Club AlfaSport Forum - Domande, dubbi, curiosità sulla storia dell'Alfa?


Club AlfaSport Forum

Club AlfaSport Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Storia Alfa Romeo
 Elvira Ruocco
 Domande, dubbi, curiosità sulla storia dell'Alfa?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore  Discussione 
Pagina: di 42

Carlitos





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


24214 Messaggi

Inserito il - 19/01/2006 : 15:48:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Carlitos Invia a Carlitos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Elvira Ruocco ... risponde







Questo topic darà modo a tutti di poter dialogare direttamente e pubblicamente con la Sig.ra Ruocco e servirà sia per commentare i suoi bellissimi e toccanti articoli, che per farle delle domande sulla storia dell’Alfa Romeo, ma anche per dare suggerimenti atti a far crescere questa nuova sezione storica … decisamente “anomala”, sia perché condotta dalla massima autorità mondiale in fatto di storia dell’Alfa Romeo, sia perché avremo modo tutti di scoprire un’Alfa inedita, vista da dentro e da occhi femminili. Alla storia trentennale della Sig.ra Ruocco verranno abbinati di volta in volta suoi articoli, di cui molti inediti, a loro volta correlati a schede tecniche di auto, piloti, personaggi, redatti da Angelo Venditti e Giampaolo Molinari.
Tutto questo varrà tradotto in più lingue, perché riteniamo che siano dei testi preziosi, unici, che meritano di essere letti dagli Alfisti di tutto il mondo. Ciò comporta un notevole sforzo per noi e forse non riusciremo a tradurre tutto e in tempo e ad essere sempre puntuali, comunque ce la metteremo tutta … come sempre.
Non mi dilungo oltre, ma voglio rispondere alla lettera scrittami dalla Sig.ra Ruocco nella premessa, verso la quale noi (penso di poter parlare a nome di tutti gli Alfisti) siamo riconoscenti per questa magnifica opportunità offertaci e in particolare noi dell’AlfaSport, onoratissimi di averla tra le nostre fila, sicuri di poter amplificare e trasmettere ovunque la sua ineguagliabile passione.
Un altro sogno realizzato ...

Carlo Alberto Monti


La Sig.ra Ruocco ed Alfa Sport

1° Raduno Nazionale 2004 Monza 15/02/2004

1° Raduno Nazionale 2005 Arese/Monza 12-13/02/2005


Nel cuore dell'Alfa - presentaz. libro di G. Busso

3° Raduno Nazionale 2005 Bobbio (PC) 24/07/2005

Natale Alfasport in Lombardia

Un caffè con la Sig. ra Elvira Ruocco


Modificato da - fazz in Data 27/01/2006 14:40:13

Capitan Harloock





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Colleferro


4763 Messaggi

Inserito il - 30/01/2006 : 11:34:38  Mostra Profilo Invia a Capitan Harloock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Riporto una domanda di un forum user :"da cosa nasce il caratteristico triangolo? quello posto sulla mascherina di tutti i modelli del biscione".Non nascondo ce mi sono chiesto più volte arrivando alla conclusione " cuore sportivo" ma com'è in realtà?
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 02/02/2006 : 20:10:00  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Buonasera, rispondo al quesito posto da Capitan Harloock:
L'inconfondibile scudetto a punta dell'Alfa Romeo nacque nel 1935 con la splendida vettura 6C 2300 B che presentava il radiatore verso il basso, in sostituzione della classica forma rettangolare.
Un saluto a tutti e buona serata
Torna all'inizio della Pagina

Capitan Harloock





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Colleferro


4763 Messaggi

Inserito il - 02/02/2006 : 20:21:04  Mostra Profilo Invia a Capitan Harloock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie signora, sfogliando i libri in mio possesso avevo più o meno intuito l'anno, ma la cosa che mi era stata chiesta è il perchè quella soluzione stilistica.E poi perchè è diventato il simboo dell'alfa.
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11914 Messaggi

Inserito il - 09/02/2006 : 19:43:28  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Due domande da.....pilota:
1) Vorrei sapere quante edizioni della Mille Miglia sono state vinte (classifica assoluta)
da un'Alfa Romeo e in quali anni se possibile. Mi sembra che tra il 1928 e il 1939 l'Alfa vinse quasi sempre.......
Ho letto che nel 1933 arrivarono incredibilmente 10 Alfa ai primi 10 posti!

