in seguito il passo dei primi due, ed in piena bagarre viene passato anche da Bacci.Zadotti sale al sesto posto superando Di Fant ed in seguito ricercando l'aggancio su Caldarelli. I primi tre girano al ritmo di 2.10 a giro. Il solo Zadotti mostra gli stessi parziali. Alessi prosegue la gara in ottava posizione. Al quinto giro De Lorenzi si riavvicina al rivale. Sei decimi il vantaggio del ligure sul ravennate. Ritiro per Falessi che probabilmente ha spremuto troppo la gara nei primi giri. Caldarelli cerca di difendersi dall'attacco di Zadotti. Attualmente secondo in campionato, il romano non può permettersi di perdere troppe posizioni dal leader De Micheli. Proprio il pilota di Bigazzi riesce ad aumentare il suo margine portandolo dapprima ad un secondo e quattro ed in seguito a due secondi e tre. Caldarelli sembra "tenere", il suo vantaggio su Zadotti rimane di mezzo secondo.Sul traguardo del decimo giro Zadotti riuscirà a catturare la quarta piazza a discapito dell'abruzzese che a sua volta vanta un margine di 13 secondi su Gianni Di Fant. De Lorenzi "mangia"qualche decimo ma il vantaggio di De Micheli resta gestibile (1.9) a due soli giri dalla fine. Il presunto recupero è però un fuoco di paglia visto che il leader della gara, allungherà ulteriormente chiudendo con un vantaggio superiore ai quattro secondi. Terzo posto ed ennesimo podio per Bacci. Quarto Zadotti e buon quinto Caldarelli con Di Fant al sesto posto.


Classifica:

DE MICHELI Alfa 147 97
ZADOTTI Bmw 320 72
DE LORENZI Bmw 320 69
BACCI Alfa 147 55
DI FANT Bmw 320 38
FALESSI Alfa 147 28
CALDARELLI Alfa 147 21
BONELLO Alfa 147 10

LOMBARDO Peug.306 6

Alfio



[img]http://www.alfasport.net/public/upload/alfio.gif"

Modificato da - Pilota54 in data 06/08/2004 00:25:51
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 13/09/2004 : 14:11:57  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato

VARANO - SUPERPRODUZIONE - 5 SETTEMBRE 2004



Commento a cura della redazione di CIVT
www.civt.it


Varano - SUPERPRODUZIONE
Assenti out siders del calibro di Caldarelli e Di Fant. Troviamo Lusuari sul sedile di Filippo Zadotti. Per il romano, imprevista interruzione del rapporto con la GDL Racing che cerca un pilota di valore per le ultime tre gare stagionali: Monza, Vallelunga e Misano. De Micheli conquista la pole 1.14.405 e con essa un quasi mach ball in chiave campionato. Tra il genovese e De Lorenzi (1.15.121) s'inserisce il toscano Andrea Bacci (1.14.545).
La gara
Per De Micheli si tratta di amministrare. Grazie al prezioso aiuto del compagno di squadra Bacci, De Lorenzi, suo più diretto rivale in classifica è costantemente messo sotto pressione dal pilota toscano che alla fine chiuderà al terzo posto dietro ai consueti rivali. Malgrado la zavorra l'alfista non pare accusare l'handicap. A questo punto, a sole 3 giornate dalla fine, il pilota di Bigazz mette una seria ipoteca sul campionato. Il suo già cospicuo vantaggio aumenta e Monza potrebbe gia decretare una vittoria anticipata.

Classifica

DE MICHELI Alfa 147 119
DE LORENZI Bmw 320 84
ZADOTTI Bmw 320 72
BACCI Alfa 147 67
DI FANT Bmw 320 38
FALESSI Alfa 147 28
CALDARELLI Alfa 147 21
BONELLO Alfa 147 10

LOMBARDO Peug.306 6


Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 28/09/2004 : 12:43:42  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato

MONZA - SUPERPRODUZIONE - 26 SETTEMBRE 2004




DE MICHELI E L'ALFA 147 - CAMPIONI D'ITALIA SUPERPRODUZIONE



Riportiamo il testo apparso sulla maggioranza dei siti sportivi automobilistici:

A Monza Ado De Micheli (Alfa 147) si laurea Campione Italiano Superproduzione.Con due gare di anticipo la matematica assegna il prestigioso titolo tricolore al genovese della Scuderia Bigazzi. Monza incorona il primo campione tricolore al termine del settimo appuntamento e ottava gara stagionale del Campionato Italiano Superproduzione.
Adriano De Micheli (Alfa 147 Scuderia Bigazzi), conquista la quinta vittoria stagionale e si laurea matematicamente Campione Italiano a due gare dal termine della serie. Al pronti-via Gianluca De Lorenzi (BMW 320 GDL Racing) riesce ad infilarsi tra le due 147di Andrea Bacci e De Micheli e si porta in seconda posizione. Il primo giro è tiratissimo ed il pilota della BMW va in crisi di aderenza alla seconda Variante dando strada alle 147 di Lorenzo Falessi e di De Micheli. Il pilota genovese guadagna subito la seconda piazza ed inizia a forzare il ritmo portandosi nella scia del compagno di squadra. Dopo aver segnato il giro più veloce, De Micheli supera Bacci all’11° tornata conquistando così la quinta vittoria stagionale. Con De Lorenzi che non va oltre il terzo posto, i punti conquistati a Monza incoronano Ado De Micheli Campione Italiano.

