Club AlfaSport Forum - Gianluca66


Club AlfaSport Forum

Club AlfaSport Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 MODELLISMO
 Collezioni
 Gianluca66
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Capitan Harloock





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Colleferro


4822 Messaggi

Inserito il - 05/09/2007 : 06:40:08  Mostra Profilo Invia a Capitan Harloock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
"Mi chiamo Gianluca, classe 1966, sposato, padre di tre figli ed un'unica sana e vera passione "L'AUTOMOBILE".
Ciò che mi ha portato ad iscrivermi in questa "frizzante" community è passato da due fasi della mia vita, come fossero 2 pietre miliari : la passione per il marchio ALFA ROMEO e quello per il modellismo.
Per la passione Alfa, devo tutto ad un mio compagno di scuola superiore, figlio di un ex dirigente Alfa Romeo, che mi ha letteralmente "plagiato" ma a cui devo una cosa fondamentale....uscire da un'adolescenza fatta di Renault 5 Alpine, Golf GTI, GTD, Ritmo 130 Abarth e BMW serie 3 per conoscere un pezzo della nostra storia italiana che ha ben poco da deferire ad altri marchi.
L'interesse per il modellismo, quello vero, mi è stato praticamente "attaccato indissolubilmente" da un mio ex-collega, appassionato di Ferrari e che una sera mi porta con lui nel negozio "MILANO43".
Da quella sera, ritorno al negozio e faccio il mio primo acquisto, un'Alfetta GTV della Solido ed un transkit di Robustelli per realizzarne una versione "Rally Isola d'Elba 1980".
Questo modellino, che possiedo ancora, mi viene bene e parto con il primo kit, una Giulietta Spider di TRON e poi ancora Provence Moulage, Alezan, ecc. oltre ovviamente ad acquisti di modellini già montati.
Vi presento la mia collezione...ops, la mia e del mio piccolo Roberto, che conta ormai più di 200 pezzi.....rigorosamente scala 1/43 ad eccezione di.....beh lo scoprirete guardando le foto"

Gianluca66



gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 05/09/2007 : 08:07:52  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DALLE ORIGINI AGLI ANNI '30...

Immagine:

65,88 KB

1) Alfa 40/60 HP - 1914 - (BRUMM)
2) Alfa 40/60 HP Carr.Castagna - Conte Ricotti - 1914 - (RIO)
3) Alfa 6C 1750 GS - Targa Florio - Campari- 1931 - (F.B.Model)
4) Alfa RL - 15a Targa Florio - Masetti - 1924 - (Eco-Design)
5) Alfa RL - 1° Circuito del Savio - Ferrari-Ramponi - 1923 - (Eco-Design)
6) Alfa G.P.R.(P1) - 1° Gran Premio d'Europa - Ascari - 1923 - (TSSK Postal by MCM)
7) Alfa 6C 1500 SS - Mille Miglia - Campari-Ramponi - 1928 - (F.B.Model)
8) Alfa P2 - Campione del Mondo - G.Brilli Peri - 1925 - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)


Immagine:

66,73 KB

9) Alfa P3 a ruote gemellate - 1932 - (RIO)
10) Alfa 6C 1750 GS - Mille Miglia - Nuvolari Guidotti - 1930 - (F.B.Model)
11) Alfa 6C 1750 GS - 1930 - (F.B.Model)
12) Alfa 6C 1750 - Berlina Carr.Touring - 1930 - (RIO)
13) Alfa P3 - 1932 - (RIO)
14) Alfa P3 - 1934 - Targa Florio - (RIO)


Immagine:

25,57 KB

15) Alfa 6C 1750 - Benito Mussolini - 1930 - (BRUMM)

Immagine:

27,26 KB

16) Alfa 8C 2300 - Spider Zagato - 1932 - (F.B.Model)
17) Alfa 8C 2300 - Spider Carr. Touring - 1932 - (F.B.Model)
18) Alfa 8C 2300 Zagato - Mille Miglia - Nuvolari/Compagnoni - 1933 - (F.B.Model)
19) Alfa 8C 2300 Touring - Mille Miglia - Borzacchini/Bignami - 1932 - (F.B.Model)
20) Alfa 8C 2300 - 24h Le Mans - Birkin/Howe - 1931 - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
21) Alfa 6C 1750 GS (alimentata a gasogeno) - Mille Miglia - Ferraguti/Agostini - 1933 - (F.B.Model)


...DAGLI ANNI '40 AGLI ANNI '50...

Immagine:

74,15 KB

22) Alfa 6C 2500S Cabriolet - 1940 - (Solido)
23) Alfa tipo 412 - Mille Miglia - F.Bonetto - 1950 - (F.B.Model)
24) Alfa 6C 2500 SS - Mille Miglia - 1940 - (BBR)
25) Alfa 8C 2900 - Rally Colli Torinesi - Tadini - 1938 - (BRUMM)
26) Alfa 8C 2900 - 24h Le Mans - Sommer/Biondetti - 1938 - (Styling Model bY BBR)
27) Alfa tipo 412 - 1° G.P. di Brentgarten - Daetwyler - 1948 - (BRUMM)
28) Alfa 8C 2900 B - Spyder Touring corto - 1938 - (Styling Models by BBR)
29) Alfa 8C 2900 B - Berlinetta Touring - 1938 - (Styling Models bY BBR)
30) Alfa 8C 2900 B - Berlinetta Touring - Mille Miglia - 1947 - (Styling Models bY BBR)


Immagine:

68,78 KB

31) Alfa 6C 2500 - Cabriolet Ghia - Rudy Crespi - 1948 - (BBR)

Immagine:

63,15 KB

32) Alfa 6C 2500 - Villa d'Este - 1950 - (BBR)

Immagine:

80,11 KB

33) Alfa 1900 TI - Carrera Panamericana 1954 - Mantovani/Chiappa- (BRUMM)
34) Alfa 1900 TI - Carrera Panamericana 1954 - Cagna/Sanesi - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
35) Alfa 1900 TI - Carrera Panamericana 1954 - (BRUMM)
36) Alfa 6C 2500 Freccia d'Oro - Carrera Panamericana 1950 - (BBR)


Immagine:

71,65 KB

37) Alfa 1900 - Mille Miglia - Simontacchi/Martinago - 1954 - (BRUMM)
38) Alfa 1900 SSZ - 1954 - (Provence Moulage)
39) Alfa 1900 SS Touring - 1954 - (Provence Moulage)
40) Alfa 1900 C Touring - 1952 - (Provence Moulage)
41) Alfa 1900 SSZ - Rally Lyon-Charbonniere - 1958 - (Provence Moulage)
42) Alfa 1900 SSZ - Mille Miglia - P.Lena - 1956 - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
43) Alfa 1900 - Berlina - 1950 - (BRUMM)


Immagine:

75,94 KB

44) Alfa 2000 Sportiva - 1954 - (Replicars)
45) Alfa 1900 Disco Volante C52 Coupé - Festa Mille Miglia - Giappone 2004 - Viaro/Mair - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
46) Alfa 6C 3000CM - G.P. Supercortemaggiore - Fangio - 1953 - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)


...DAGLI ANNI '50 AGLI ANNI '60....