2) E quante edizioni della 24 ore di Le Mans? (credo 2, negli
anni '30).

Grazie e buona serata.

Pilota54


Modificato da - Pilota54 in data 09/02/2006 22:53:06
Torna all'inizio della Pagina

FANTOMAS
STAFF


Regione: Veneto
Città: Padova


10221 Messaggi

Inserito il - 10/02/2006 : 07:18:25  Mostra Profilo Invia a FANTOMAS un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
innanzi tutto complimenti per la sua cultura Alfista!

piu' che domande volevo dirle che condivido pienamente le sue
parole circa la "cultura del collezionismo" e ovviamente
delle Alfa in particolare.





( 145 JTD ) SOCIO N.18

Torna all'inizio della Pagina

ssj1985





Regione: Molise
Prov.: Campobasso
Città: CB e ROMA (in trasferta)


5739 Messaggi

Inserito il - 10/02/2006 : 17:16:50  Mostra Profilo Invia a ssj1985 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Voglio testimoniarle i miei complimenti per la passione verso il marchio Alfa Romeo.
Ciò traspare molto chiaramente nel suo racconto nel momento in cui parla di quando stata assunta all'Alfa.
Tutti noi Alfisti siamo più che felici nel constatare che la passione infinita che ci lega al marchio la ritroviamo anche nelle persone che lavorano o hanno lavorato all'Alfa nel passato. Per questo le dico Grazie.

Io avevo per lei semplicemente una curiosità: qual'è l'Alfa Romeo che lei reputa più bella in assoluto, e a quale Alfa lei è rimasta più affezionata?

ODIO LE TEDESCHE!!!
(le auto,è chiaro...)
Alfa Romeo Duetto 1300 Junior "Coda tronca" '74
Socio Alfasport n° 178
Torna all'inizio della Pagina

Carlitos





Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


24214 Messaggi

Inserito il - 10/02/2006 : 17:28:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Carlitos Invia a Carlitos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io, come gli altri ragazzi dello Staff abbiamo letto già tempo fa il primo capitolo della biografia della Sig.ra Ruocco, anzi, siamo già avanti nella storia, che è sempre pi bella ed emozionante capitolo dopo capitolo.
Oggi l'ho riletto e ho provato le stesse emozioni della prima volta, sembra di aver vissuto le sue esperienze in prima persona.
Ma per chi la conosce personalmente, sa che dal vivo è anche meglio, nessun Alfista può trattenere una lacrimuccia, ne rimanere indifferente sentendola parlare della sua amata Alfa Romeo.
Anche l'articolo dedicato all'Alfetta 158 colpisce per contenuti e forma.
Vi consiglio di seguire questo percorso che vi porterà nel Cuore dell'Alfa Romeo, facendovi scoprire un mondo sconosciuto e affascinante a per chi non ha lo stemma visconteo nel Cuore .




Carlitos
Oggi prendo il Coupè ...
L'Alfa è parcheggiata nel mio Cuore e le vene sono la sua pista
Torna all'inizio della Pagina

Lo Zar
Utente


Regione: Molise
Prov.: Campobasso
Città: Campobasso


456 Messaggi

Inserito il - 13/02/2006 : 01:23:20  Mostra Profilo Invia a Lo Zar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Complimenti anche da parte mia per la passione che ha verso il marchio,e per la sua ferrata cultura alfista ,volevo porle due quesiti:
1- a quale età ha scoperto la sua passione verso la marca del biscione ?
2-qual'è stata la prima Alfa che ha posseduto?