Questo invece il testo del sito ufficiale www.civt.it

Monza - SUPERPRODUZIONE
Qualifiche firmate da Andrea Bacci2.08.444 Con il compagno di squadra De Micheli in prima fila. De Lorenzi, terzo (2.08.956La gara: Vittoria per De Micheli (Alfa 147 2.000) che conquista la matematica vittoria del titolo italiano 2004. Secondo Bacci che si avvicina al secondo posto assoluto occuipato da De Lorenzi con i suoi 96 punti, 13 in più del toscano.Quarto a Monza il sempre determinato Falessi.



[img]http://www.alfasport.net/public/upload/alfio.gif">

Modificato da - Pilota54 in data 01/10/2004 00:28:18
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Città: Roma


1061 Messaggi

Inserito il - 18/10/2004 : 14:24:17  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato

VALLELUNGA - SUPERPRODUZIONE - 10 OTTOBRE 2004



Commento a cura della redazione di CIVT
www.civt.it


Vallelunga - SUPERPRODUZIONE - Gianluca De Lorenzi, su Bmw vince a Roma
Titolo gia assegnato a De Micheli (Alfa Romeo) ma a Vallelunga tutti vogliono ben figurare. La gara parte con pista ancora leggermente bagnata ma tutti i partecipanti optano per gomme asciutte. 3228 metri da percorrere diciotto volte per aggiudicarsi il penultimo appuntamento stagionale. La gara: Molte le emozioni nei primi giri. De Lorenzi sembra poter far corsa a se partendo bene e mantenendo la pole conquistata il giorno prima. De Micheli non pare però appagato dalla recente vittoria del titolo italiano e riesce a portarsi al comando dopo poco curve.Intanto l’altro pilota del team Bigazzi si porta all’attacco del terzo posto. Falessi continua ad avere pessimi ricordi del semaforo. Come nel recente passato il pilota umbro subisce l’attacco di un rivale. Bacci s’infila all’interno sfruttando un’entrata piuttosto larga da parte del pilota della Scuderia Errepi Racing. Mentre Falessi sarà presto costretto al ritiro, Vitaliano Caldarelli si trova a gestire un buon quarto posto. Davanti De Micheli sembra allargare. In realtà sarà solo un fuoco di paglia. Il ravennate su Bmw recupera decimi su decimi ed al quinto giro sferra il contrattacco, riuscendo a prendere nuovamente la testa della gara. Ma la corsa non è finita ed il fresco campione italiano resta a ruota, specie negli allunghi quando la pista ormai sembra asciuttala 147 sembra pronta alla zampata decisiva. Sul misto però De Lorenzi rifiata ed anche quando a pochi giri dalla fine il genovese si fa più aggressivo, specie sulla Roma in accesso di rettilineo. ll leader della gara però chiude tutti gli spazi e quando “Ado”, forse a secco di gomme esce malino dalla trincea, il rivale diviene certo della vittoria Nel finale Bacci si porta al secondo posto superando il compagno di squadra Chiusura di campionato ora a Misano Adriatico con l’ultimo atto di un campionato si con poche auto, ma con una più che apprezzabile competitività tra i numeri uno.


CLASSIFICA:

DE MICHELI Alfa 147 152
DE LORENZI Bmw 320 118
BACCI Alfa 147 98
ZADOTTI Bmw 320 72
DI FANT Bmw 320 38
FALESSI Alfa 147 38
CALDARELLI Alfa 147 31
BONELLO Alfa 147 10

LOMBARDO Peug.306 6



Modificato da - Gismondi in data 18/10/2004 22:55:15
Torna all'inizio della Pagina

Gismondi
Utente


Regione: Marche
Prov.: Macerata
Città: Tolentino


10205 Messaggi

Inserito il - 19/10/2004 : 17:03:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gismondi Invia a Gismondi un Messaggio Privato
Per vedere gli album fotografici, scoprire i commenti e rivivere la stessa magica atmosfera del mondo delle corse, il Club Alfa Sport è stato presente all'appuntamento di Vallelunga dello scorso 10 Ottobre.
Non resta che cliccare sul link e buon divertimento a tutti
http://www.alfasport.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1426


Geom. Michele Gismondi 145 1.9 JTD MY '99 Socio n° 0013
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Club AlfaSport Forum © 2003-2012 Club AlfaSport Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,25 secondi. herniasurgery.it TargatoNA.it SuperDeeJay.Net Snitz Forums 2000

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it