Immagine:

72,84 KB

47) Giulietta SS - Targa Florio - 1960 - Federico/Riolo - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
48) Giulietta Spider monoposto - Mille Miglia - 1956 - Sanesi - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
49) Giulietta TI 3a serie - Rally S.Martino di Castrozza - 1965 - Zandonà/Andretta - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
50) Giulietta Sprint Veloce - Rally Monte Carlo - 1962 - Borgherhoff/Mulder - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
51) Giulietta SZ - Rally Lyon-Charbonniere - 1960 - Oreiller/Masoero - (Provence Moulage)
52) Giulietta SS - 1960 - (Provence Moulage)
53) Giulietta Sprint Veloce - Mille Miglia - 1957 - (Mille Miglia)
54) Giulietta Sprint Veloce - Mille Miglia - 1957 - (Mille Miglia)
55) Giulietta SVZ - 24h Le Mans - 1963 - Sala/Rossi (Provence Moulage)
56) Giulietta Sprint Veloce - Mille Miglia - 1956 - Sgorbati/Zanelli - (Tron kits)
57) Giulietta Sprint 3a serie - 1962 - (100 Anni di Storia dell'Automobile by De Agostini)
58) Giulietta - Museo di Arese - 1955 - (RIO)
59) Giulietta TI 1a serie - 1957 - (Tron kits)
60) Giulietta Spider Veloce - 1960 - (Edison Giocattoli)
61) Giulietta Spider Veloce - 1962 - (Tron kits)


...DAGLI ANNI '60 AGLI ANNI '70 ...

Immagine:

62,51 KB

62) Giulia TI - 1963 - (Provence Moulage)
63) Giulia 1600 Super - 1970 - (Edison Giocattoli)
64) Giulia TI Super - Rally del sole di mezzanotte - 1964 - Tecilla/Millor - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
65) Alfa 1750 - 1968 - (Auto italiane da collezione by Hachette)
66) Alfa 2000 - 1971 - (Conquest Models)


Immagine:

78,59 KB

67) TZ1 - Circuito di Misano - 1991 - Max - (Best)
68) TZ1 - Targa Florio - 1965 - Donner/Parla - (Best)
69) TZ1 - 24h Le Mans - 1964 - Biscaldi/Sala - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
70) TZ1 - Coppa Fisa - 1963 - Bandini - (Best)
71) TZ2 - 1000 km. Monza - 1967 - Volonterio/Zeccoli - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
72) TZ2 - 1000 km. Nürburgring - 1966 - Bianchi/Shultze - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
73) TZ2 - 1000 km. Nürburgring - 1966 - De Adamich/Zeccoli - (Best)


Immagine:

74,14 KB

74) GTAm 1750 - 4h Monza - Hezemans - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
75) GTA 1600 - Coppa Carri - 1967 - C.Benelli "Riccardone" - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
76) GTAJ 1300 - Circuit Paul Ricard - 1971 - Picchi/Chasseuil - (Provence Moulage)
77) GTA 1600 - Circuito del Mugello - 1968 - Pinto - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
78) GTA 1600 - Circuito del Mugello - 1967 - C.Benelli "Riccardone" - (Progetto K)
79) GT 1600 - 1965 - (Progetto K)
80) GT Junior 1300 - 1970 - (Solido)
81) GTA 1600 - 4h Monza - 1966 - De Adamich - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
82) GTV 2000 - 1973 - (Progetto K)
83) Junior Z 1300 - 1972 - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)


Immagine:

70,88 KB

84) Spider 1600 - 1966 - (Auto italiane da collezione by Hachette)
85) Spider 1300 J - 1972 - (Spider & Cabrio by De Agostini)
86) Spider 2.0 - 1990 - (Provence Moulage)


...LE PANTERE DELL'ALFA ROMEO....
Immagine:

2,68 KB

Immagine:

73,44 KB

87) Giulietta - squadra mobile - 1978 - (Polizia di Stato by De Agostini)
88) 155 1.8 T.Spark - polizia stradale - 1993 (Polizia di Stato by De Agostini)
89) 2600 Sprint - squadra mobile - 1962 - (Polizia di Stato by De Agostini)
90) 156 2.4 JTD SW - polizia stradale - 2004 - (New Ray)
91) 159 2.4 JTDm - squadra mobile - 2007 - (Polizia di Stato by De Agostini)
92) 1900 TI - squadra mobile - 1954 - (Brumm)


....LE GAZZELLE DELL'ALFA ROMEO....

Immagine:

2,59 KB

Immagine:

79,77 KB

93) Giulia 1600 - 1967 - (Carabinieri by De Agostini)
94) Diorama autocostruito "posto di blocco" - 156 2.0 TS (elaborazione su base Solido) figurini (Tron)
95) Romeo 2 - 19?? - (Carabinieri by De Agostini)
96) Giulia 1600 furgonata carr. Colli - ???? - (Carabinieri by De Agostini)
97) Alfa 155 1.8 TS - 1992 - (Carabinieri by De Agostini)
98) Alfa 75 1.8 - 1988 - (Carabinieri by De Agostini)
99) Alfetta 1.8 - 1972 - (Carabinieri by De Agostini)
100) Giulia 1600 - 1970 - (Carabinieri by De Agostini)


a presto per le prossime foto ....