________________________
Ogni Alfa sarà sempre come un fascio di luce
bianca che nasconde tanti colori;
solo un prisma può far rivivere questi colori...
e questo prisma è il vero Alfista!
Torna all'inizio della Pagina

Forza105





Regione: Piemonte
Prov.: Novara
Città: Novara


60 Messaggi

Inserito il - 13/02/2006 : 11:50:53  Mostra Profilo Invia a Forza105 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Signora in Rosso, come va? Sono riuscito ad iscrivermi a questo bel forum e ti porto i nostri più cari saluti
Torna all'inizio della Pagina

grandprix130
Utente


Regione: Piemonte
Prov.: Novara


2817 Messaggi

Inserito il - 13/02/2006 : 14:59:30  Mostra Profilo Invia a grandprix130 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Eilà Ciao Forza105!!!!!benvenuto tra noi!!!
Io sono GTV GRANDPRIX sul forum dell'ACN!




Torna all'inizio della Pagina

Forza105





Regione: Piemonte
Prov.: Novara
Città: Novara


60 Messaggi

Inserito il - 13/02/2006 : 17:31:01  Mostra Profilo Invia a Forza105 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao, quando vuoi potremo incontrarci per 4 chiacchere...alfistiche
WLG
Torna all'inizio della Pagina

grandprix130
Utente


Regione: Piemonte
Prov.: Novara


2817 Messaggi

Inserito il - 13/02/2006 : 22:40:52  Mostra Profilo Invia a grandprix130 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volentieri!!! dimmi tu quando sei libero!!



Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 10:50:28  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cari Amici,
chiedo scusa se non ho risposto alle vostre mail, ma ho avuto problemi di connessione, in quanto mi cade spesso la linea Ads.


Ecco soddisfatta la curiosità di Pilota 54:


LE MILLE MIGLIA VINTE DALL'ALFA ROMEO
=====================================

1928 CAMPARI-RAMPONI ALFA ROMEO 1500 CC.
1929 CAMPARI-RAMPONI ALFA ROMEO 1750 CC.
1930 NUVOLARI-GUIDOTTI ALFA ROMEO 1750 CC.
1932 BORZACCHINI-BIGNAMI ALFA ROMEO 2300 CC.
1933 NUVOLARI-COMPAGNONI ALFA ROMEO 2336 CC.
1934 VARZI-BIGNAMI ALFA ROMEO 2600 CC.
1935 PINTACUDA-DELLA STUFA ALFA ROMEO 2654 CC.
1936 BRIVIO-ONGARO ALFA ROMEO 2900 CC.
1937 PINTACUDA-MAMBELLI ALFA ROMEO 2900 CC.
1938 BIONDETTI-STEFA ALFA ROMEO 2991 CC.
1947 ROMANO-BIONDETTI ALFA ROMEO 2900 CC.

Per celebrare il quarantesimo della prima delle 11 vittorie
conquistate nella famosa corsa, nel 1968, l'Alfa Romeo organizzò la Mille Miglia rievocativa.
In Alfa Romeo passato e presente si fondono in una evoluzione senza interruzione di tempo. Le gesta di Sivocci, Varzi, Nuvolari, Fangio e Farina si collegano senza soluzione di continuità con quelle di Merzario e Brambilla, Andretti (per citarne alcuni), ai campionati del Mondo Marche del 1975 e 1977.

Le 24 Ore di Le Mans vinte sono 4 (dal 1931 al 1934)

Un saluto


Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 10:55:15  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ringrazio Fantomas per le belle parole

Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 11:40:53  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per ssJ1985

Mi piacciono tutte le Alfa.
Quelle del passato che hanno creato stereotipi positivi: sportività, eleganza, cuore sportivo, tecnologia vincente, tipico rombo Alfa, stile italiano, disegnata dal vento, sicurezza attiva; e quelle di oggi decisamente evolute, differenti da quelle di ieri, ma con l'impronta delle origini, non solo nello scudetto che spicca sul frontale, ma perchè si ispirano ad un concetto di modularità e di personalizzazione che ti spingono a fare la scelta: SONO UN ALFISTA, COMPRO SOLO ALFA

La mia passione per le Alfa è nata in famiglia, ero una ragazzina. Abbiamo sempre avuto Alfa. Ricordo la prima volta che ho provato il brivido della velocità. Era una domenica e c'era la partita del Napoli allo Stadio San Paolo. La città era deserta e non c'erano limiti di velocità..
La prima Alfa che ho guidato è sata un'Alfasud L verde metallizzato.