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)

Modificato da - gianluca66 in data 06/11/2007 18:16:54
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 08/09/2007 : 22:10:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Gianluca,
benvenuto in questa sezione..
Complimenti per i modellini fino ad ora mostrati.. io scarseggio, per adesso, di modelli ante anni 50.. quindi sono molto curioso di vedere il resto!!



----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 10/09/2007 : 12:48:56  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie lucesku per i complimenti ....nel frattempo ho aggiunto altre foto ma soprattutto qualche precisazione sui produttori esatti degli (artigianali).....si sa mai che qualcuno di noi voglia farsi un giretto per borse/scambio

Purtroppo gli impegni di lavoro e casa mi obbligano praticamente a centellinare la presentazione della mia collezione... ma ci tengo a mantenerne dettagliata la descrizione e, questo, richiede tempo per documentarsi ma soprattutto per rispolverare la mia memoria

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 12/09/2007 : 21:14:39  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Azzzzzz......... che bellezza... più aggiungi foto più viene la voglia di avere degli ingrandimenti su alcuni modelli!!
Intanto ci godiamo le panoramiche.. vai!!


----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Prov.: La Spezia
Città: La Spezia


64 Messaggi

Inserito il - 12/09/2007 : 22:57:49  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ragazzi sapete mica se esiste il modellino dell'alfa 145?

Cuore Sportivo
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 13/09/2007 : 07:26:40  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si lucesku, ho in mente di aggiungere i dettagli dei modelli ma devo prendere una "digitale" più performante

Ciao amico "ame145" .... esiste sicuramente un kit in resina di ALEZAN, perchè ce l'ho io da montare.....poi credo che già montato c'è un buon prodotto in resina di BONINI - Mi pare di aver visto qualcosa nella collezione di CAPITAN HARLOOCK ... dico bene Andrea

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 13/09/2007 : 20:40:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volevo chiederti una cosa: come li conservi a casa?
Mega vetrina, vetrinette varie, nella loro confezione originale, in un grande scatolone.?.?.?


----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 14/09/2007 : 07:50:40  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho acquistato tempo fa una libreria BILLY da IKEA, alla quale ho montato le antine in vetro e successivamente dei ripiani in vetro .

La vetrina ha dimensioni l00 x 30 cm altezza 180 cm.

I modellini non sono sulle basette e li spolvero periodicamente con uno di quei pennelli che usano le "sciure" per mettersi il fondotinta.....sono pennelli morbidissimi che si trovano in profumeria e sono gli unici che puliscono finemente i modellini evitando che si possano staccare accidentalmente fotoincisioni, decals, ecc.

A proposito di salvaguardia delle decals, ci tengo a dare un consiglio a tutti i collezionisti : evitate di esporre la vetrinetta alla luce diretta perchè questa farà, inevitabilmente, ingiallire le decals ed i vetri di acetato nei modellini speciali

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)

Modificato da - gianluca66 in data 14/09/2007 07:58:36
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 14/09/2007 : 19:19:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' incredibile: riesci a far convivere modelli da edicola, speciali, die-cast, kit.. insomma tutto cio' che offre il mercato senza una distinzione particolare..
Io sono orientato esclusivamente sui Die-cast che offre il negozio..
Ho eliminato volontariamente tutta l'edicola, mi sento prematuro per passare agli speciali e sono terrorizzato dal toccare un Kit..
Insomma, per ora, la mia è una scelta obbligata.. vedremo in futuro..
Per quanto riguarda l'esposizione, avrai notato la vetrinetta che ho..
comprata al Carrefour e modificata con degli scaffali in vetro utili
allo scopo.. la conservazione dei modelli è rigorosa, tutti attaccati alla loro basetta e protetti dalla loro vetrinetta in plexiglass.. cosi' anche se un granello di polvere dovesse eludere la sorveglianza durante un'apertura veloce della vetrina principale non avrebbe scampo di fronte alla seconda vetrinetta!!



----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku

Modificato da - lucesku in data 14/09/2007 19:22:42
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 15/09/2007 : 09:19:50  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Resta il problema che con le basette occorre il doppio dello spazio, però concordo con te .... il mint-boxed manterrà valore e bellezza nel tempo

Tieni conto che tra quello che ho, ciò che voglio acquistare ed i kit che ho in casa da montare arriverò a circa 450 modelli scala 1/43......mi ci vorrebbe una vetrina da negozio

Comunque ti consiglio di provare a fare il primo kit, anche semplice, e.....poi mi dirai

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)
Torna all'inizio della Pagina

Capitan Harloock





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Colleferro


4822 Messaggi

Inserito il - 20/09/2007 : 06:28:25  Mostra Profilo Invia a Capitan Harloock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bene Gianluca, rinnovo i complimenti per la tua collezione, hai dei bei pezzi e anche quasi introvabili ormai,continua a postare le foto però non ti fermare.Discorso, basette e box, anche a me piacerebbe conservale nel box ma per problemi di spazio sono stato costretto a toglierle dal cofanetto.All'inizio mi dispiaceva, ma ormai è un rito.


Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 20/09/2007 : 13:54:36  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ringrazio per i complimenti e mi scuso per il ritardo con cui "posto" la collezione ma ..... il tempo è quello che è....però oggi ho aggiunto del materiale interessante pazienza e arrivo con tutto

Intanto qui di seguito aggiungo una piccola sezione dedicata a ...

ALFA 155

Immagine:

69,5 KB

101) 155 GTA - CIVT 1992 - Nannini - (SC Model)
102) 155 ts classe D2 "team Euroteam"- 1994 - Modena (Minichamps)
103) 155 V6 TI "team Schübel" - 1994 - Nissen - (Minichamps)
104) 155 V6 TI - DTM 1995 - Larini - (Minichamps)
105) 155 V6 TI "team Schübel" - DTM 1994 - Bartels - (Minichamps)
106) 155 V6 TI - DTM 1995 - Giudici - (Minichamps)
107) 155 V6 TI - ITC 1996 - Nannini - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
108) 155 V6 TI - ITC 1996 - Fisichella - (Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri)
109) 155 ts classe D2 "team Nordauto" - 1994 - Tamburini - (Minichamps)
110) 155 ts classe D2 - BTCC 1994 - Simoni - (Minichamps)
111) 155 Twin Spark 2.0 - 1993 - (Minichamps)


b]Immagine:[/b]