Un saluto
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 11:45:44  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un saluto affettuoso a Forza 105 e alla sua dolcissima signora!
Sto bene e va tutto OK.
Grazie
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 13:09:38  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La coppia dei piloti della MM del 1938 è: Biondetti Stefani

Purtroppo nel riportare qui l'elenco con copia/incolla non si sono salvate le tabulazioni.

Torna all'inizio della Pagina

squalettoge
Utente


Regione: Liguria
Prov.: Genova
Città: Genova


1052 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 14:24:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di squalettoge Invia a squalettoge un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ha una "storia" il nominativo "giulia"??

conosco la "storia" del nominativo "junior" in quanto ho avuto la fortuna di incontrare il suo "ideatore" a Balocco nel corso di un 159 day.
E' molto affascinante scoprire e sapere questi "piccoli dettagli"..
grazie

---
Alfa 147 jtd -> cerchi 17 sport, bose sound, spoiler gta, mini simil alfa, scarico ragazzon ovale, fari tipo lexus<-
Coordinatore di zona Genova & Liguria del http://www.147virtualclub.it/
!!!Genova!!!

Modificato da - squalettoge in data 14/02/2006 14:28:05
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 14:29:00  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La Giulia, con il suo propulsore da 1.590 cc., è la "sorella maggiore" della Giulietta (1.290 cc.)
Torna all'inizio della Pagina

SpiderFrek





Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna
Città: Bazzano-Bazan


10420 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 16:26:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di SpiderFrek Invia a SpiderFrek un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che piacere, leggere le postate della Signora Alfina!

E un caloroso saluto, da uno dei più convinti alfisti e anche duettista sfegatato!!!

Eravamo a pranzo assieme a terrazzano di Rho prima delle festività natalizie!!!

-ALFAPALLEGGI RAGNOSI-
VIVA I MUTUR, VIVA AL TAJADEL AL RAGO' VIVA AGLI ALFA..TOTA LA VETA'
Torna all'inizio della Pagina

ssj1985





Regione: Molise
Prov.: Campobasso
Città: CB e ROMA (in trasferta)


5739 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 17:22:51  Mostra Profilo Invia a ssj1985 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie della risposta Signora.
Sinceramente la risposta che mi ha dato un po' me la aspettavo, considerando la sua grandissima passione e competenza Alfistica

ODIO LE TEDESCHE!!!
(le auto,è chiaro...)
Alfa Romeo Duetto 1300 Junior "Coda tronca" '74
Socio Alfasport n° 178
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 14/02/2006 : 19:53:18  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per SpiderFrek

Grazie!
Ho un bellissimo ricordo di quella giornata, compreso il freddo che abbiamo superato con castagne arrosto e vin brulé.
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11914 Messaggi

Inserito il - 15/02/2006 : 02:08:22  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie delle esaurienti risposte, sig.ra "Alfina".

Sto acquistando in edicola la "Alfa Romeo Collection" (modellini, bellissimi + fascicoli), che
sicuramente conoscerà. Nell'ultimo fascicolo sono citate proprio le
4 vittorie alla 24 ore di Le Mans! E pensare che io
credevo che fossero "solo" 2. Ragazzi, abbiamo vinto anche 4 volte a Le Mans
(parliamo di vittorie assolute), oltre che 11 volte alla Mille Miglia, vi rendete
conto? Alfa uber alles...........

P.S.:......senza contare i 2 Mondiali prototipi citati da "Alfina", 2 Mondiali F.1 (1950-1951),
decine di campionati europei e centinaia di titoli italiani e di
altre nazioni nei 5 continenti. Nessuna casa al mondo può vantare
tutto ciò, come la nostra esperta, sig.ra Ruocco, potrà confermare. Potremmo porre infatti questa domanda:
è l'Alfa la casa più vittoriosa nelle corse automobilistiche?

Saluti "Alfina".