80,29 KB

112) 155 V6 TI - ITC 1996 - Alboreto - (Michele Alboreto Collection by LA.EL.ME.) scala 1/18

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)

Modificato da - gianluca66 in data 04/10/2007 13:57:57
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 04/10/2007 : 13:56:14  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aggiungo altre foto della mia collezione, scusandomi se faccio un salto d'epoca ma ..... essendomi ostinato a documentare tutto di ogni modellino (anno, gara, equipaggio, produttore, ...) con queste mi veniva più semplice

Immagine:

72,76 KB

113) Alfa 75 3.0 V6 - 1988 - (Alezan)
114) Alfa 33 1.7 IE - 1990 - (Alezan)
115) Alfa 164 Super - 1993 - (Alezan)
116) Alfa 164 Protéo - 1993 - (Provence Moulage)
117) Alfa 164 3.0 V6 - 1988 - (SC Modelli)
118) Alfa 6 - 1981 - (Norev)


Immagine:

45,95 KB

119) Alfa GTV - 1994 - (Provence Moulage)
120) Alfa 75 Turbo IMSA - Giro d'Italia - Patrese/Biason - 1988 - (Alfa Sport Collection by Fabbri)
121) Spider - 1994 - (Solido)


Immagine:

64,42 KB

122) Alfa 156 1.8 T.Spark - 1999 - (Minichamps)
123) Alfa Crosswagon - 2005 - (Norev)
124) Alfa 156 Sportwagon - 2002 - (Cararama by Hongwell)


Immagine:

49,25 KB

125) Alfa GT - 2003 - (Minichamps)
126) Alfa 166 - 2001 - (Solido)
127) Alfa 159 3.2 JTS - 2005 - (Minichamps)
128) Alfa Brera 3.2 JTS Sky Window - 2004 - (Alfa Sport Collection by Fabbri)


Ah, dimenticavo, tutti i modelli Alezan, Provence Moulage, SC Modelli, Tron, sono kit autocostruiti

In particolare la 33 di Alezan, riproduce fedelmente (targhe comprese) quella da me posseduta
Buona visione e ... a presto

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 04/10/2007 : 15:10:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ammappa che bellezza!!
ti sei divertito con tutti stì kit!!
perchè non posti degli ingrandimenti della 33, se hai coraggio!!


----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 04/10/2007 : 16:23:46  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Caro Lucesku, non è il coraggio che mi manca....ma una buona macchina digitale

Queste foto le ho fatte con una macchina in prestito e risalgono a qualche mese fa infatti non ho ancora tutta la collezione fotografata

Ti accontento parzialmente con questa piccola anteprima

Immagine:

65,66 KB

provvederò al più presto

My Alfa Romeo : 33 1.7 IE argento met.(dal 1991 al 1993) - 155 2.0 TS blu spazio met.(dal 1993 al 1998) - 147 1.6 TS 105CV nero jarama (dal 2006) - 159 2.4 JTDm SW verde muschio (dal 2007)
Torna all'inizio della Pagina

lucesku
Utente


Regione: Calabria
Prov.: Cosenza
Città: Cosenza


866 Messaggi

Inserito il - 04/10/2007 : 17:07:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucesku Invia a lucesku un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Azzz.. carina la 33.. mi sembra sia venuta bene..


----Alfa 33 1.5 Ti-------------Giulietta 1.6--------------------Alfa 75 2.0 TS-------
Lucesku
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 10/10/2007 : 18:25:25  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ecco altre 7 piccole ospiti della mia collezione

Immagine:

64,3 KB

129) Alfetta 1.6 - 1975 - (Minichamps)
130) Alfetta GTV - Giro d'Italia - 1979 - V.Brambilla - (Alfa Sport Collection by Fabbri)
131) Alfetta GTV - 4 ore di Monza - 1978 - Francia/Bigliazzi - (Solido kit)
132) Alfetta GTV - Rally Isola d'Elba - 1979 - Pregliasco/Reisoli - (Solido kit)
133) Alfetta GTV - Rally Isola d'Elba - 1980 - Pregliasco/Reisoli - (Solido + transkit Robustelli)
134) Alfetta - 1972 - (Tron kits)
135) Alfetta - Raid Capo Nord-Capo Sud - 1973 - Baghetti/Taroni/Galiani - (Alfa Sport Collection by Fabbri)


In particolare sono molto affezionato a questa Alfetta.....

Immagine:

77,4 KB

....perchè è la mia prima realizzazione da modellista in kit .... la comprai per sole 3.000 lire, la smontai, la feci sverniciare da mio padre con la sabbiatrice, comprai per altre 10.000 lire il transkit di Robustelli e la bomboletta di vernice AR 501 e mi misi all'opera

La considero la mia "NUMERO 1"






Modificato da - gianluca66 in data 10/10/2007 18:32:20
Torna all'inizio della Pagina

Cromone
Utente


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: In Brianza


118 Messaggi

Inserito il - 05/11/2007 : 12:47:40  Mostra Profilo Invia a Cromone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da gianluca66

Ho acquistato tempo fa una libreria BILLY da IKEA, alla quale ho montato le antine in vetro e successivamente dei ripiani in vetro .

La vetrina ha dimensioni l00 x 30 cm altezza 180 cm.

I modellini non sono sulle basette e li spolvero periodicamente con uno di quei pennelli che usano le "sciure" per mettersi il fondotinta.....sono pennelli morbidissimi che si trovano in profumeria e sono gli unici che puliscono finemente i modellini evitando che si possano staccare accidentalmente fotoincisioni, decals, ecc.




anch io avevo pensato di prendere la Billy
di prenderla nera, con ripiani aggiuntivi di vetro e con le ante...come ti trovi con la Billy?


One man...One goal...yeah...One Vision
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 05/11/2007 : 13:28:09  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao CROMONE, e benvenuto nella community...che dire della Billy Ikea ?

Te la consiglio vivamente, ha ottimo rapporto qualità/prezzo, è molto personalizzabile e si sposa un po' con tutte le tipologie di arredo....mi pare che ora c'è anche 45x30x180 completabile con antina e ripiani in vetro.

Torna all'inizio della Pagina

Cromone
Utente


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: In Brianza


118 Messaggi

Inserito il - 05/11/2007 : 19:31:47  Mostra Profilo Invia a Cromone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
si c'è anche la versione da 45 cm a singola anta..bene bene quindi andrò presto all'ikea a darle un'occhiata..