Pilota54- GTV 3.0 V6 24V-220 cv
Responsabile sezione Sport

Modificato da - Pilota54 in data 15/02/2006 02:32:56
Torna all'inizio della Pagina

SpiderFrek





Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna
Città: Bazzano-Bazan


10420 Messaggi

Inserito il - 15/02/2006 : 08:53:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di SpiderFrek Invia a SpiderFrek un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Gia un bel freddo, ma ci siamo divertiti!!

Grazie a lei per la sua graditissima presenza e simpatia!!!

-ALFAPALLEGGI RAGNOSI-
VIVA I MUTUR, VIVA AL TAJADEL AL RAGO' VIVA AGLI ALFA..TOTA LA VETA'
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 17/02/2006 : 14:41:18  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per Pilota54

Il palmares di vittorie dell'Alfa Romeo è talmente ricco che difficilmente può essere eguagliato specialmente a partire dagli anni '20 fino agli anni '60. Dopo la senconda vittoria consecutiva in Formula 1 (1950 e 1951) L'Alfa si era ritirata ufficialmente dalle corse avendo dimostrato di aver vinto tutto.
Prima della nasciata dell'Autodelta, l'Alfa pur essendo ufficialmente assente dalle corse, offriva gratuitamente assistenza tecnica in corsa e nelle prove, oltre a stanziare premi per i clienti sportivi.
La classe non è acqua....
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11914 Messaggi

Inserito il - 17/02/2006 : 14:49:25  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Infatti, si può affermare senza dubbio che nessuna casa ha vinto quanto
l'Alfa.
In merito alla seconda parte della risposta vorrei dire una cosa:
E' proprio vero che l'Alfa si sia ritirata perchè "aveva vinto tutto"
o c'erano anche retroscena di carattere economico, come qualcuno ha
detto?
L'Alfa infatti dopo ha riorganizzato la produzione di serie e sono
usciti modelli che hanno fatto epoca come la 1.900 e la Giulietta
(e poi si è tornati alle corse ufficialmente, appunto con l'Autodelta
e la TZ1 ecc..........).



Pilota54- GTV 3.0 V6 24V-220 cv
Responsabile sezione Sport
Torna all'inizio della Pagina

gtdelta
Utente


Regione: Lombardia
Prov.: Milano


79 Messaggi

Inserito il - 17/02/2006 : 17:56:57  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di gtdelta Invia a gtdelta un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per prima cosa complimenti alla fantastica "enciclopedia Alfa Romeo" che risponde al nome di Signora Elvira Ruocco.

Ho anch'io una curiosità, visto che ha citato l'Autodelta ed essendo fiero possessore di una giulietta turbodelta. Come lo giudica lei l'ing. Chiti che curava l'Autodelta e cosa ne pensa dei dissapori con i vertici Alfa Romeo (credo l'ing. Massaccesi) che hanno portato l'ing. Chiti ad abbandonare l'Autodelta e a fondare la "motori moderni" ritengo sia stato un errore abbandonare tale marchio che credo sia stato venduto a una società inglese.
Spero di non avere scritto castronerie nella mia ricostruzione dei fatti.

P.s. vedo Saronno, io sono di Misinto pochissimi km di distanza...
Grazie e tanti saluti.
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 18/02/2006 : 20:56:49  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per Pilota54