One man...One goal...yeah...One Vision
Torna all'inizio della Pagina

Tipo116
Utente

Città: Grecia


50 Messaggi

Inserito il - 14/11/2007 : 09:23:36  Mostra Profilo Invia a Tipo116 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
BRAVISSIMO!!!!!
Caro Gianluca complimenti.Quello che mi piace di piu,e il fato che questa significativa collezione e un perfetto sommario della storia del marchio.
Spero che la tua collezione continuera a crescere.



Ciao italiani!!!!!
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 07/12/2007 : 12:04:57  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aggiungiamo alla collezione...



70,83 KB
137) Diorama autocostruito "Coupe des Alpes 1966" - Giulia GTA 1600 Rolland/Augias (elaborazione su base Alfa Romeo Sport Collection by Fabbri) figurini (Tron e Omen)


Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 31/01/2011 : 12:53:26  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sono ormai quattro anni che sono socio di Alfasport, e da quel lontano settembre del 2007 quando cominciai a postare foto della mia collezione, il mio obiettivo è stato quello di presentare uno ad uno i modelli che costituiscono questo mio patrimonio.

Sarà stato il Centenario, sarà stata l'interazione con collezionisti più maturi di me e produttori che mi sembravano irraggiungibili, sarà che questa mia passione non tende a scemare, insomma alla fine ho pensato che i tempi erano maturi per fare le dovute presentazioni.

Ecco la mia collezione...



1910 - 24 HP

Il progetto di questa vettura venne completato alla fine del 1909 da Giuseppe Merosi per sostituire la Darracq 14/16 HP.
Nello stesso anno Alexandre Darracq decise di vendere la fabbrica che venne acquistata dalla società "Anonima Lombarda Fabbrica Automobili", cosicché la 24HP divenne la prima A.L.F.A., automobile che dal 1910 al 1913 venne prodotta in circa 200 esemplari.
Il motore quattro cilindri monoblocco in ghisa, aveva cilindrata di 4 litri ed erogava la rispettabile potenza di 42 CV, tanto da permettere alla vettura di raggiungere i 100 km/h di velocità massima.
L'esemplare rappresentato dal modellino Racing43 è quello conservato al Museo Alfa Romeo di Arese




1913 - 24 HP corsa

La 24 HP apre la leggenda sportiva del marchio ALFA fin dal 1911, anno in cui due vetture in allestimento corsa presero parte alla 6^ Targa Florio purtroppo senza giungere al traguardo. Una di queste tuttavia, pilotata da Nino Franchini e Giuseppe Campari riuscì ad effettuare il miglior tempo sul giro della storica gara siciliana, a testimonianza del carattere sportivo della neonata marca.
Nel 1913 il motore della 24 HP aumentò la sua potenza sfiorando i 50 CV ed il 28 settembre di quell'anno, con una 24 HP corsa, Nino Franchini arrivò secondo alla prima edizione della Parma-Poggio di Berceto a soli 29 secondi da Giovanni Marsaglia su Aquila.
L'esemplare rappresentato dal modellino Brumm (erroneamente siglato 40/60HP), si riferisce proprio alla vettura pilotata da Franchini nel 1913.




1914 - 40/60HP carrozzeria Castagna

La 40/60 HP, prodotta dal 1913 fino al 1922, era dotata di un motore quattro cilindri a valvole in testa di 6 litri di cilindrata con potenze che raggiunsero oltre 70 CV.
Su un telaio della 40/60 HP la Carrozzeria Castagna, per ordine del proprietario Conte Marco Ricotti, realizzò una carrozzeria aerodinamica monovolume alquanto singolare quanto efficace.
Con questa vettura infatti il Conte Ricotti riuscì a raggiungere la ragguardevole velocità di 139 km/h, elevatissima per l'epoca.
L'esemplare rappresentato dal modellino Rio, si riferisce a questa particolare carrozzeria che venne ricostruita nel 1976 ed è attualmente conservata al Museo Alfa Romeo di Arese.




1923 - G.P.R. P1

Nel 1923, con la determinazione di partecipare al 1° Gran Premio di Europa, Giuseppe Merosi progettò questa monoposto dotata di un motore 6 cilindri di 2 litri di cilindrata che erogava 80 CV, potenza tale da consentire una velocità di oltre 200 km/h.
Furono allestite tre vetture affidate ai piloti Antonio Ascari, Giuseppe Campari e Ugo Sivocci.
Alle prove sul circuito di Monza Ascari fece regisrtrare un tempo sul giro di 3'58", pari a 151 km/h.di media, mentre Sivocci perse la vita mentre percorreva l'attuale "variante Ascari", ai tempi denominata curva del Vialone.
Alfa Romeo, in segno di lutto, decise pertanto di ritirarsi dalla stagione agonistica di quell'anno e lo sviluppo della vettura non ebbe seguito, rimanendo l'ultima creazione di Giuseppe Merosi.
L'esemplare rappresentato dal modellino TSSK Postal by MCM, si riferisce alla vettura di Ascari.




1923 - RL TF - Circuito del Savio

La RL fu il primo modello Alfa Romeo dopo la fine della I Guerra Mondiale, progettato da Merosi nel 1919 e dotato di un motore 6 cilindri con cilindrate fino a 3,6 litri e potenze da 56 a 125 CV.
Per le gare automobilistiche, il telaio Targa Florio aveva un peso dimezzato rispetto alla vettura di serie, albero motore su 7 supporti di banco ed alimentazione a quattro carburatori.
Con una di queste vetture Enzo Ferrari, in coppia con Giulio Ramponi, vinse il 17 giugno 1923 la gara del Circuito del Savio, effettuando peraltro il miglior tempo sul giro.
L'esemplare rappresentato dal modellino ECO-DESIGN, è quello pilotato da Ferrari e Ramponi.




1923 - RL Targa Florio

Il 15 aprile 1923, Alfa Romeo schierò alla 14^ Targa Florio ben cinque vetture, affidandole alla guida di Sivocci, Ascari, Masetti, Ferrari e Campari, gara caratterizzata da un curioso aneddoto.
A 100 metri dal traguardo, la vettura di Ascari che aveva condotto la gara fino a quel momento si bloccò e fu subito assistita dai meccanici Alfa Romeo i quali rimasero sulla vettura in fuga verso l'ambito traguardo. I giudici tuttavia, si rifiutarono di decretare la vittoria alla macchina di Ascari che era giunta al traguardo con ben quattro persone a bordo. A questo punto Ascari, caricò in macchina il primo spettatore che si trovava a portata di mano, percorse in retromarcia gli ultimi 100 metri e si involò nuovamente verso il traguardo.
Il tempo perduto fu fatale per la vittoria di Ascari che finì secondo dietro a Sivocci, quarto invece fu Masetti mentre Campari e Ferrari furono costretti al ritiro.
Da questo momento il quadrifoglio verde in campo bianco, contraddistinse nelle competizioni le vetture ufficiali Alfa Romeo.
L'esemplare rappresentato dal modellino Fabbri per Alfa Sport Collection, è quello di Ugo Sivocci.




1924 - RL Targa Florio

Anche per la 15^ Targa Florio, disputatasi il 27 aprile 1924, Alfa Romeo si presentò con quattro vetture ufficiali affidate a Masetti, Campari, Ascari e Wagner che prese il posto di Sivocci, scomparso l'anno prima.
Giulio Masetti si classificò secondo assoluto dietro alla Mercedes di Werner, quarto posto per Campari, nono per Wagner mentre Ascari fu obbligato al ritiro.
Nello stesso giorno alla 7^ Coppa Florio, che era il prolungamento di un giro della Targa, la vettura di Campari arrivò terza dietro alla RL di Masetti.
L'esemplare rappresentato dal modellino ECO-DESIGN, è quello pilotato dal Conte Masetti.




1925 - P2


La P2 fu la prima vettura progettata in Alfa Romeo da Vittorio Jano.
Questa vettura da Gran Premio era equipaggiata con un motore 8 cilindri a doppio albero a camme in testa di 2 litri di cilindrata, propulsore che si evolse nel periodo 1924-1930 passando da una potenza di 140 a 175 CV, inizialmente per l'adozione di 2 carburatori e successivamente della sovralimentazione.
Nel 1925 la vettura vinse il Campionato Mondiale Costruttori, antenato del Mondiale di Formula 1, con due vittorie assolute : al G.P d'Europa con Ascari ed a quello del Belgio con Gastone Brilli Peri
Questo traguardo fece sì che lo stemma Alfa Romeo venne cinto della "corona d'alloro", particolarità che rimase fino al 1971.
Nel periodo dal 1924 al 1930, i sei esemplari costruiti della P2 si aggiudicarono ben 14 vittorie tra cui la Targa Florio.
L'esemplare rappresentato dal modellino Minichamps, è quello con cui Brilli Peri corse il G.P. di Francia del 1925, gara in cui purtroppo perse la vita Ascari.



1928 - 6C1500Super Sport Zagato Mille Miglia


Con il motore tipo 6C progettato da Vittorio Jano, si inaugurò una stirpe di propulsori che con cubature diverse caratterizzò buona parte della produzione Alfa Romeo dagli anni'30 alla fine degli anni '50.
Si trattava di un motore 6 cilindri in linea, la cui cilindrata unitaria di soli 250 cmc aveva permesso un rendimento termico inusuale per l'epoca con conseguenti potenze specifiche di tutto rispetto.
La 6C1500, già nella versione monoalbero aveva la rispettabile potenza di 54 CV che divenivano 76 nella versione SS dotata di doppio albero a camme in testa.
Vittorio Jano operò un'ulteriore evoluzione su questa vettura, in particolare spostò il serbatoio del carburante immediatamente dietro all'abitacolo ed arretrò di 20 cm. il motore, ottimizzando la distribuzione dei pesi e conseguentemente la tenuta di strada.
L'arretramento del propulsore consentì inoltre di sperimentare la sovralimentazione del 6C1500, quei 20 cm. infatti furono occupati da un compressore tipo Roots mosso dall'albero motore tramite un moltiplicatore di giri, ottenendo così una ventina di cavalli in più.
Delle 1500MMS iscritte alla Mille Miglia del 1928, solo quella dell'equipaggio Campari-Ramponi era sovralimentata e fu la stessa che si aggiudicò il primo posto assoluto, percorrendo i 1618 km in 19 ore, 14 minuti e 5 secondi, oltre alla vittoria di classe.
L'esemplare rappresentato dal modellino FB Model, è quello che vinse la Mille Miglia di quell'anno.



1928 - 6C1500 spider Touring


La maggior parte delle prime 6C1500 furono carrozzate dall'inglese James Young, tuttavia a Milano nel 1926 nacque la carrozzeria Touring che verso la fine degli anni '20 divenne licenziataria del "sistema Weymann", sistema che prevedeva la sostituzione delle pesanti lamiera d'acciaio con una particolare pelle, detta pegamoide.
I vantaggi erano notevoli in quanto la struttura in legno poteva essere alleggerita grazie al minor peso dei pannelli di pegamoide, rispetto alla lamiera.
Mentre Zagato si occupò di "vestire" le versioni SS della 6C1500, Touring dimostrò il suo estro nella creazione di carrozzerie di esemplare eleganza.
Il connubio Alfa Romeo e Touring, che durò fino all'avvento della Giulia GTC (1965), divenne sempre più forte cosicché dai cancelli di Via Ludovico da Breme a Milano, uscirono tra le più belle carrozzerie che la storia dell'automobile possa ricordare.
L'esemplare rappresentato dal modellino ABC Brianza, è una splendida due posti che fa parte della collezione Patrese.



1929 - 6C1750 Gran Sport Zagato


La 1750 costituì il secondo "updating" del motore 6C di Vittoro Jano, dopo i lusinghieri risultati delle 1500 SS.
La cilindrata portata a 1.752 cc., l'adozione del compressore e di due carburatori a doppio corpo, garantiva una potenza di circa 85 CV a 4.400 giri/min.
Ugo Zagato realizzò su questo telaio una "roadster" molto leggera che fu subito adottata dalla Squadra Corse Alfa Romeo per la Mille Miglia del 1929.
Il peso contenuto in 920 kg. e l'iniezione di potenza dovuta al nuovo 1750, permetteva a questo spider di raggiungere una velocità di 145 km/h.
L'esemplare rappresentato dal modellino FB Model, è quello conservato presso il Museo Alfa Romeo di Arese.