Anni '50: la ripresa e l'abbandono delle corse

Nel consiglio di amministrazione del 13 gennaio 1950,in Alfa si era tornato a parlare di corse. Il direttore generale,Antonio Alessio, aveva fatto presente che la direzione commerciale attribuiva il calo delle vendite alla mancata partecipazione alle corse nel 1949.Alla decisione di non partecipare alle gare aveva contribuito anche la morte di tre famosi piloti: Varzi, Trossi e Wimille. Persino i lavoratori dell'Alfa avevano votato un ordine del giorno affinchè la decisione fosse revocata, ma le ferree leggi del bilancio e i tassativi ordini da Roma imposero, per quell'anno, il sacrificio.
Due mesi dopo quella seduta del consiglio, il commendatore Oreste Peverelli, concessionario di Como, nominato dall'Alfa Romeo delegato generale di tutte le corse, comunicò la decisione della casa di tornare a competere con le più agguerrite case automobilistiche estere e nazionali. La vettura, protagonista della sfida sarebbe stata l'Alfetta 158, già famosa prima della guerra, e ulteriormente perfezionata, diventata 159, partecipò a tutte le più importanti gare e conquistò due campionati del mondo.
Intanto,l'Alfa stava portando avanti con i tecnici guidati da Orazio Satta il progetto della 1900, ed era consapevole di quanto fosse impotante il successo di questa vettura per la risalita industriale dopo gli anni della guerra.
Nel 1952, l'Alfa decise saggiamente di ritirarsi dalla corse per concentrarsi esclusivamente sulla vettura in gestazione, passando dalla produzione artigiale di "classe" alla produzione di serie. Il Portello venne rinnovato, con l'inaugurazione della prima parziale linea di montaggio che permetteva di produrre una vettura in meno di cento ore lavorative, mentre prima ne occorrevano 240 per consegnare un modello completo.
Le numerose vittorie avevano fatto dell'Alfa Romeo una leggenda, un mito,aveva amici fedeli in tutti il mondo e poteva permettersi di abbandonare le corse. Quegli amici appassionati volevano il nuovo modello e la 1900, vestita dai più grandi carrozzieri italiani, volò oltre confine.
Torna all'inizio della Pagina

alfina





Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Saronno


382 Messaggi

Inserito il - 18/02/2006 : 22:35:30  Mostra Profilo Invia a alfina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per GTdelta,
La ringrazio del complimento, Lei è molto gentile.

Carlo Chiti lasciò l'Alfa Romeo nel 1984 e nel 1985 fu tra i fondatori della Motori Moderni, azienda fondata a Novara con Piero Mancini con lo scopo di progettare e costruire motori da corsa, fornendo principalmente la Scuderia Minardi.
Delle "divergenze di vedute" con Ettore Massacesi, Chiti parla in una intervista rilasciata nel Libro Alfa Romeo GTA di Maurizio Tabucchi.
Alla domanda: I presidenti dell'Alfa Romeo che si succedettro al tempo delle GTA come vedevano le corse?
Rispose: Anzitutto, chi ha creato lo sport all'Alfa Romeo è stato Luraghi: se non fosse stato per lui di GTA non se ne sarebbe nemmeno parlato. Anche con Cortesi ci trovammo molto bene: Capiva la necessità delle corse e ci assecondò. Con Massacesi , invece, anche se la GTA era ormai finita, fu una tragedia. E' vero che si ritrovò in mano la patata bollente della Formula Uno, nei cui confronti continuare era rischioso e smettere era negativo per l'immagine della casa, ma sbagliò tutto cessando la collaborazione con la Brabham. La cagegoria turismo volle poi eliminarla perchè sosteneva che costava troppo.

Buona domenica!
Torna all'inizio della Pagina

Pilota54
Utente


Regione: Sicilia
Prov.: Catania
Città: Catania


11914 Messaggi

Inserito il - 19/02/2006 : 01:09:13  Mostra Profilo Invia a Pilota54 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie per la esauriente risposta. Effettivamente è stata una saggia
decisone, all'epoca, quella dei vertici Alfa Romeo. A seguito di quella
decisione l'Alfa è diventata una casa di prestigio ma dal target medio-elevato.
Probabilmente, se non si fosse deciso di produrre la "1.900" e poi la "Giulietta"
berlina e coupè (sospendendo temporaneamente l'attività sportiva) l'Alfa sarebbe
rimasta una casa tipo Ferrari o Maserati, cioè produttrice di vetture da corsa
e auto di serie di elevatissimo standing, cioè quello che era prima della guerra
e nell'immediato dopo-guerra.



Pilota54- GTV 3.0 V6 24V-220 cv
Responsabile sezione Sport

Modificato da - Pilota54 in data 19/02/2006 01:10:33
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 42  Discussione   
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Club AlfaSport Forum © 2003-2012 Club AlfaSport Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,26 secondi. herniasurgery.it TargatoNA.it SuperDeeJay.Net Snitz Forums 2000

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it