1930 - 6C1750 Gran Sport Zagato Mille Miglia


Dopo la vittoria di Campari alla Mille Miglia 1929, la 6C1750 GS fu ancora protagonista dell'edizione 1930.
La vettura condotta dall'equipaggio Nuvolari-Guidotti non solo fu vincitrice assoluta della gara, superando il muro dei 100 km/h di media, bensì contribuì a scrivere la leggenda di Tazio Nuvolari per il famoso aneddoto "a fari spenti nella notte".
Bellissimo il ricordo di quell'episodio, dal racconto di Guidotti:

“Eravamo partiti dietro e Nuvolari tirava come un dannato tra Bologna e Firenze credevo di essere in aereo, sicuramente dovevamo aver preso un bel vantaggio- pensavo- invece al controllo di Firenze ci dissero che eravamo ancora pari con Varzi , a un minuto e mezzo seguiva Campari.
Ricominciò il carosello ad Ancona, poco mancò che ammattissimo quando sentimmo che il tempo era sempre lo stesso tra noi e Varzi; a Bologna invece scoprimmo che Varzi aveva perduto terreno, adesso avevamo quattro minuti di vantaggio.
Nuvolari era sfinito , mi cedette finalmente la guida, adesso si trattava di andare avanti con giudizio e di non compromettere la vittoria sicura .
A Vicenza ci avvertirono che Varzi aveva riguadagnato solo un minuto e dieci secondi dei quattro minuti che aveva perso.
Nuvolari tornò alla guida e si scatenò un ‘altra volta, il vantaggio tornò a quattro minuti.
A Primolano increduli vedemmo davanti a noi – ormai era notte - i fari di un concorrente che ci precedeva. In principio pensammo che fosse qualche dilettante cacciatosi in mezzo alla corsa, poi non avemmo più dubbi e incomincio’ il duello finale ".
“ Anche se la corsa era decisa diventò un punto d’onore per noi superare Varzi e per lui non farsi superare.
A Verona riacquistò un po’ di vantaggio lui, poi gli fummo ancora addosso, ma non si riusciva a passare, fu allora che ebbi l’idea pazza e dissi a Nuvolari “spegniamo i fari? ”.
Andavamo a centocinquanta all’ora, nel buio della campagna, ci voleva un certo fegato per tentare, ma Nuvolari abbassò la testa e io girai la chiavetta.
Varzi credette che avessimo mollato, che fossimo rimasti indietro e si concesse un attimo di respiro, anche lui; nello stesso momento sentì il vento della nostra vettura che lo affiancava, capì tutto e da gentiluomo perfetto si avvicinò alla destra e dette strada. ”


L'esemplare rappresentato dal modellino Fabbri per Alfa Sport Collection, è quello dell'equipaggio vincitore.



1930 - 6C1750 Turismo


Questa berlina 6 posti, venne realizzata da Alfa Romeo su un telaio con passo di 3.100 mm e motore sempre di 1.752 cc. ma depotenziato a 46 CV ottenuti a 4.000 giri/min.
Il peso abbastanza contenuto (1.250 kg.) consentiva comunque a questa berlina di raggiungere i 110 km/h.
Ne furono prodotti 1.131 esemplari nel periodo dal 1929 al 1933, anno in cui venne presentata la 1900GT che, oltre al motore dalla maggior cubatura (1.917 cc. - 68CV a 4.400 g/m), introduceva interessanti migliorie tecniche.
Queste novità riguardavano soprattutto il telaio, ora saldato e non più chiodato, la testata in alluminio e la trasmissione con 3° rapporto sincronizzato e dispositivo di ruota libera.
La 1900 fu prodotta solo per un anno per complessive 197 vetture.
L'esemplare rappresentato dal modellino RIO, riproduce la colorazione tipica della 1900 esposta al Museo di Arese.



1931 - 6C1750 GS flying star Touring


Sul telaio 6C1750GS con passo da 2.720 mm., oltre a Zagato, si cimentarono altri carrozzieri come Castagna, Garavini e Touring.
In particolare la fantasia di Felice Bianchi Anderloni concepì su questo telaio uno spider a due posti, caratterizzato da parafanghi separati che si sormontavano fino a sfumarsi nel profilo della carrozzeria, infondendo alla vettura un dinamismo inconfondibile.
Altri elementi come gli sfoghi d'aria ai lati del cofano, camuffati da modanature che riproponevano l'inclinazione del parafango e della linea di cintura, quasi senza soluzione di continuità, il taglio delle porte inclinato come il parabrezza, le ruote di scorta coperte, caratterizzavano quello che Touring denominò "flying star".
Al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este, tenutosi a Cernobbio il 12-13 settembre 1931, questo spider bianco venne premiato con la Coppa d'Oro riservata alla categoria "vetture aperte" oltre a vincere il Gran Premio Referendum.
L'esemplare rappresentato dal modellino ABC Brianza, riproduce la vettura che Touring allestì per la Signora Josette Pozzo.



1931 - 6C1750GS Targa Florio


Il 10 maggio 1931, nonostante una frana avesse da poco distrutto ben 18 km del tracciato tipico, ebbe inizio la 22^ edizione della Targa Florio.
Alfa Romeo si presentò con la 6C1750 GS con carrozzeria opportunamente alleggerita, grazie all'eliminzaione di buona parte dei parafanghi e dell'abitacolo.
La gara fu caratterizzata dalla presenza della Bugatti type 51, dotata di motore 2 litri con doppio albero a camme e condotta in gara da Achille Varzi, che tentò di insidiare le Alfa Romeo.
Nonostante Varzi si distinse in gara per il record sul giro più veloce, fino ad allora appannaggio di Trucco su Isotta Fraschini (1908), non riuscì a tenere il passo delle Alfa Romeo di Nuvolari e Borzacchini che conclusero al primo e secondo posto.
La Bugatti si aggiudicò il terzo posto precedendo l'Alfa Romeo condotta da Campari.
L'esemplare rappresentato dal modellino FB Model, riproduce la vettura pilotata da Campari qualificatasi al 4° posto.



1931 - 6C1750GTC cabriolet Castagna


Anche il telaio denominato 6C1750GTC (Gran Turismo Compressore), avente passo di 3.160 mm, suscitò l'interesse di molti Carrozzieri.
In particolare la carrozzeria Castagna, realizzò sul telaio GTC una bellissima cabriolet "double phaeton" caratterizzata dal doppio parabrezza e dalla sinuosità della linea di cintura.
Questi elementi stilistici uniti alla verniciatura in diversi toni di grigio, sottolineavano l'eleganza e lo slancio di questa carrozzeria.
L'esemplare rappresentato dal modellino ABC Brianza, riproduce la vettura oggi di proprietà di G.Artom e che in occasione del Concorso d'Eleganza Villa d'Este 2009 si è aggiudicata il trofeo "FIVA"



1931 - 6C1750GTC flying star Touring


La carrozzeria Touring realizzò questa spider, reinserendo gli elementi stilistici "flying star" sul telaio GTC.
Tuttavia il maggiore passo, la presenza del massiccio paraurti anteriore e di predellini ancorati ai parafanghi posteriori, resero la linea meno armonica e filante rispetto a quella realizzata su telaio Gran Sport, pur mantenendo un'indubbia eleganza.
L'esemplare rappresentato dal modellino ABC Brianza, riproduce la vettura che Touring allestì probabilmente per l'On.Giunta.



1931 - 8C2300 Lungo Le Mans


Per mantenere la superiorità nelle competizioni, nel 1930 Alfa Romeo diede inizio al progetto 8C2300.
Inizialmente doveva trattarsi di un evoluzione matematica del 6C1750, mantenendo invariati i valori di alesaggio e corsa, in realtà spostando il comando della distribuzione al centro del propulsore, nacque un motore completamente nuovo.
La cilindrata di 2.336 cc., la distribuzione bialbero e la presenza della sovralimentazione, permisero di raggiungere una potenza di 142 CV a 5.000 giri/min.
Questa meccanica fu montata su due differenti telai : corto (2.750 mm.) e lungo (3.100 mm.).
Su quest'ultimo telaio Touring approntò una filante spider 4 posti per la vettura di Howe che nel 1931 partecipò alla 24 ore di Le Mans, in quanto il regolamento della famosa gara di resistenza francese imponeva la partecipazione di auto con questa configurazione.
Il 13 e 14 giugno 1931, la 8C2300 dell'equipaggio Howe-Birkin vinse la gara percorrendo in 24 ore 184 giri del circuito, ben sette di distacco dal secondo classificato Boris Ivanowski, che però conduceva una Mercedes SSK di oltre 7 litri di cilindrata.
L'esemplare rappresentato dal modellino Fabbri per Alfa Sport Collection, riproduce la vettura vincente dell'equipaggio inglese Howe-Birkin.



1932 - 8C2300Monza


Destinato esclusivamente alle competizioni, il modello Monza nacque su un telaio 8C2300 corto, il cui passo fu ulteriormente ridotto di 10 cm. (2.650 mm.).
Il propulsore fu "vitaminizzato" nella potenza che raggiunse i 165 Cv a 5.400 giri/min, grazie all'aumento del diametro delle valvole e profili degli alberi a camme più spinti.
La carrozzeria era praticamente monoposto, con coda a punta, assenza di parafanghi e parabrezza, pur conservando un secondo posto (in realtà sottodimensionato) poiché il regolamento per la partecipazioni ai gran premi, prevedeva la presenza del posto per il meccanico.
Caratteristico era il frontale con feritoie radiali, opera di Zagato che caratterizzerà le calandre di altre celebri Alfa Romeo.
Dopo il debutto vittorioso al Gran Premio d'Italia tenutosi il 24 maggio 1931, si decise di legare a questa 8C2300 l'appellativo "Monza".
Nel biennio 1931-32 questa vettura si impose nelle maggiori gare con Nuvolari, Caracciola ed altri piloti privati, tanto che nel 1933 Alfa Romeo rese pubblica la decisione di ritirarsi dalle competizioni per manifesta superiorità.
Si trattava tuttavia di un pretesto per camuffare la realtà di una precaria situazione finanziaria che da lì a poco, avrebbe decretato l'acquisizione di Alfa Romeo da parte dell''IRI.
L'avventura della 8C2300 Monza, continuò in seno alla "scuderia Ferrari", con motore portato a 2.600 cc.
L'esemplare rappresentato dal modellino Remember, riproduce la 8C2300Monza con cui Rudolf Caracciola si classificò al 2° posto nel G.P. di Monaco del 1932, vinto da Nuvolari su identica vettura.


...continua...

Modificato da - gianluca66 in data 06/02/2011 18:52:50
Torna all'inizio della Pagina

gianluca66





Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Cesate


3914 Messaggi

Inserito il - 23/02/2012 : 10:11:51  Mostra Profilo Invia a gianluca66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie per i complimenti aleore, appena hai fotografato la collezione, manda una richiesta mail allo staff che provvederà ad aprire un topic dedicato ai tuoi modelli.
Naturalmente questa richiesta deve contenere una breve presentazione di te e della tua collezione.

Non mi risulta che esista un modello della MiTo Q.V in scala 1/43, tuttavia trovare due decals col quadrifoglio per modificare un qualsiasi modello in commercio, non è impresa impossibile.

Per una MiTo in scala 1/43 puoi spendere da circa 5 € (Mondo Motors, Motorama) a 30-35 € (Norev, Minichamps) a 60 € (Provence Moulage).

Nella mia collezione ho questa di produzione Motorama, che a mio avviso ha il rapporto qualità/prezzo migliore.

Mentre invece qui puoi leggere una recensione sulla proposta Mondo Motors.





...ecco la mia collezione di "alfine"


Modificato da - gianluca66 in data 23/02/2012 10:27:46
Torna all'inizio della Pagina

n/a




Prov.: Brescia
Città: Lumezzane


140 Messaggi

Inserito il - 08/03/2012 : 00:22:25  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Beh,Vorrei anche io pubblicare la mia collezione,ma è sempre in costante aumento e,finirei nel 2045 di postare le foto Appena possibile le posto!!!

Senza cuore saremmo solo macchine:il cuore ha sempre ragione
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Club AlfaSport Forum © 2003-2012 Club AlfaSport Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,24 secondi. herniasurgery.it TargatoNA.it SuperDeeJay.Net Snitz Forums 2000

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it